lunedì , Dicembre 6 2021
Home / In Evidenza / Voglio la luna: il teatro sbarca a Santarcangelo

Voglio la luna: il teatro sbarca a Santarcangelo

Il teatro sbarca a Santarcangelo Vista Mare con un “elogio alla Follia” in salsa romagnola. Per la terza edizione dell’evento organizzato in Piazza Monache in occasione di Calici Santarcangelo (9 e 10 agosto 2019), gli ospiti si troveranno a esplorare il racconto della follia grazie al progetto teatrale “Voglio la luna”, ideato e diretto dall’attrice Tiziana Viano.

 

L’idea nasce dall’esigenza di approfondire il legame tra follia e creatività attraverso i racconti di alcuni storici personaggi santarcangiolesi, che rivivranno nella metafora di autori e personaggi teatrali che hanno più volte abbracciato il tema della follia.

A tutti, in fondo, è capitato di assistere ai discorsi di un folle, seguire le sue logiche e concludere che, del resto, si tratta di verità scomode che pochi di noi sono disposti ad accettare. I folli, coloro che sovvertono le regole, sono stati in grado di accendere nei cuori la speranza in un futuro che guarda alla diversità come fonte di arricchimento e d’ispirazione per l’arte. Ciò è accaduto in modo particolare a Santarcangelo di Romagna, dove i Matti (rigorosamente con la M maiuscola) sono stati accolti e accompagnati nei loro percorsi dalla comunità, e per la comunità sono stati fonte d’ispirazione e straordinaria umanità.

Tutto ciò sarà raccontato attraverso cinque brevi performance teatrali che animeranno le due serate dell’evento: sullo sfondo, dietro la metafora, il racconto di una comunità che protegge e accetta, fino a comprendere come nella follia vi sia il germoglio di quella creatività che ha permesso a Santarcangelo di diventare terreno fertile per diverse forme d’arte.

Il coro, formato dagli attori Ettore Pazzini, Enrico Giannini, Fulvia Casadei, Monia Cappiello, Dominique Morolli e dalla stessa Tiziana Viano, interpreterà il duplice ruolo della Follia di Erasmus da Rotterdam che, nel suo celebre “Elogio” personifica la follia per elogiare sé stessa, e della comunità santarcangiolese, che veglia costantemente sui più sensibili.

About Redazione

Prova anche

“Finalmente sono qui” di Renata Rusca Zargar

FINALMENTE SONO QUI di Renata Rusca Zargar Finalmente sono qui, all’aeroporto. Tra due ore decollerà ...