giovedì , Febbraio 22 2024

Meeting di Rimini 2016: un’esperienza lunga 7 giorni e 37 anni

Il Meeting per l’Amicizia fra i Popoli di Rimini non è un evento, un’insieme di incontri; non è: ‘si va perchè, se ci sei, conti’ o perchè ‘ci sono i vip’; e non è neanche una sagra più o meno riuscita di spettacoli o un’interessante sede espositiva. Il Meeting di Rimini non si può neanche raccontare per intero – ci si prova, ma per difetto. Il Meeting è, piuttosto, un’esperienza: lo capisci se lo vivi, se lo provi sulla tua pelle. Ed è quello che cerchiamo di fare, ogni anno, con risultati alterni: a volte ne siamo soddisfatti, a volte ci sembra che il cuore pulsante di questa poderosa ‘macchina’ rimanga, al di là delle luci roboanti, un po’ freddo. Ci proveremo anche quest’anno, tutti insieme, ad indossarlo. Intanto, un’occhiata al programma – senza nessuna pretesa di esaustività: per questa c’è il sito ufficiale – spigolando fra centinaia di proposte, in cerca di un possibile itinerario.

Meeting 2016: Tu sei un bene per me

Quest’anno la kermesse di Comunione e Liberazione compie 37 edizioni e si terrà presso Rimini Fiera dal 19 al 25 agosto (tutti i giorni dalle 10.30 alle 24.00; ingresso e parcheggio gratuiti) e ha come tema ‘Tu sei un bene per me’. Raccontava il presidente del Meeting, Emilia Guarnieri, lo scorso 7 luglio in occasione della presentazione: “Se è ragionevole affermare che l’altro è un bene per me, è anche sperimentabile?” Il Meeting, che quest’anno si presenta con un titolo (apparentemente) semplice e profondo al tempo stesso, è un tentativo di leggere ed interpretare lo spirito del nosto tempo, cercando una chiave di lettura che renda la vita, nei vari ambiti – politico, economico, culturale, scientifico, sportivo, religioso – più bella, più sostenibile. Per gettare, o costruire, uno sguardo positivo sul futuro, con la consapevolezza dell’asprezza e della complessità tragica dei nostri tempi.

Meeting di Rimini 2016

 

Venerdì 19 agosto: benvenuto Presidente Mattarella!

Segio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana dal 31 gennaio 2015, sarà il protagonista della prima giornata del Meeting di Rimini alle ore 11.45 (Auditorium Intesa Sanpaolo B3) in un incontro dal titolo: “La Repubblica ha 70 anni”. Altro importante filo conduttore di questa edizione è infatti la mostra “L’incontro con l’altro. Genio della Repubblica 1946-2016”, coordinata dal giornalista Massimo Bernardini, dalla quale prendono vita per abbrivio numerosi incontri (con Luciano Violante, Giulio Sapelli, Michele Valensise, fra gli altri) dedicati a storia, economia, politica internazionale, etc.

Sempre venerdì 19 agosto ma alle 19.00 presso (Sala Neri CONAI), “Anche i santi hanno sognato l’America”, un incontro con Emanuele Colombo (DePaul University Chicago) e Paolo Valesio (Columbia University NYC), coordinato da Letizia Bardazzi, Presidente Associazione Italiana Centri Culturali).

logo Meeting 2016

 

Sabato 20 agosto: agricoltura sociale, terra, guerra, pace.

Uno sguardo alla ‘madre’ terra. “Agricoltura sociale: ricostruire la società dalla terra” è il titolo dell’incontro delle ore 11.15 (Sala Illumia B1) promosso da CdO Agroalimentare. Partecipano tante cooperative sociali, tra cui Maurizio Bergia, Presidente “I Tesori della Terra” Cooperativa Sociale di Cuneo; Claudio Collina, Responsabile C.A.S.P. Valle del Brasimone Società Cooperativa; Nicola Corti, Segretario Generale Fondazione Allianz Umana Mente; Paolo Gramiccia, Responsabile Azienda Agricola “La Sonnina” di Roma; Elisa Mapelli, Responsabile “In Opera” Cooperativa Sociale di Milano; Walter Sabattoli, Responsabile Pinocchio Group Cooperativa Sociale di Brescia; Ilaria Signoriello, Responsabile “Agricoltura Capodarco” Cooperativa Sociale di Roma. Conclusioni Andrea Olivero, Vice Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. In occasione dell’incontro ci sarà la proiezione del video-documentario Nuove terre su “Le Agricole” Cooperativa Sociale.

Alle 15.00 invece (Sala Neri CONAI) “Mappe: pezzi di guerra e vie di pace”, dialoghi a cura di Monica Maggioni, Presidente RAI. “Di cosa parliamo quando parliamo di libertà religiosa”, con Brian Grim, President Religious Freedom & Business Foundation, USA.

 

Domenica 21 agosto: anche la disabilità ‘è un bene per me’

Il Meeting per l’Amicizia fra i popoli è un’esperienza che nasce cristiana, e lo è pienamente in senso ecumenico. Domenica 21 agosto, alle 11.15, presso l’Auditorium Intesa Sanpaolo B3, il Vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi, celebrerà la Santa Messa.

Alle 17.00, nello stesso luogo, l’incontro “Tu sei un bene per me”, a cui partecipa lo scrittore Luca Doninelli. Introduce Emilia Guarnieri, Presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli.

A seguire (Auditorium Intesa Sanpaolo B3), alle 19.00, “Sono molto contento di vivere con te: la disabilità come risorsa“. Un incontro realizzato in collaborazione con CEC (The Notre Dame Center for Ethics and Culture), a cui partecipano: Mary O’Callaghan, Public Policy Fellows at the Center for Ethics and Culturealla Notre Dame University, USA; Orlando Carter Snead, Direttore Center for Ethics and Culture alla Notre Dame University, USA. In occasione dell’incontro proiezione della video-intervista a Jean Vanier, Fondatore della Comunità L’Arche. Introduce Maurizio Vitali, Giornalista.

Alle 19.00 infine (Sala Poste Italiane A4), “400 anni dalla morte di Shakespeare: il senso dell’altro in Amleto“. Dialogo e percorso di letture e immagini con Piero Boitani, Docente di Letterature Comparate all’Università La Sapienza di Roma. Introduce Davide Rondoni, poeta e scrittore.

 

Lunedì 22 agosto: tra Islam e Dostoevskij

Due incontri che ci sembrano importanti per lunedì 22 agosto: alle 11.15 (Salone Intesa Sanpaolo B3) “Quale Islam in Europa?”, con Wael Farouq, Docente di Lingua e Letteratura Araba all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Aziz Hasanovic, Gran Muftì di Croazia. Introduce Roberto Fontolan, Direttore Centro Internazionale di Comunione e Liberazione.

Alle 19.00 (Sala Poste Italiane A4) spazio alla letteratura con “La vita viva. Leggendo gli ‘Scritti dal Sottosuolo’ di Dostoevskij”. Partecipa Tat’jana Kasatkina, Direttore del Dipartimento di Teoria della Letteratura presso l’Accademia Russa delle Scienze. Letture di Franco Palmieri, Consulente Artistico di Culter/Firenze. Introduce Cristina Rossi, Insegnante.

 

Martedì 23 agosto: Franco Branciaroli ne ‘La notte dell’Innominato’

Protagonista della nostra prima scelta del giorno: la Bibbia. Alle 15.00 (Sala Neri CONAI), “Lezioni sulla Bibbia: le parabole nell’Antico e nel Nuovo Testamento”. Partecipa Joseph Weiler, Presidente EUI (Istituto Universitario Europeo). Introduce Stefano Alberto, Docente di Teologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Ci immaginiamo già toccante invece l’incontro alle 19.00 (Salone Intesa Sanpaolo B3) dal titolo “Dall’amore nessuno fugge. APAC: in Brasile un carcere senza carcerieri”. Partecipano: Cledorvino Belini, Presidente Sviluppo di Gruppo FCA (Fiat Chrysler Automobiles) dell’America Latina, Brasile; Daniel Luiz da Silva, Ex carcerato, Brasile; Valdeci Antônio Ferreira, Direttore Generale FBAC (Fraternidade Brasileira de Assistência aos Condenados), Brasile; Luiz Carlos Rezende e Santos, Giudice di Esecuzione Penale del Tribunale di Giustizia di Minas Gerais, Brasile. Introduce Andrea Tornielli, Vaticanista de La Stampa.

Alle 21.45 (Arena Spettacoli Unipolsai D3 Biglietto intero: 10 euro, ridotto: 8 euro) Franco Braciaroli, attore e ‘amico’ del Meeting, sale in scena nei panni di uno dei personaggi più belli e profondi di Alessandro Manzoni ne “La notte dell’Innominato”.

Franco Branciaroli

 

Mercoledì 24 agosto: Lavorare per la pace in Medioriente

L’attualità è protagonista dell’incontro delle ore 17.00 (Auditorium Intesa Sanpaolo B3): “Sperare contro ogni speranza: lavorare per la pace in Medioriente”. Partecipano: Jàn Figel, Inviato speciale della Commissione Europea per la promozione della libertà di religione o di credo al di fuori dell’Unione Europea; Paolo Gentiloni, Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; Firas Lutfi, Superiore del collegio di Terra Santa e Vice parroco della parrocchia di San Francesco ad Aleppo, Siria. In occasione dell’incontro intervento di saluto di Pasquale Valentini, Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Politici della Repubblica di San Marino. Introduce Roberto Fontolan, Direttore Centro Internazionale di Comunione e Liberazione.

Spazio anche al cinema con il bellissimo docufilm di Gianfranco Rosi premiato con l’Orso d’oro per il miglior film al Festival di Berlino 2016: alle 21.00 (Sala Neri CONAI) “Storie dal mondo. Fuocoammare”. Partecipano: Pietro Bartolo, Responsabile Presidio Sanitario di Lampedusa; Paolo Del Brocco, Amministratore Delegato RAI Cinema.

meeting 2016

 

Giovedì 25 agosto: Stati Uniti e Cuba: la pace possibile

Ultimo giorno nel seegno della pace e della santità. Alle 11.15 (Salone Intesa Sanpaolo B3): “La riconciliazione Stati Uniti-Cuba: rimarginare una ferita”. Partecipano: Miguel Benito “Mike” Fernandez, Founder of MBF Healthcare Partners, Cuba; Pedro Freyre, Partner and Chair of the International Practice in the law firm of Akerman LLP, USA; Rolando Guillermo Suárez Cobián, Consigliere Giuridico della Conferenza Episcopale di Cuba. Introduce Roberto Fontolan, Direttore Centro Internazionale di Comunione e Liberazione.

Alle 17.00 (Auditorium Intesa Sanpaolo B3), infine, l’incontro Madre Teresa: “Una santa per il nostro tempo”, che salirà agli onori degli altari il prossimo 4 settembre 2016. Partecipano: Marcilio Haddad Andrino, Ingegnere miracolato del Brasile; Fernanda Rocha Andrino, Moglie di Marcilio Haddad Andrino; Brian Kolodiejchuk, Postulatore della causa di canonizzazione di Madre Teresa; Suor Serena, Missionaria della Carità. Introduce Marina Ricci, Giornalista.

Meeting 2016

 

Meeting ‘giovane’: Villaggio dei ragazzi e Sport Village

Voi che avete figli… se non li dimenticherete voi, saranno loro a dimenticare voi! Al Meeting, infatti, grazie al Villaggio dei ragazzi (aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 23.00) e allo Sport Village (aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 23.30) i ragazzi, di tutte le età, potranno essere impegnati in letture, laboratori, giochi, spettacoli, presentazione mostre, proiezioni video, tornei. Ci incuriosiscono: martedì 23 agosto alle 18.00 presso il Villaggio dei ragazzi la visione del docufilm su Rolando Rivi “Dio sceglie i piccoli”, del giornalista Emilio Bonicelli, con prefazione di mons. Camisasca, Itaca Editore. Sarà presente l’autore e regista Riccardo Denaro, con la partecipazione di Sergio Rivi.

Giovedì 25 agosto invece alle 21.00 imperdibile la Festa finale del Villaggio… con il maestro Villa, tutti gli amici del Villaggio Ragazzi e la festa per il 40esimo anniversario della canzone I Liocorni, cantata e musicata dal vivo dai gruppi musicali: Al Morigi, Zafra, Eliana Carayol e le Voci senza Frontiere.

Per i più piccoli: ogni sera la favola della buona notte con il Capobanda!

Capobanda meeting 2016

Meeting è: Jaca Book, mostre, ristoranti tipici

Il Meeting è, a nostro avviso, un’occasione per ‘rifarsi’ gli occhi e la mente (per non parlar del cuore), con qualche buona lettura. Preziosa in questo senso la libreria Jaca Book. Sempre interessanti inoltre le mostre proposte dal Meeting: oltre a quella già citata dedicata ai 70 anni della nostra ‘vecchia’ Repubblica, visiteremo senz’altro quella per Madre Teresa di Calcutta: ‘Vita, spiritualità, messaggio’, a cura della postulazione della Causa per la Canonizzazione di Madre Teresa. Complessivamente le proposte espositive sono sette, oltre a undici ‘esperienze e percorsi’ tutti da scoprire. E dopo tante parole, visioni, e chilometri avanti e indietro nei padiglioni di Rimini Fiera, è possibile venga anche fame. Per questo c’è una fornitissima area ristorazione.

Io contro Tu: la battaglia delle battaglie dentro il cuore dell’uomo

“Tu sei un bene per me” è la regola della vita, ha raccontato la Guarnieri ad Avvenire in una recente intervista: “Poiché il mondo – ha affermato – si regge sull’interdipendenza di tutti rispetto a tutti, nessuno può illudersi di vivere come una monade e alla fin fine, chiamato a una riflessione seria, ciascuno è costretto ad ammettere che l’altro, il prossimo nostro così come colui che consideriamo diverso e lontano è un bene per noi.”

Avversario della scoperta del ‘tu’ come bene per me, è l’ ‘io’: ipertrofico, ingordo, cieco. È in questa lotta per il dominio sul proprio cuore che si gioca, ogni giorno, la vita di ogni uomo su questa terra; decisiva, per chi è credente, per il viaggio che dovremo intraprendere dopo.

Crick

About Redazione

Prova anche

Lui ti ama? 5 segnali per capire se è cotto di te

Lui ti ama Davvero? Fa follie per te? E’ simile al protagonista di un film? …