lunedì , Luglio 15 2024

Alla scoperta del caffè verde

Siete alla ricerca di una valida alternativa al caffè tradizionale?

Il caffè verde, cioè crudo che non ha subito alcun tipo di torrefazione, (mantenendo quindi inalterate tutte le sue proprietà naturali) si distingue da quello classico per l’aspetto, l’aroma e le sue caratteristiche nutrizionali. L’unica proprietà che li accomuna è la presenza di caffeina: che viene rilasciata nell’organismo molto velocemente nel caffè tostato e molto più lentamente in quello verde (presente comunque in minore quantità) e quindi molto meglio metabolizzata e smaltita da fegato e reni, eliminando in buona parte i possibili effetti collaterali del caffè come tachicardia, diuresi, insonnia, ecc.
Le proprietà: il caffè verde ha un PH intorno a 5 (mentre il caffè torrefatto è molto più acido ph 3-3,5); è un ANTIOSSIDANTE POTENTE, grazie alla presenza dell’acido clorogenico che svolge la funzione di contrastare i radicali liberi presenti nel corpo umano, la degenerazione cellulare e lo sviluppo di malattie croniche; è ricco di metilxantine (tra cui la caffeina) che velocizzano il metabolismo e rallentano il rilascio di glucosio nel sangue riducendo l’assorbimento di zuccheri; è infine un buon fitocomplesso; contiene diversi acidi come quello clorogenico, ferulico, tannico, quinino oltre a vitamine del gruppo B, minerali e polifenoli.

IMPORTANTISSIMO: per poterlo gustare nella maniera migliore, è assolutamente necessario consumarlo in INFUSIONE con acqua a 80° gradi (non bollente!) per circa 5 minuti. Non superate le tre tazze al giorno.

Ad Arte del Tè (all’interno del Centro Commerciale Atlante a San Marino) il caffè verde proviene dall’altopiano dell’Etiopia ed è importato grazie ad un progetto sociale etico: la lavorazione viene fatta dall’Albero del Caffè, una piccola cooperativa sociale dell’Emilia.

About Redazione

Prova anche

Quinto appuntamento per il Caffè letterario del Titano

Quinto appuntamento per il Caffè letterario del Titano   Venerdì 26 maggio alle ore 18.30 …