giovedì , Maggio 30 2024

Come sei mesi? Ma io lo voglio subito!

NEW YORK, NY - FEBRUARY 14: (L-R) Lily Aldridge, Irina Shayk, Gigi Hadid, Kendall Jenner, Karlie Kloss, Jourdan Dunn, Elsa Hosk and Alanna Arrington pose at the Diane Von Furstenberg Fall/Winter 2016 fashion show during New York Fashion Week on February 14, 2016 in New York City. (Photo by Victor VIRGILE/Gamma-Rapho via Getty Images)

Fashion show

Nei mesi di Settembre/Ottobre e Febbraio/Marzo accade ogni anno, qualcosa di speciale per il mondo della moda: La Settimana della moda!

E parte la complessa preparazione che ogni casa di moda fa per presentare al mondo le proprie nuove collezioni: eventi, sfilate, pr ecc..

Si aprono le porte delle più svariate location, alcune faraoniche, altre alternative e si da il via ai fashion show.

Show, si, perché effettivamente dei “Defilè” o semplici sfilate del secolo scorso non è rimasto quasi nulla.

Oggi la presentazione è uno show a tutti gli effetti, bisogna distinguersi, piacere, fare un’ottima collezione, far si che se ne parli il più possibile positivamente post-evento, in concorrenza con tantissimi altri brand che faranno la stessa cosa.

Un gioco da ragazzi praticamente!

Mesi e mesi di preparazione.

Naturalmente come è mutata la messa in scena della sfilata negli anni è mutata la “fruizione” e la partecipazione dei soggetti.

Sono nati protagonisti nuovi come i fashion blogger, freschi e alternativi opinion leader, che comunicano attraverso il web.

Hanno profili social, propri blog e hanno un sacco di followers.

Pertanto accade che va in scena la sfilata ed immediatamente è in diretta in qualche canale, ripresa dagli addetti ai lavori e nel giro di pochissimi minuti tramite selfie, video e foto il virus si diffonde.

Si abbattono cosi tutte le aure rigide e un po’ pompose che regnavano nel passato,nel fashion system, tutto è più “social”.

Veniamo ad un commento lasciato da una celebre stilista a quest’ultima settimana della moda:  Diane Von Fürstenberg.

«Non solo stilisti e buyers. Un po’ tutti ci stiamo lamentando delle sfilate. Specie le persone, che sono davvero confuse a causa dei social media» aveva sostenuto nei panni di presidente del CFDA (la Camera della Moda americana). «La possibilità di vedere in tempo reale le immagini delle collezioni su Facebook e Instagram – ribatteva la stilista – porta le persone a volere subito abiti e accessori che non saranno nei negozi prima di sei mesi. Per questo le sfilate devono essere più vicine alle esigenze dei clienti.

Qui si apre una forbice di spunti su cui riflettere davvero interessanti.

Apparentemente quest’affermazione potrebbe lasciar pensare che il mondo della moda, del lusso, ha difficoltà ad adattarsi alla velocità nella quale si muovono i social media e la comunicazione odierna.

Sappiamo bene che ciò che sfila in passerella è un campionario.

Pertanto dopo la sfilata normalmente si va in produzione.

È abbastanza “alternativo”  pensare di poter acquistare dei capi nell’immediatezza.

Meccanismo complesso.

In realtà la stilista è già su un percorso che mi sa tanto diventerà una regola.

È solo questione di tempo.

Intanto è partita con questa stagione, presentando la collezione Fall /Winter  2017 fuori dalle righe.

Qui sotto potete vedere il video dello show.

Che dire: lo show nello show.

 

 

Prendiamo le top del momento, quelle la cui popolarità si conta soprattutto a suon di followers, come ad esempio: Gigi HadidKendall JennerKarlie KlossIrina ShaykLily AldridgeJourdan DunnElsa Hosk e Alanna Arrington. Chilometri e chilometri di gambe. Top divine e sorridenti. Le mettiamo tutte insieme.

Sì, sorridenti. Perché lo show non implica loro di sfilare serie su una banale passerella.  Siamo piuttosto a un cocktail party in discoteca. Tra passeggiate, balli anni ’70, paillettes, trenini, risate, chiacchiere e selfie, le modelle, talvolta sensualmente sedute, talaltra coinvolte nel gruppo, mostrano la loro bellezza e la meraviglia delle creazioni DVF agli spettatori, i quali, a loro volta, hanno fatto a gara per rubare e condividere quanti più scatti possibili.

Alla fine del party, anche la stilista si è unita alla festa con le sue giovani amiche. E si è divertita molto. Alla faccia del saluto furtivo e di corsa lungo il catwalk!

Secondo il principio “see now, buy now” che muove alla base tutta questa rivoluzione, per la prima volta alcuni degli outfit presentati sono già disponibili per l’acquisto sul sito dvf.com.

Non si può certo negare che la stilista non si stia adattando ai tempi…

Lascio decidere a voi se questa tendenza possa essere interessante o no!

Giulia Castellani

About Giulia Castellani

Prova anche

In sala “Confidenza” con Elio Germano

  Film “Confidenza” (con Elio Germano)   Tutto ruota intorno a un segreto, quello che …