martedì , Maggio 21 2024

Quando hai paura

Credo fermamente che la paura sia, nella sua accezione  negativa, l’emozione più invalidante in assoluto. La paura ci paralizza totalmente, ci impedisce di affrontare le difficoltà e superare i nostri limiti, ci tiene costantemente in quella zona di confort in cui non necessariamente stiamo bene ma che percepiamo comunque meno dolorosa di un cambiamento. Quando abbiamo paura dimentichiamo il nostro potere personale, quella forza e spinta interiore che ci permettono di fare un salto verso il benessere. La paura di sbagliare, di compiere un’azione da cui crediamo di non poter più tornare indietro, il timore di ferire gli altri, di non essere all’altezza di una nuova situazione, di rimanere soli, di non essere più amati se falliamo ci bloccano sulla linea di partenza. Se poi abbiamo avuto esperienze simili negative il gioco è fatto, non ci metteremo più in gioco così, a meno di non aver fatto un lavoro su se stessi che ci ha permesso di capire quale lezione c’era dietro a un’esperienza dolorosa. La paura fa leva anche sull’insicurezza , sulla paura di non essere più amati se sbagliamo, sul timore del giudizio degli altri, come se fossero questi ultimi a determinare il nostro valore, sull’incapacità di credere in noi stessi , in quello che siamo e che possiamo raggiungere.

foto-articolo-ok

La paura purtroppo è stata e viene tutt’ora usata per controllare le persone. La politica del terrore viene usata dai governi per controllare le masse, ma nel nostro piccolo lo vediamo nell’educazione che abbiamo ricevuto e che impartiamo ai nostri figli. I nostri genitori ci spaventavano per non farci fare certe cose, e noi lo facciamo con i nostri figli, per amore, certo, ma non usiamo la giusta modalità, e sviluppiamo in loro la fragilità.  Per fortuna ci sono diversi rimedi vibrazionali che ci aiutano ad affrontare la paura e le sue sfumature. vediamone alcuni:

  1. Leoncino (Essenza degli Animali Selvatici): per i bambini ( e gli adulti) che devono imparare a riconoscersi forti, fiduciosi e capaci, che sono pieni di paura e ansiosi, che mancano di autostima e devono sviluppare il coraggio per avanzare.
  2. Leone di montagna (Essenza degli Animali Selvatici): aiuta ad agire in base al proprio pensiero e alla propria verità interiore a dispetto delle opinioni altrui o di avvenimenti esterni. Permette di attraversare le proprie paure con sicurezza e determinazione, sviluppando l’assertività e una maggiore forza a livello fisico ed emotivo.
  3. Mimolus (Fiori di Bach) per bambini/adulti timidi e insicuri, la cui paura è riferita alle cose del mondo, come gli incidenti, la povertà, la solitudine,0.2 e anche per chi soffre di fobie e teme tutti gli eccessi: troppa luce, troppo buio, troppa gente, troppa acqua, etc. Aiuta inoltre coloro che devono affrontare una prova e sono terrorizzati, per chi arrossisce, balbetta e sente il cuore battere a mille. Mimolus ci dona un nuovo equilibrio interiore che ci permette di affrontare serenamente ogni circostanza.
  4. Aspen (Fiori di Bach) per chi ha paure vaghe, indefinite, per chi ha cattivi presagi e si monta la testa con paure irrazionali fino ad esserne perseguitato.  Per i bimbi che hanno paura del buio, che fanno incubi, che vedono l’uomo nero dietro ogni angolo o figure terribili che incombono su di loro. I soggetti Aspen temono tutto ciò che non si può afferrare concretamente, e le loro paure e sensazioni finiscono per diventare una gabbia da cui non escono più.
  5. Larch (Fiore di Bach) per gli insicuri, per chi si sente meno bravo degli altri, si scoraggia facilmente e rinuncia in fretta. Per chi ha paura di fallire  in quanto convinto di non riuscire, e siccome questa convinzione è molto radicata in loro, il fallimento arriva puntuale. Soprattutto i bambini devono essere aiutati a costruire le basi della fiducia in se stessi e a rafforzarla, stimolarli positivamente invece di criticarli o metterli a paragone con gli altri. Bisogna cercare di vedere con i loro occhi, e non pretendere che loro si adattino ai nostri metri di giudizio.

   Per maggiori informazioni: www.alchimist.it

About Redazione

Prova anche

“CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE” di Renata Rusca Zargar

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE Una stimata famiglia di negazionisti   Provengo da una …