giovedì , Luglio 18 2024

Emoticon: vietato l’uso agli uomini

Amore su whatsApp e altri disastri

Nelle prime fasi di un rapporto amoroso, ovvero prima che la preda sia stata impalmata e cominci ufficialmente la famigerata relazione, ogni donna conosce un rapporto simbiotico di profondo odio amore con il proprio telefono, l’amore su whatsapp è davvero appeso ad una emoticon?

Al bando qualsiasi uscita non strettamente necessaria, ogni fanciulla trascorre le ore aspettando la chiamata del proprio lui, sospirando e soprattutto elaborando ipotetiche e masochiste congetture sull’assenza della telefonata.

L’avvento del cellulare ha concesso alla donna spazi di autonomia più ampi, anche se la lei in questione non manca di estrarlo ogni 5 secondi dalla borsa, consultandolo come fosse un oracolo. Lo scambio di sms diventa poi oggetto di attenta interpretazione, ogni parola potrebbe infatti nascondere un significato subliminale preciso.

Le emoticon: vietato l’uso agli uomini

Ancora più frequente l’uso della chat di whatsApp che ha modificato oneri e onori del corteggiamento, rivoluzionandone le regole, non si chatta più a lume di candela ma illuminati dallo schermo di un cellulare, non solo parole ma anche faccine colorano i primi approcci di un rapporto.Le emoticon sono riproduzioni stilizzate di espressioni facciali umane che rappresentano emozioni, se ne fa larghissimo uso negli sms e conversazioni su whatsapp e facebook, il nome deriva proprio da un’alchimia tra i termini emotion e icon . Ne esistono 845, con tanto di siti che ne spiegano il significato, divise in cinque macrocategorie, in diverse versioni a seconda che si usi smartphone, Apple, Windows Phone, Android e Blackberry.

La più usata al mondo è la faccina che ride con tanto di lacrime agli occhi, che significa “Mi fai piangere dal ridere”.

mi fai piangere dal ridere

Ciascuna donna innamorata ritorna una romantica quindicenne, in preda al cuore e batticuore, trascorre il suo tempo a “tirarsi a staggia” oppure ad architettare complesse strategie amorose. Ma questa “guerra” soggiace a regole? Certo ci sono tattiche ben studiate a tavolino, consistente in casuali incontri che di casuale non hanno nulla, o nel fatto che la donna deve un po’ farsi desiderare, essere un po’ misteriosa e via discorrendo. A sdoganare per sempre le incertezze e inquietudini delle primissime fasi di un rapporto, il mitico “Il diario di Bridjet Jones”, al centro una trentenne alle prese con relazioni che stentano a decollare, eternamente alla ricerca di un principe, perennemente alle prese con preparativi da primo appuntamento, lettura di guide amorose, con gli incubi delle telefonate che non arrivano. Le faccine non migliorano la situazione…ragazze avete trascorso ore ad interrogarvi sul significato di una famigerata emoticon, vi siete chieste cosa mai lui abbia voluto comunicarvi?

Avete fatto ricerche online a caccia della risposta, chiesto consiglio alle adolescenti? Tempo perso…spesso gli uomini le mandano a caso, oppure ancora peggio lanciano il sasso e nascondono la mano!

In realtà con il senno di poi e soprattutto l’’acquisizione di un rapporto consolidato, sono proprio questi i momenti che si ricordano con più emozione e trasporto, quelli d’incertezza, dubbio e batticuore, di faccine che ridono e piangono, di cuoricini e baci lanciati su whatsapp…in attesa che diventino reali.

Chiara Macina

About Redazione

Prova anche

Modalità Monnalisa on

Modalità Monnalisa on di Anna Chiara Macina   Cuore in sicurezza e standby emotivo Ogni …