mercoledì , Luglio 24 2024

Le 3 ricette broccolose

3 RICETTE BROCCOLOSE :

Situazione tipo: “Dai venite a cena da me! Cuociamo due piade, così facciamo presto!”.

Vi siete poi (in maniera figurata ovviamente) frustati con il gatto a nove code il giorno successivo? Perché in più di tre commensali, preparare una cena solo piada diventa un incubo. Vi costringe a trasformarvi nella signora/e sudata/o dell’ultima sagra a cui siete stati, a mangiare per giorni i vari avanzi della spesa, che come minimo tra piade, cassoni (perché vuoi non prenderli?), affettati, verdure fresche, gratinate e formaggi vi è costata un capitale!

Queste tre ricette broccolose, possono essere preparate tranquillamente in anticipo e vi assicurano con poca spesa un’alta resa!

1-CHICCHE DI PATATE ALLA CREMA DI BROCCOLI E SALMONE

Questa ricetta oltre ad essere semplice e veloce è anche squisita. Le chicche vi si scioglieranno in bocca, creando l’effetto bavetta. La preparazione, non vogliatemene, è spiegata nei minimi dettagli per evitare sprechi di materie e di padelle. Provare per credere!

Madame ScarpettaINGREDIENTI:

Dosi abbondanti per 2 persone

  • 400 gr di chicche di patate (di solito è il peso di una confezione del banco frigo)

  • 300 gr di broccoli freschi (se siete proprio fuori tempo limite potreste anche prendere quelli congelati, ma sappiate che io non approvo!)

  • 125 gr di Salmone Affumicato

  • 1 spicchio d’aglio

  • Sale rosa dell’Himalaya q.b.

  • Pepe macinato al momento q.b.

  • Olio extravergine d’oliva q.b.

ATTREZZATURA:

  • Una pentola dove lessare i broccoli e le chicche di patate

  • Una padella dove far saltare i broccoli, il salmone e le chicche

  • Minipimer

  • Bicchiere alto del minipimer

  • Un mestolo

  • Tagliere

  • Canovaccio

  • Un Coltello lama media

  • Una forchetta

  • Scolapasta per scolare le chicche

  • Mestolo forato per scolare i broccoli

PREPARAZIONE:

Come preparare i broccoli:

  • Sciacquate i broccoli sotto l’acqua corrente;

  • Asciugateli con un canovaccio;

  • Posizionate l’ortaggio sul tagliere e separate le cime dal gambo;

  • Eliminate le foglie e la parte finale dell’ortaggio;

  • Tagliate i gambi in senso verticale in modo da ottenere 4 parti, da ridurre poi a metà nel senso orizzontale (così saranno più piccoli e si cuoceranno prima).

Cottura broccoli:

Lessateli in una pentola di acqua salata, ci vorranno circa 15 minuti (dipende dalla grandezza dei gambi e delle cime), comunque basterà infilzarli con una forchetta. Se sono diventati morbidi scolateli con il mestolo forato. Metteteli subito in una padella (che avrete precedentemente scaldato con olio e aglio) e fateli saltare due minuti, eliminate poi l’aglio. Conditeli con del pepe macinato fresco. Tenete da parte qualche cima, magari quelle più carine per la guarnizione.

Togliete la padella dal fuoco (servirà dopo) e trasferite tutta la verdura nel bicchiere alto. Versate un mestolo di acqua di cottura calda un poco alla volta sui broccoli, su e giù-su e giù con il minipimer, per rendere i broccoli cremosissimi.

Tagliate a dadini il salmone affumicato sul tagliere.

Scaldate la padella (sempre quella di prima eh!) sul fuoco e fate saltare il salmone fino a che non cambia colore, versate poi la crema di broccoli e lasciatela lì a fuoco basso.

Lessate le chicche di patate nell’acqua bollente e già salata (quella dei broccoli), non appena saliranno a galla scolatele e versatele nella pentola con la salsa.

Consiglio per servire: adagiare una montagnetta di chicche al centro del piatto, spolverare con una macinata di pepe fresco e un filo d’olio a crudo. Guarnire con le cime di broccoli tenute a parte precedentemente.

2-MATTONCINI DI BROCCOLI CON CANTARELLE

Cita la tradizione sammarinese: “…le cantarelle (al cantarèli) erano un dolce e non sapevano di esserlo. Era un piatto delle sere d’inverno. Non si stava a tavola, ma seduti davanti al fuoco. Appena ogni cantarella si toglieva dal cesto, si ungeva con un filo d’olio e si mangiava subito ancora fumante…”.

Oggi in casa al posto del camino abbiamo il riscaldamento e invece di guardare il fuoco ci guardiamo un film, una partita o un trash-reality. Visto che le cantarelle sono estremamente versatili e possono essere un dolce ma anche no, io le ho abbinate al salato. Ecco come!

madame scarpettaINGREDIENTI:

Per circa 10 mattoncini di broccoli:

  • 200 gr di broccoli lessati e sminuzzati

  • 40 gr parmigiano reggiano grattugiato

  • 100 gr pane grattato (quello del fornaio)

  • Un uovo

  • Sale rosa dell’Himalaya q.b.

  • Pepe macinato q.b.

  • Olio extravergine d’oliva

  • Senape di delicata

Per 10 Cantarelle mignon:

  • 100 gr di farina di kamut

  • Sale rosa dell’Himalaya

  • Acqua q.b.

ATTREZZATURA:

  • Un tagliere

  • Un cucchiaio da minestra

  • Una spatola per girare le cantarelle

  • Un coltello a lama media per sminuzzare i broccoli

  • Due ciotole medie

  • Una pentola antiaderente

  • Un testo per piada in ghisa

  • Carta forno

  • Teglia da forno

  • Un bicchierino con un filo d’olio

  • Un pennello da cucina (se non lo avete userete il vostro dito)

  • Una forchetta

  • Forno preriscaldato a 180° gradi

PREPARAZIONE:

Per la pulizia dei broccoli, l’attrezzatura e la loro cottura, compresa di ripassata in padella con aglio, vi rimando alla ricetta delle Chicche.

Accendete subito il forno a 180 °, mettete sul fuoco la padella antiaderente e la teglia in ghisa a scaldare.

Sminuzzate sul tagliere col coltello i broccoli già cotti e trasferite il tutto in una ciotola aggiungendo del parmigiano reggiano grattugiato, il pane grattato, un uovo, sale e pepe. Mischiate il tutto fino ad ottenere un composto compatto. Nel caso il mix creato non sia sufficientemente consistente nessun problema, basterà aggiungere altro pane grattato.

Creazione dei mattoncini: prendete un cucchiaio di impasto broccoloso e modellatelo a forma di mattoncino. Usate le reminiscenze dei vostri giorni felici con il pongo!

Appoggiate i mattoncini broccolosi sulla teglia foderata di carta forno, e spennellateli con un pochino d’olio. Infornate per 10 minuti, fino a che non si forma una mini crosticina. Ecco sono pronti!

Preparazione cantarelle:

Prendete una ciotola, versateci la farina di kamut, una manciata di sale e colate pian piano l’acqua. Mischiate con una forchetta fino a che l’impasto non diventa molle e senza grumi ( tipo quello delle crepes ).

Prendete un cucchiaio da minestra, riempitelo di impasto, versatelo sulla padella antiaderente e formate dei cerchietti. Quando saranno cotti da un lato girateli con la spatola e scottateli anche dall’altro, poi trasferiteli sulla teglia in ghisa, in modo che finiscano di dorarsi e diventino croccanti (passaggio essenziale)!

Consiglio per servire: mettete su un piatto i mattoncini di broccoli, le cantarelle e un bicchierino di senape dove intingere il tutto.

3-PANINO GOURMET BROCCOLI & ASIAGO

E’ un panino ma è sciccóso. Tutto sommato è anche una valida alternativa ad un hamburger, quando siete in quelle situazioni da vorrei ma non posso. Dettaglio importante per chi ha superato i trenta: evita foruncoli il giorno successivo al consumo!

madame scarpettaINGREDIENTI:

  • Pane di segale fresco

  • Cime di broccoli lessate e saltate in padella (magari ve ne sono rimaste dalle preparazioni precedenti!)

  • 40 gr Asiago dop a listarelle

  • Senape di delicata

ATTREZZATURA:

  • Teglia in ghisa / teglia o padella antiaderente

  • Un tagliere

  • Un coltello per il pane

  • Un coltello per tagliare il formaggio

  • Un coltello per spalmare

  • Una teglia da forno

  • Carta da forno

  • Spatolina

PREPARAZIONE:

Mettete la teglia sul fuoco. Accendete il forno a 180°.

Tagliate due fette di pane alte circa due dita. Tostatele solo da un lato. Spalmate ora la parte tostata delle fette con la senape e appoggiate da entrambi i lati le cime di broccoli.

Adagiate sopra i broccoli alcune listarelle di asiago a vostro gusto, appoggiate le fette di pane farcite sulla teglia e infornatele. Toglietele solo quado il formaggio è sciolto (3/4 min. circa).

Ora chiudete il panino e finite la tostatura sulla teglia calda.

Consiglio per servire: posizionate il panino su un piattino tagliato a metà!

N.b. se proprio non ve la sentite di rinunciare alla carne, nessuno vieta di far scivolare una svizzera o una fetta di pancetta affumicata croccante dentro il vostro panino gourmet!

Con Madame Scarpetta hai sempre pronta la ricetta!

About Redazione

Prova anche

“UN GIORNO VISSUTO MAGNIFICAMENTE” di Luca Giacobbi

UN GIORNO VISSUTO MAGNIFICAMENTE di Luca Giacobbi Nella giornata di domenica 7 Luglio assieme al …