domenica , Aprile 11 2021
Home / In Evidenza / Intervista ad Antonio Di Bianco

Intervista ad Antonio Di Bianco

Poeta, scrittore, artista: sono diversi gli ambiti nei quali ti cimenti…quale senti più tuo?

 Mi riconosco di più come “artista” perché sono una persona creativa e fantasiosa, e perché non mi dedico solo alla scrittura, ma certamente, scrivere è ciò che mi riesce meglio e che conseguentemente sento “più mio”.

Quando hai cominciato a scrivere poesie e quale ti rappresenta maggiormente?

Ho iniziato a scrivere nel 2011, a 17 anni. Per quanto riguarda la poesia che mi rappresenta maggiormente, è complicato rispondere, credo che non avrò mai una riposta pronta o univoca, al momento posso dire che mi rispecchio molto nella poesia “Ti ho cercato” per giunta, già pubblicata su “Zomma.news” il 13 gennaio 2021; “parla dei viaggi alla ricerca dell’amore”.

https://www.zoomma.news/ti-ho-cercato-di-antonio-di-bianco/

Sei giovane eppure la tua produzione poetica è già molto vasta. Nei tuoi scritti parli di amicizia, amore, paura…scrivere cosa significa per te?

Sembrerà scontato, ma scrivere per me è tutto, è poter spiegare i miei sentimenti e le mie emozioni a tutti in modo universale, è poter parlare connettendomi alle corde più profonde della mia anima, è dare ordine e logica alle cose del cuore, è l’autenticità della mia umanità, è il coraggio di aprirmi e mostrare i miei dubbi e le mie fragilità pur restando un essere umano forte.

 Come questi mesi in cui siamo stati travolti da una pandemia hanno influenzato il tuo sentire e il tuo modo di esprimerti?

La situazione pandemica è stata ed è tutt’ora difficile, ma, ho avuto la possibilità di guardarmi dentro meglio di prima, di diventare più flessibile e di mettere alla prova la mia resilienza. Adesso, parlo in maniera più chiara di come mi sento e di quello che voglio, ma anche di ciò che percepisco dagli altri, ho rivalutato tutto il mio sistema di priorità, e sono meno “sensibile” alla morte e alle notizie dei media. In parole povere, questo tempo, mi ha dato modo di riprendere la produzione letteraria.

 C’è una poesia che hai in animo di scrivere e ancora non lo hai fatto?

Certamente! Sono diverse le poesie che ho in programma di scrivere, ma non ho ancora potuto a causa di diverse ragioni, vorrei creare dei testi sui disturbi alimentari, sul senso di vuoto, sul mare, sul mio cane, su alcune città e su diversi amici; comunque, scoop in anteprima, tra alti e bassi sto lavorando ad una nuova raccolta di poesie, spero di poterle pubblicare presto.

 Spesso poeti e scrittori dedicano le proprie opere ad amici, amori, familiari. C’è una persona alla quale vorresti idealmente dedicarle?

E’ vero, infatti, ho dedicato tante opere a tante persone, ma non solo; senza fare la lista completa posso dire che le ultime poesie, quelle scritte a fine 2020, sono quasi tutte dedicate “all’ex amore della mia vita”.

 Quanto conta la formazione per uno scrittore?

Avere una buona base culturale è importantissimo non solo per scrivere. Studiare, leggere, assaporare tutti i tipi d’arte e fare dei corsi di scrittura creativa aiuta tantissimo nella professione, anche se credo che “nasci scrittore”.

 

Ami molto pubblicare su riviste internazionali, c’è un motivo in particolare?

I motivi sono diversi, prima di tutto, perché credo che gli esseri umani siano “ponti” e grandi occasioni per crescere e cogliere ispirazione. Esplorare nuovi mercati mi rende euforico, potermi confrontare con scrittori ed equipe editoriali di altri paesi mi fa sentire appagato. Non nego che essere riconosciuto spesso e volentieri mi renda molto orgoglioso, infatti negli ultimi tempi, sono stato pubblicato in 10 diversi paesi, e infine, scrivere solo in italiano e pubblicare solo in Italia non “mi basta più”, nel senso che, spesso mi è stato detto che i miei lavori racchiudono “universalità” e allora perché non condividere tutto questo con il mondo? È proprio ciò che voglio. Quindi ben venga tutto quello che verrà, ad ogni modo mi sento onorato per tutto l’affetto ricevuto. Concludendo, spero di continuare a pubblicare all’estero e anche di essere più conosciuto nella Repubblica di San Marino.

 

 

LA LUCE

La mia mente è un uragano di te.

Disegnerò le parole che non ti ho detto.

Ed espanderò la mia sostanza per coprire la tua distanza.

Ecco: gli occhi, gli occhi.

E le labbra, le labbra.

Le tue parole risuonano nel petto.

Ma se fossi una nota.

Risuonerei solo nel tuo cuore.

Perciò, eccomi, occhi luminosi,

sono con te, anche se non lo vuoi.

E adesso che mi hai perso.

Mi fermerò per un momento.

Solo un’istante di silenzio fatto d’eternità.

E ti dedicherò un sorriso.

Perché ho visto in te quello che ancora tu non hai visto.

E quando te ne accorgerai,

sarò già lontano.

Costretto a proteggermi da te.

Chi è Antonio Di Bianco

 

 

IG: https://www.instagram.com/anthonyd.whites/

FB: https://www.facebook.com/antonello.dibianco.7/

 

Antonio Di Bianco, dopo aver terminato il liceo Classico, si è laureato alla triennale di Scienze e Tecniche Psicologiche, dell’università G. D’Annunzio, di Chieti.

Ha terminato il suo ciclo di studi con una laurea magistrale in psicologia clinica e della riabilitazione presso l’università “N.Cusano” di Roma. Ed ha ornato il tutto con un master di secondo livello in “Human Resources Management” presso l’università “N.Cusano” di Roma, superato con il massimo dei voti. Parla quattro lingue e scrive dall’età di 16 anni.

 

La sua prima poesia “Tristezza” è stata pubblicata sulla Gazzetta Del Sud del 22 Novembre 2011.

Classificato al secondo posto, con la poesia “Innocenza”, nella sezione A, al IV concorso letterario “Domenico Zappone” indetto dall’associazione artistico culturale “Amici di Ermelinda Oliva (2012).

La sua poesia “Smuovi” è stata inserita nell’antologia “Guido Zucchi 2012”.

Semi-finalista, nella sezione “tema libero” con la poesia “Natale” alla V edizione del concorso Europeo Wilde, (2012).

Finalista, con la poesia “Natale” al premio internazionale di poesia “Emozioni poetiche”, inoltre la medesima è stata inserita nell’antologia “Agenda Dei Poeti 2013”.

Primo classificato, al concorso letterario nazionale, dell’associazione B-side (2013), nella sezione testi per canzone, con “Disperso”.

La poesia “Smuovi” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 17 Luglio 2013.

La poesia “Un nuovo paio di occhi” è stata inserita nell’antologia “Guido Zucchi 2013”.

Semi-finalista, nel concorso scrittura attiva, indetto dall’associazione “Elementi Dinamici”, nella sezione testo-canzone, con “Hope” (2014).

Semi-finalista, nel XXVIII concorso e premio nazionale letterario, d’arte e cultura Giuseppe Gioachino Belli. Con “Scintille” (2016). Sezione poesia. La stessa è stata inserita nella medesima antologia.

 

Semi-finalista, alla 9° edizione del premio Wilde, nella sezione “Tema libero” con la poesia “La Luce”. E finalista nella sezione speciale “Localitour d’autore” con testo canzone “Mi sto ribellando con amore” (2016).

 

Tra dicembre 2016 e febbraio 2017 ha pubblicato diversi articoli per Blastingnews.com occupandosi di temi quali: eventi, politica europea e benessere. Qui alcuni articoli: https://it.blastingnews.com/tempo-libero/2016/11/epifania-2017-tutto-cio-che-bisogna-sapere-per-non-perdere-gli-eventi-del-6-gennaio-001277743.html

https://it.blastingnews.com/opinioni/2016/12/la-brexit-distruggera-il-regno-unito-001329709.html

 

Finalista, nella III Edizione del premio letterario per il Verso Giusto, di Arenzano, nella sezione testo canzone con “Spento”. (2017).

La poesia “Manchester” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 26 Luglio 2017.

Finalista, nel XXIX concorso e premio nazionale letterario, d’arte e cultura Giuseppe Gioachino Belli. Con “Via da qui” (2017).

 

La poesia “Uragano” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 7 Marzo 2018.

La poesia “Il destino degli innamorati” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 9 Ottobre 2018.

La poesia scritta in spagnolo “Fenix” è stata inserita nella seconda edizione della rivista “Nefelismos”, Venezuela, Caracas, del 1 Novembre 2019.

Finalista, al IV concorso internazionale di poesia inedita “Il Tiburtino” con la poesia “Siviglia”. Indetto dalla casa editrice “Aletti Editore”. Gennaio 2020.

La poesia “Siviglia” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 4 Marzo 2020.

Secondo classificato, con la poesia “Il destino degli innamorati” nel Contest nazionale di poesia “Free Poetry” del 31 Maggio 2020. Indetto dalla casa editrice Tomarchio Editore.

Finalista nel concorso “Antologia poetica accademia dei poeti” IV Edizione, di Castiglione Olona, con la poesia “Il destino degli innamorati” la stessa è stata inserita nella medesima antologia poetica, Settembre 2020.

Le poesie scritte in spagnolo “La luna de Barranquilla” y “Te he buscado” sono state incluse nel numero 28, della rivista letteraria “Trinando” Colombia, Bogotà dell’11 Novembre 2020. http://revistatrinando.com/pagina11.htm

La poesia tradotta in spagnolo “El destino del los enamorados” è stata inserita nella terza edizione della rivista letteraria Ámalon, Hermosillo, Sonora, Messico del 17 Novembre 2020. https://www.editorial3k.com/revistaamalon003

Le poesie in spagnolo “El destino de los enamorados” e “Ruido” sono state incluse nel numero 37 della rivista letteraria “Aristos Internacional” Alicante, Spagna. Novembre 2020. https://aristosinternacional.com/poesia-en-espanol/

Le poesie scritte e tradotte in portoghese: “A lua de Barranquilla”, “Algumas pessoas”, “Te busquei”, “O destino dos apaixonados” e “Natal” sono state incluse nel numero 66, della rivista letteraria “Revista Conexão Literatura”. Brasile, San Paolo. 1 dicembre 2020. http://www.fabricadeebooks.com.br/conexao_literatura66.pdf Finalista nella sezione B della prima edizione del Concorso nazionale di poesia e prosa “Sei autori in cerca di editore” promossa dalla casa editrice Tomarchio Editore e in collaborazione con altri enti. Con il racconto “Guardami con nuovi occhi”. Dicembre 2020.

La poesia scritta in portoghese “Volim Te” è stata inserita nell’edizione numero 8 della rivista “Projeto AutoEstima”. Brasile, San Paolo. 10 Dicembre 2020. http://www.fabricadeebooks.com.br/revista_projeto_autoestima_8.pdf

La poesia “La luna di Barranquilla” è stata inserita nella rivista letteraria “Zomma.news” della Repubblica di San Marino il 16 dicembre 2020, iniziando così una collaborazione che è ancora in corso, che ha portato alla pubblicazione delle poesia: “Natale” il 23 dicembre 2020, “Scintille” 30 dicembre 2020, 6 gennaio 2021 “Sarò libero”, 13 gennaio 2021 “Ti ho cercato”, il 20 gennaio “Via da qui”, il 27 gennaio “Uragano”, 4 febbraio 2021 “Incancellabile”, Qui alcuni esempi: https://www.zoomma.news/la-luna-di-barranquilla-sinossi-emozionale/ https://www.zoomma.news/natale-poesia-di-antonio-di-bianco/

La poesia tradotta in spagnolo “Navidad” è stata inserita nel numero 38 della rivista “Aristos internacional” del 21 Dicembre 2020. Alicante, Spagna. https://aristosinternacional.com/poemas-en-espanol-una-navidad-diferente/

La poesia tradotta in spagnolo “Sére libre” ma pubblicata in Italia, Brescia, è stata inserita nel numero 6, della rivista letteraria e artistica “Calameo UMPPL Poetas por la paz y la liberatad” del 1 gennaio 2021. https://ita.calameo.com/read/006346568e65a438856d8

La poesia tradotta in spagnolo “Tristeza” è stata pubblicata nella prima edizione, del 15 gennaio 2021, della rivista “Anemeria” Bogotà, Colombia. 7ff18e_08d2c6736aaf468ea0ea49f4d42945c3.pdf (filesusr.com)

La poesia scritta in spagnolo “Los reyes magos” è stata inserita nel numero 39 della rivista “Aristos internacional” del 19 gennaio 2021. Alicante, Spagna. https://aristosinternacional.com/poemas-a-los-magos-de-oriente/

Le poesie pubblicate in formato bilingue, italiano-spagnolo: “Algunas personas”, “La luna de Barranquilla”, “Te extraño”, “Abrázame”, “Te he buscado”, “Chispas”, “Este mundo da escalofríos”, sono state pubblicate il 23 gennaio 2021, nella rivista letteraria “Taller Ígitur”. Città del Messico. Messico. https://tallerigitur.com/poesia/antonio-di-bianco-italia/5827/

 

Le poesie tradotte in spagnolo “Abrázame”, “Algunas personas”, “Seré libre” e “te extraño” sono state incluse nel numero 29, della rivista letteraria “Trinando” Colombia, Bogotà del 26 gennaio 2021. https://revistatrinando.com/pagina13.htm

Le poesie in formato bilingue portoghese-italiano: “A lua de Barranquilla”, “Algumas pessoas”, “Te busquei”, “O destino dos apaixonados”, “Natal”, sono state pubblicate nel libro: “Poéticas do educar: gênero, poder e ensino remoto 3º edição”. Organizzatore: José Flávio da Paz, Clube de Autores Publicações. Coordinamento editoriale: Casa Literária Enoque Cardozo. (ISBN: 978-65-990067-1-5). Il 31 Gennaio 2021, Joinville, Santa Catarina, Brasile.

Le poesie tradotte in portoghese: “Sevilha” e “Serei livre” sono state incluse nel numero 68, della rivista letteraria “Revista Conexão Literatura”. In più nella stessa è inclusa un’intervista all’autore. Brasile, San Paolo. 1 febbraio 2021. http://www.fabricadeebooks.com.br/conexao_literatura68.pdf

About Redazione

Prova anche

Quinto appuntamento con “La cucina letteraria”

Cucina e scrittura: due degli ingredienti de“La cucina letteraria” il nuovo format ideato e prodotto ...