venerdì , Giugno 21 2024

Caccia di primavera: i lupetti si danno appuntamento a San Marino

Questa domenica il centro storico di San Marino somiglierà ad una nuvola azzurra, azzurro come il colore delle uniformi di numerosi branchi della zona che si sono dati appuntamento in città dove saranno impegnati in una caccia di primavera, un momento molto sentito e importante per il branco.
Tra i branchi presenti quelli di Rimini, San Marino, Misano, Novafeltria, Morciano, Villa Verucchio, Cattolica, Santarcangelo, San Mauro, Savignano, Riccione, Alta Val Conca e molti altri.

I lupetti saranno divisi in gruppi e coinvolti in diverse attività e giochi legati da un filo conduttore, un ideale che anima da sempre lo scoutismo “Tutto per gioco niente per gioco”.
La caccia di primavera è un raduno di zona organizzato per i lupetti e le coccinelle, solitamente verso aprile-maggio. Occasione preziosa per i lupetti e per le coccinelle di vivere insieme ai loro fratellini la legge della Giungla e del Bosco e divertirsi giocando tutti insieme.


Promessa del lupetto:
Prometto con l’aiuto e l’esempio di Gesù,
di fare del mio meglio per migliorare me stesso,
per aiutare gli altri,
per osservare la legge del branco.

“Fare del mio meglio” significa dare sempre il proprio massimo, nel rispetto di attitudini personali e talenti. Questo promette il lupetto, assumendo verso se stesso e il branco un impegno destinato ad accompagnarlo per tutta la vita.
Lo scoutismo propone un ideale di vita destinato ad accompagnare la persona per tutta l’esistenza.

Non si tratta di un doposcuola, né di uno spazio aggregativo tout court, ma di un contesto educativo vero e proprio, all’interno del quale il ragazzo cresce con valori ben precisi: “tutto viene fatto con il gioco ma niente per gioco”.
La storia dello scoutismo sammarinese nasce nel 1927, dove si sono verificate le prime esperienze con i salesiani, il primo gruppo si è costituito nel 1945, dal 1973 in maniera continuativa, il riconoscimento dell’Agecs, Associazione Guide Esploratori Cattolici Sammarinesi.

La natura, il rispetto per il prossimo, sono alla base delle varie branche che compongono il movimento.
Chi sono gli scout?
L’unico modo per essere felici, è quello di procurare felicità agli altri”. Questa massima di Baden Powell sintetizza al meglio la filosofia alla base del movimento scout. La natura, il rispetto per il prossimo, l’impegno a fare del proprio meglio sono alla base della proposta rivolta alle varie branche che compongono il movimento.
Gli stessi scopi sono delineati in maniera diversa a seconda dell’età dei ragazzi.

Si parte con il branco dei lupetti, che accoglie bambini di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni, “tutto viene fatto con il gioco, niente per gioco”, lo strumento usato per raggiungere i vari scopi educativi è quello della famiglia felice e libro della jungla come filo conduttore. Il reparto è invece indirizzato ai ragazzi dagli 11 ai 16 anni, guide ed esploratori, l’avventura è il cardine delle attività, oltre al mettersi in gioco.

I ragazzi sono divisi in squadriglie, strutturate in modo gerarchico, con capo, vice, membri e novizi, ciò stimola il senso di responsabilità nel ragazzo più grande, responsabilità verso i più piccoli e la collaborazione tra membri.

Viene poi il Noviziato, per ragazzi di 17 anni, che cominciano a fare le prime significative esperienze di servizio al prossimo e non solo. Si arriva finalmente al Clan, per ragazzi dai 18 anni, animato dai valori del servizio della comunità e fede, funzionale al momento della partenza, quando il ragazzo è pronto a maturare una scelta di servizio al di fuori o all’interno dell’associazione, avendo ormai maturato la consapevolezza che “è procurando felicità agli altri che si è felici”.

Il servizio al prossimo è scelto dal ragazzo che prende la “partenza”, che giunge al termine del proprio cammino negli scout, come scelta integrante della propria vita.
Quando si diventa scout si fa una promessa, un giuramento lungo lo spazio di una intera vita, di adesione a valori cristiani, di fratellanza, rispetto, senso civico, servizio.

About Redazione

Prova anche

“Affacciati alla tv” : il primo raduno dedicato ai settant’anni della televisione italiana

“Affacciati alla tv” : il primo raduno dedicato ai settant’anni della televisione italiana   Sabato …