mercoledì , Luglio 17 2024

La Chuck Taylor All Star di sempre, ma con più comfort. La All Star II.

Chi non conosce o non ha mai visto la Chuck Taylor All-Star ?

Chi la ama, chi la odia, ma chiunque la conosce e ne parla.

Perchè ci sono certi oggetti, capi d’abbigliamento in questo caso, che rimangono nella storia e segnano alcuni momenti storici.

La Chuck Taylor All-Stars è sicuramente una di queste.

Queste scarpe di tela e gomma sono prodotte dalla Converse. Furono prodotte per la prima volta nel 1917 come tentativo della Converse di entrare nel mercato delle scarpe per il basket.

Diventarono molto popolari in seguito alla scelta del cestista statunitense Chuck Taylor di adottarle come sue calzature preferite. È per questo motivo che dopo alcune piccole modifiche nel 1932 la scarpa prese il nome attuale e le venne apposta la firma di Chuck Taylor.

 

Chuck-Taylor-playing-basketball-1024x644

 

Charles “Chuck” Taylor nasce nello stato dell’Indiana, USA, nel 1901, circa dieci anni dopo la nascita del basket. Ed è a questo sport fantastico che dedicherà la sua vita, come discreto giocatore, negli anni del college 1914-1918 verrà selezionato due volte nel quintetto All State di Indiana, quindi come come diffusore dello sport stesso, negli Stati Uniti e nel Mondo. Tutto comincia quando Chuck, stanco di spaccarsi le caviglie durante le partite, va a lamentarsi dal suo fornitore, la Marquis M. Converse Rubber, fondata nel 1908 nel Massachussets, con la quale presto inizia a collaborare, alternando la carriera di “ricercatore” a quella di giocatore professionista.

Presto convince Converse a creare una scarpa esclusivamente per basket players: nasce così un mito, non solo per gli appassionati di pallacanestro, ma per la cultura del Novecento in generale, capolavoro chiamato “Converse All Star” .

Inizialmente  prodotta esclusivamente in colore Blue Navy o Nero, high cut per la precisione, è stata poi sviluppata in innumerevoli versioni.

Incalcolabile l’influenza della scarpa nella cultura pop, e nel Rock ‘n’ Roll in particolare. Ramones, Axl Rose, Kurt Cobain, Angus Young sono solo i più scontati di una chilometrica, forse interminabile liste di musicisti con un paio di All Stars ai piedi. Amore reciproco, viste le numerose serie e special editions create da Converse per band e artisti dei più diversi, da Tupac ai Pink Floyd.

Le indossano i protagonisti di Grease, High School Musical, Happy Days, The O.C., dimostrandosi più evergreen di Raffaella Carrà.

Tutto questo grazie alla dedizione e alla passione di un uomo che fin da subito si incaricò della promozione delle scarpe, girando l’America con un Cadillac carica di All Stars, quindi l’Europa.

Pensiamo ad un uomo che, 600000000 (SEICENTO MILIONI!!!!!) di scarpe dopo, ha reso possibile la frase :

“Chi non ha mai indossato un paio di All Stars?”

Chuck passò la sua vita come ambasciatore del basket per la Converse, viaggiando attraverso tutta l’America, ispirando i giovani, insegnando il suo amore per il gioco.

Così negli anni queste scarpe si sono diffuse anche tra i giovani fans e il pubblico di massa.

Negli ultimi anni sono tornate molto popolari, anche grazie alla scelta dell’azienda di produrre numerosissime variazioni sul tema, cambiando colori, materiali e forma delle scarpe originali. Le All Star sono oggi disponibili in tinta unita di moltissimi colori oppure con disegni di vario tipo, come frutta, fiori e svariate fantasie, oltre ad essere prodotte in pelle, velluto o panno in numerose versioni invernali.

Torniamo ai giorni nostri e parliamo di una bella novità!

La nuova Chuck Taylor All Star II, ma cos’ha di nuovo?

converse2

“Tu segui le tue passioni. E lo fai senza sosta. Ogni giorno, ti alzi e sei sempre in movimento. Adori le tue Chuck, ma volevi qualcosa di più. E noi ti abbiamo ascoltato. Ti presentiamo le sneaker Chuck Taylor All Star II. Sono ammortizzate per le giornate frenetiche. Sono più comode, ma sono identiche alle icone che da sempre indossi e ami. Adesso puoi continuare a seguire le tue passioni, sempre di più. Il sottopiede Lunarlon offre un’ammortizzazione leggera, morbida e reattiva che si adatta a tutto. Il collare a 360° e la linguetta in schiuma offrono una calzata aderente e sicura alla caviglia e a ogni passo. L’interno sfoggia una fodera ultramorbida e realizzata in pelle scamosciata traspirante e di alta qualità. Assicurati tutto il comfort necessario per non perdere mai di vista le cose più importanti”.

Ecco le novità!

Sottopiede, rifiniture, logo in tessuto, confort e innovazione!!

4

3

2

1

Per la 1 volta dalla nascita, un bel cambiamento!

Il design delle nuove Converse Chuck Taylor All Star II non tradisce la forma tradizionale, ma sono state apportate diverse modifiche strutturali: la soletta interna è stata migliorata per l’ammortizzazione del piede e della caviglia, il collo è imbottito in schiuma e sono state aggiunte una linguetta a soffietto antiscivolo e una microfodera in pelle scamosciata per permettere la traspirazione.

Non si può non innamorarsene, ma per gli appassionati del modello classico niente paura, la produzione continua!!!

 

Giulia Castellani

About Giulia Castellani

Prova anche

Buon vento piccola donna!

Quando io mi trovo in una situazione di poca chiarezza sulla strada da prendere, sulla …