mercoledì , Novembre 25 2020
Home / In Evidenza / Respira e lascia andare: la mia Giusta Intenzione per il tempo che verrà

Respira e lascia andare: la mia Giusta Intenzione per il tempo che verrà

Ogni  volta che ripenso al programma di Letteratura italiana affrontato negli anni del Liceo mi viene alla mente quell’operetta morale di Giacomo Leopardi “Dialogo di un venditore di almanacchi” e la sua domanda centrale: perché l’anno nuovo dovrebbe essere migliore di quello passato?

Penso che la risposta sia tutta in una parola: l’intenzione, la giusta intenzione che noi mettiamo nel futuro.

“Lascia andare e respira” è questa l’intenzione che voglio dare al tempo futuro, il desiderio che voglio fare volare in alto.

Lascia andare e respira

Lascia andare: tutto ciò che ti ostacola, ti limita, crea una frizione tra ciò che sei e ciò che pensi di essere.

Ci si attacca alle cose , ci si intestardisce nel tentativo di raggiungere persone e desideri che forse non sono giusti per noi, ci si appesantisce e abbruttisce per questioni di principio, si diventa permalosi , si guarda il dito e non la luna.

Prova a chiedere ciò che desideri

Manifesta ciò che desideri, non aspettarti sempre che gli altri capiscano cosa desideri da loro, non recriminare.

La ricchezza più grande che mi ha lasciato l’ultimo anno è proprio nell’essere riuscita a domandare a dire “vorrei facessi questo per me, vorrei venissi con me, sei importante per me”, senza imbarazzo, senza pensare a un possibile rifiuto, senza avere paura.

Lascia andare la paura, non sai cosa accadrà domani, non porta a nulla volere sempre controllare tutto, ogni cosa andrà come deve, la vita ci vuole coraggiosi e spesso ci premia se lo siamo.

Abbi cura delle tue radici sostieni le tue ali.

Non avere paura di perdere chi ami non stringere troppo forte non soffocare

Non avere timore di perdere chi ami, la vita può a volte separare per un po’ ma la strada percorsa insieme  è davvero il frutto del passato e il seme del futuro e ci si ritrova sempre.

L’Universo ha i suoi tempi

Lascia a chi ti è vicino il tempo di maturare, i suoi tempi, fallo con rispetto e amore.

Sii gentile con te stesso

Abbi cura di te stesso: sii gentile con te, imbavaglia un po’ quel censore interno che è il più spietato dei giudici “Tu sei un figlio dell’universo, non meno degli alberi e delle stelle;
tu hai un preciso diritto ad essere qui.
E che ti sia chiaro o no, senza dubbio l’universo va schiudendosi come dovrebbe” (Max Ehrmann).

 

About Redazione

Prova anche

Nella luce con i piedi al caldo e la pancia piena

“Nella luce, con i piedi al caldo e la pancia piena di cose buone. Questo ...