domenica , Maggio 26 2024

Per ridere non serve uno scherzo basta un’altra persona

Per ridere non serve uno scherzo basta un’altra persona

 

Ridere è cercare la parte allegra di ogni cosa, un vero atto di fede e un abbraccio alla vita. Per sorridere non serve uno scherzo è sufficiente un’altra persona, è un momento di condivisione caratterizzato da un grande valore aggiunto: fa sentire entrambe le persone al sicuro, protette.

Sono tante le maschere sociali che volenti o nolenti indossiamo ogni giorno, spesso più volte al giorno:

-un mezzo sorriso tirato e poco sentito con cui salutare un collega poco simpatico;

-un risolino di circostanza alla battuta sentita già mille volte;

-una visita di dovere poco sentita alla quale magari non sappiamo sottrarci in cui si continua a spiare l’orologio pregustando solo il momento giusto per defilarsi;

C’è solo una cosa più bella che vedere una risata di cuore e fatta con il cuore esplodere improvvisa sul volto di una persona: quando il protagonista di quest’atto magico e reciprocamente terapeutico è una persona amica, vicina, cara e riconosciuta come tale dal cuore prima che dalla mente.

Ridere con una persona non ridere di una persona è un atto che crea una forte connessione, è un gesto di fiducia reciproca e incondizionata, soprattutto quando si accompagna alla narrazione di un vissuto, di un episodio non necessariamente piacevole o leggero, ma comunque superato elaborato, pronto per essere condiviso e alleggerito, pronto a diventare della consistenza soffice e delicata di una nuvola…o di una risata.

Ridere è una cura, una “competenza” sviluppata dall’uomo primitivo per aggirare e superare le sue paure, un momento di pura gioia per il cuore durante il quale anche la mente respira, un vero atto di fiducia, si toglie la “maschera” per permettere ai propri lineamenti, alle espressioni del viso, alla nostra stessa voce di di assumere fattezze, timbro e forma un pò “sfigurata”, ma del tutto coincidente al ritmo delle proprie emozioni.

Il contrario della paura del giudizio altrui insomma: ridere insieme manifesta quello che si muove nella propria mente.

“Riconosci la risata che viene dal cuore dal modo in cui suona e da come ti fa sentire”

Ridere crea rughe sottile intorno al contorno occhi, antiestetiche e benedette, un prezzo davvero basso se paragonato all’effetto di benessere prolungato che genera.

Una risata sancisce la sacra alleanza tra due persone legate da un filo rosso che solo loro conoscono.

About Redazione

Prova anche

“CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE” di Renata Rusca Zargar

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE Una stimata famiglia di negazionisti   Provengo da una …