mercoledì , Luglio 24 2024

Viaggio per ritrovarsi: 4 cose da mettere in valigia

Il viaggio alla scoperta di se stessi, il viaggio per ritrovarsi è un viaggio che dura tutta la vita, ci sarà sempre qualcosa che abbiamo bisogno di esplorare.

Capita a tutti prima o poi di decidere di “partire” per il proprio viaggio interiore, chi prima chi dopo, chi inizia, chi si ferma per un po’ per prendere fiato e chi invece una volta iniziato sente quella passione ardente dentro di sé che guida ogni giornata.

Ognuno con i suoi tempi, l’importante è partire: che sia un figlio che ti sprona a voler essere migliore, che sia che tocchi il fondo e ti vuoi giocare l’ultima carta che sia la consapevolezza che niente e nessuno al di fuori di te può darti ciò di cui hai bisogno.

Conoscerti, capire chi sei e che cosa vuoi fare, fa la differenza nella tua vita, è un po’ come avere una bussola che ti aiuterà sempre a trovare la tua strada.

Soffermarsi e farsi qualche domanda aiuta e può accelerare il percorso verso la scoperta di sé:

Quanto sai di te stesso?

Qual è il senso della tua vita?

Qual è il tuo scopo?

Sono tutti interrogativi che permettono di fermarsi un attimo e fare il punto della situazione e anche se le risposte non arrivano subito, la consapevolezza si è già attivata e quando meno te lo aspetti tutto ciò che hai bisogno di sapere arriva.

Al contrario continuare a vivere in modo inconsapevole, non in ascolto e con l’attenzione fuori da se stessi può sembrare facile perché non è necessario nessuno sforzo, si va avanti quasi per inerzia, in balia degli eventi commentando nel bene o nel mano ciò che succede.

Il grande rischio è vivere la vita di qualcun altro e non la nostra, vivere una vita priva di significato senza motivazione, stanchi e rassegnati a ciò che arriva.

Per evitare questa triste sorte, se davvero sei intenzionato a lavorare su di te, a cambiare consapevolmente ed essere la tua miglior versione, il viaggio interiore ti aspetta. Un viaggio per ritrovarsi.

Ecco però 4 cose che in valigia non devono mai mancare:

  1. L’ Amore per te stesso

Mi chiedi qual è stato il mio più grande progresso? Ho cominciato a essere amico di me stesso”. (Seneca)

Iniziare ad amare se stessi è il primo passo che ogni persona deve fare per vivere con serenità il proprio percorso.

L’amore è inteso come rispetto e accettazione di se stessi qualsiasi cosa accada.

Amandosi il viaggio diventa più semplice e anche se ci saranno ostacoli questi non saranno altro che trampolini di lancio per rafforzare la propria base di Amore.

  1. Il Coraggio

Il coraggio non è la mancanza di paura, ma la capacità di vincerla”.  (Nelson Mandela)

Soprattutto all’inizio del tuo percorso potrai scoprire cose di te che non ti piacciono e che ti fanno arrabbiare, a volte si tratta di maschere che hai indossato per anni per poterti difendere dalla sofferenza e che per un bel po’ di tempo hanno avuto la loro utilità.

Prendi coscienza di tutto ciò che non ti piace di te, delle tue paure e con coraggio vai avanti per creare ciò che invece vuoi.

Tutto serve, anche le tue paure più profonde sono lì appositamente per farti tirare fuori quell’energia che serve per superarle.

  1. Il Sorriso

La gente dovrebbe prendersi meno sul serio”. Michael Bay

Abbi sempre con te quella giusta dose di leggerezza che ti consente di vivere i momenti difficili con più facilità.

Impara a ridere dei tuoi errori e dei tuoi punti deboli.

La vita è una danza tra esperienze belle e meno belle, e spesso l’unica cosa che puoi fare quando tutto sembra andare storto è metterti a ridere e accettare che ci siano questi momenti.

Sembra paradossale ma è così….un sorriso può cambiare la giornata, tutto il corpo ne risente e si rilassa e se sei attento un leggero sorriso consente di farti vedere delle cose che prima non riuscivi a percepire.

4 La Condivisione

“Un dolore condiviso è un dolore dimezzato. Una gioia condivisa è una gioia raddoppiata”. (Proverbio svedese)

 

Condividi il tuo viaggio con persone che ami, che sanno ascoltarti, e supportarti in caso di bisogno.

 

Crea un gruppo di persone attorno a te con le quali sai di poter condividere le tue debolezze, i tuoi successi, i tuoi passi avanti, le tue idee e i tuoi sogni.

 

“Ciò che viene espresso rimane impresso” Aristotele.

 

Quando condividi dichiari un qualcosa del quale rimane la traccia e avere persone che credono in te, che non giudicano e apprezzano i tuoi sforzi ti dà ancora più forza per andare avanti nel tuo viaggio.

 

Ora nella tua valigia hai l’essenziale e ricorda che durante il percorso avrai la possibilità di inserire tutto ciò che ti serve per sentirti bene e al sicuro.

 

Tutto ciò che ti servirà arriverà a tempo debito.

 

Ora preoccupati solo di partire, non è mai né troppo tardi né troppo presto, il viaggio interiore non segue le mode, le stagioni e non ci sono posti limitati.

 

Il tuo cuore lo sa quando è ora di andare…cogli l’attimo e non te ne pentirai.

 

Non c’è regalo più bello che puoi farti se non quello di vivere una vita completamente tua, guidata dalle tue scelte e non da quelle di altri.

 

Se ti è piaciuto l’articolo lascia un bel “mi piace”, condividilo con chi vuoi sui social o lascia un tuo commento, sarò felice di leggerti e risponderti!

 

Buona vita!

Romina Angeli Life Coach

About Redazione

Prova anche

“UN GIORNO VISSUTO MAGNIFICAMENTE” di Luca Giacobbi

UN GIORNO VISSUTO MAGNIFICAMENTE di Luca Giacobbi Nella giornata di domenica 7 Luglio assieme al …