martedì , Maggio 21 2024

Inizio dell’anno: tempo di bilanci e buoni propositi

E’ cominciato da pochi giorni il 2016. Il vecchio anno è finito, e come da tradizione è tempo di bilanci. Cosa abbiamo realizzato nell’anno che ci ha appena lasciato? I buoni propositi dello scorso anno sono stati realizzati? Siamo riusciti a fare un passo avanti nel raggiungimento dei nostri desideri, oppure abbiamo aspettato che succedesse qualcosa che ci mettesse sulla retta via? E soprattutto se non abbiamo realizzato quello che desideravamo, siamo così certi che lo volessimo davvero? La cosa più difficile nel raggiungimento di un obiettivo è stabilire cosa vogliamo davvero per noi. Sembra scontata come cosa, ma non lo è, e ciò si evince dal fatto che ai primi ostacoli che incontriamo gettiamo la spugna, ci demoralizziamo, perdiamo la motivazione. Guardarsi dentro con onestà e umiltà ci permette di definire con chiarezza a che punto siamo del nostro cammino, dove vogliamo arrivare e soprattutto cosa siamo disposti a fare per arrivare alla meta. Ciò che siamo pronti a investire per raggiungere un obiettivo racchiude i buoni propositi che ogni anno facciamo per quello seguente.

Dal mondo dei rimedi vibrazionali ce ne sono alcuni che ci aiutano a scoprire la nostra verità, quello che davvero alberga dentro di noi ma che a volte per un motivo o per l’altro non riusciamo (o non vogliamo) vedere. Quando guardiamo chiaramente e con lucida consapevolezza quello che abbiamo dentro, i nostri propositi per il nuovo anno si fanno più chiari, e quelli per la nostra vita più solidi e focalizzati alla vittoria.

Dal mondo delle Essenze degli Animali Selvatici vengono in nostro aiuto:

  • Procione: per imparare a scoprire ed accettare dei lati ancora inesplorati della loro personalità e per coloro che hanno iniziato un viaggio profondo di ricerca e consapevolezza interiore
  • Gufo: per accedere alla propria saggezza interiore e affrontare le situazioni della vita in modo diretto e chiaro. Aumenta l’intuito e la capacità di vedere ciò che normalmente sfugge, nei casi di confusione interiore e per coloro che hanno bisogno di distinguere la loro verità da quella altrui, prendendo così le decisioni in maniera serena e distaccata.
  • Oca canadese: per coloro che si sentono dispersi e non trovano la loro via per ritrovare il proprio centro, la propria casa e il proprio cammino di vita.
  • Leone di montagna: aiuta a tradurre i sogni e i desideri in realtà. Molto efficace in quei momenti in cui si intraprendono progetti nuovi o si passa dalla fase di ideazione a quella di realizzazione. Utile per coloro che si sentono deboli, a livello fisico ed emotivo, o che devono rimanere allineati con la propria verità, a dispetto dell’opinione altrui e di qualsiasi distrazione interiore ed esteriore.

Dal mondo dei fiori di Bach:

  • Wild Oat: per chi è sempre alla ricerca di qualcosa ma non sa veramente cosa vuole né quale direzione prendere e per chi non ha ancora trovato quella giusta. Per chi ha entusiasmo e doti naturali, si applica con profitto in qualsiasi campo ma poi si stanca, azzera tutto e ricomincia da capo. Per chi è alla ricerca disperata del senso delle cose e di nuovi obiettivi, vivendo la frustrazione di sognare sempre qualcosa di meglio e diverso.

Dal mondo minerale ci sono vari cristalli che se indossati a contatto con la pelle ci aiutano a portare chiarezza  d’idee e di intenti, oltre a purificare i nostri centri energetici e a sviluppare intuito e una maggiore connessione con tutto ciò che ci circonda e col nostro Sé superiore. Fra questi troviamo il Quarzo ialino, il Diamantino di Herkimer, la Celestina, l’Occhio di Falco, l’Acquamarina e tanti altri. Vi consiglio di cercare i significati dei cristalli, di guardare immagini che vi mostrino il loro colore,la loro forma, e poi di sceglierne uno da portare con voi. Rimarrete stupiti da quello che sentirete.

Buoni nuovi propositi a tutti.

Auguri.

About Redazione

Prova anche

Quinto appuntamento per il Caffè letterario del Titano

Quinto appuntamento per il Caffè letterario del Titano   Venerdì 26 maggio alle ore 18.30 …