mercoledì , Luglio 17 2024

Nott’Arte prosegue a tutta musica

Da sabato 6 a domenica 14 agosto l’aviosuperficie di Torraccia sarà cornice di Nott’Arte, poliedrica manifestazione che vede l’espressione di varie forme artistiche declinate secondo stili e approcci anche molto diversi fra loro. Esposizioni di quadri, sculture ed oggetti d’arte in mostra dalle 19 a tarda notte mentre sul palcoscenico si alterneranno gruppi musicali, spettacoli e dj set. Fra gli artisti che hanno riconfermato la loro presenza Laura Temellini, celebre per i suoi ritratti e per lo studio dei volti femminili, Sisto Righi, scultore sammarinese con il viaggio nell’animo, Laura D’Addezio, pittrice che grazie ai suoi paesaggi regala emozioni vibranti con l’uso sapiente del colore. Al loro fianco altri maestri che, già noti a San Marino, approcciano però per la prima volta Nott’Arte: Alessandra Filippini, Donatella Saponi ed Ettore Zonzini per citarne qualcuno.

Esporrà per la prima volta a Nott’Arte anche Annamaria Capicchioni, la fotografa sammarinese la cui visione è stata raccontata in molte mostre in Italia ed all’estero.

Non sarà però unica esponente ad esaltare l’arte della fotografia: Christian Morri, Mirco Marinoni Buzzella, Francesco Presepi e Sergio Catitti ci faranno vedere il mondo da dietro al loro obiettivo: scatti sapienti, frutto di anni di studio e sensibilità veramente di eccezione.

Illustri rappresentanti dell’arte pittorica saranno poi Claudio Clementoni, Gjergj Kola, Giorgio Fileni, Pietro Malvolta e Santina Bartolomei nei cui spazi non mancherà la meraviglia, il colore e la tecnica.

Abilità che Angela Marchionni e Benedetta Iandolo dimostreranno grazie alle loro sculture, dove l’uncinetto si fonderà con ferro e cemento e dove le trasparenze diventano immagini quasi fluttuanti.

Per i tanti artisti anche la possibilità di concorrere alla prima edizione del Premio Nott’Arte, che sarà assegnato da una giuria tecnica. Un premio che vuole enfatizzare il talento oltre che riconoscere lo stile e la tecnica, ma soprattutto che vuole perseguire l’obiettivo per cui è stato concepito, sostenere e promuovere l’arte contemporanea.

 Nott’Arte nei 9 giorni di evento ama cambiare stile e, pertanto, lunedì 8 propone un concerto del riminese Giuseppe Righini, artista ricercato, pioniere di quel cantautorato elettronico, o “electrorato” come lo chiama lui, le cui tracce hanno come genitori Rimini e Berlino, le città raccontate per immagini da Fellini e Wenders. Aprirà il concerto la cantautrice Maddalena che, accompagnata dalla sua chitarra acustica, trasformerà le sue emozioni in musica insieme al producer Andrea Muccioli (fondatore dei progetti Stop! Records e Stop! Studio). Due differenti isole, due differenti sponde, due differenti case straniere tra loro ma assolutamente vicine.

About Redazione

Prova anche

Buon vento piccola donna!

Quando io mi trovo in una situazione di poca chiarezza sulla strada da prendere, sulla …