martedì , Maggio 21 2024

Un sofà in equilibrio fra arte e design

Si chiama Tatlin. Più che un sofà è oggetto del desiderio. Ai più il nome non dirà nulla, ma se si vede l’immagine, ecco che la prospettiva cambia: quel divano a spirale dalle forme pulite e perfette lo abbiamo conosciuto soprattutto nel colore Rosso Valentino e in questi giorni, in versione all black, fa bella mostra di sé a Masterpieces from art to design l’esposizione allestita nel Palazzo dell’Arengo, a Rimini. La mostra è un’occasione per conoscere da vicino i lavori più interessanti dell’architetto riminese Roberto Semprini, nome di eccellenza del design italiano nel mondo.

design

design

In mostra ci sono magnifici oggetti di arredo. C’è appunto il sofà Tatlin progettato per Edra sul volgere degli edonistici anni Ottanta. L’ispirazione arriva dalla torre di Tatlin, emblema del costruttivismo il cui modello di legno è conservato nel museo Beaubourg di Parigi. Ne nasce un totem da salotto, assolutamente perfetto per spazi pubblici. Del resto lui stesso spiega che “il design d’autore in Italia nasce da una felice contaminazione fra il linguaggio dell’arte e il design” e il suo lavoro non è altro che “una rilettura tridimensionale di alcune opere d’arte”. Completano l’esposizione progetti di design che hanno segnato la storia della progettazione di interni come le poltroncine Chiocciola, la chaise longue Paolina, la scala a chioccola bianco latte Rolling e altri ancora.

I suoi componenti di arredo, dal labile confine con l’arte, hanno sempre parlato per lui. Nato a Rimini, classe 1959, Semprini studia architettura a Firenze. Nel 1989 insieme a Mario Cananzi progetta il divano Tatlin che risulta tra i vincitori del prestigioso premio TOP TEN a Dusseldorf. Nel 1994 con il tavolino Manta per Fiam è tra i vincitori del premio Young & Design. I suoi prodotti inoltre fanno parte della collezione permanente del Montreal Museum of Decorative Arts in Canada e del New Museum of Design di Londra. Nonostante il respiro internazionale, Rimini resta la sua città. Nel 2000 inaugura, nel cuore di Rimini, lo spazio RM 12 art & design, galleria d’arte e studio di architettura di interni. Dal 2006, lo studio percorre la strada della ricerca degli ambienti domestici e pubblici, realizzando scenografie di grande impatto, presentate in occasione di eventi fieristici importanti come il Fuori Salone di Milano, il Sun 2015 e il Sia 2015 di Rimini. Solo per citare i progetti presentati “in casa”: al salone degli arredi per esterno si presenta con Pool Party, un’isola felice con gazebo, lettini e parasoli dai codici d’avanguardia, a quello delle attrezzature alberghiere fa sognare con il progetto Natural Luxury, hall e sweet di un ipotetico resort di lusso. Se non è abbastanza, potete sempre consolarvi con la versione lusso di Tatlin in cristalli Swarovski.

design

design

design

Masterpieces from art to design – Palazzo del Podesta Rimini dal 5 marzo al 3 aprile 2016. Orario: 10-13/16-19; chiuso il lunedì non festivo (ingresso libero).

Antonella Zaghini

About Redazione

Prova anche

“CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE” di Renata Rusca Zargar

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE Una stimata famiglia di negazionisti   Provengo da una …