giovedì , Giugno 13 2024

Chi si innamora non ha fame: ecco perché

Chi si innamora non ha fame: ecco perché

Tutti abbiamo sperimentato i sintomi dell’innamoramento: battito cardiaco accelerato, aumento di sudorazione, euforia, eccitazione, insonnia e anche… minore appetito. Anche Dante raccontò la sua inappetenza, quando si innamorò di Beatrice.

Innamorarsi è come una droga:  quando ci innamoriamo di qualcuno il nostro cervello aumenta la produzione di dopamina, noradrenalina e feniletilamina (PEA). In particolare, la PEA è una sostanza con struttura chimica simile a quella delle anfetamine. Anche se non si sa bene come questo neurotrasmettitore agisca sull’inibizione della fame, sappiamo però che la sua esplosione nel nostro organismo ci riempie di energia ed eccitazione emotiva.

 

 

Quindi, se in un primo momento, nella fase iniziale dell’infatuazione quando si desidera l’altra persona ma non si è ancora instaurata una relazione a due, il nostro organismo di riempie di ormoni dello stress che provocano vampate di calore, viso che arrossisce, mani che sudano, l’amore ricambiato invece è travolgente, smodato e folle: diventa energia allo stato puro che spazza via il sonno, la fatica e la fame.

In altre parole, possiamo dire che quando ci innamoriamo ci nutriamo d’amore.

 

Fonte: www.focus.it

About Valentina Polverelli

Prova anche

Per Sara…

Nella vita di ciascuno di noi c’è un appuntamento con il destino, che ci coglie …