venerdì , Febbraio 26 2021
Home / In Evidenza / “Incancellabile” di Antonio Di Bianco

“Incancellabile” di Antonio Di Bianco

Incancellabile

di Antonio Di Bianco

 

Incancellabile la tua anima

sul mio cuore,

ineguagliabili quei sorrisi

che arrivavano dritti alla mia essenza.

Intrinsecamente infinito

e misteriosamente sconfinato

il nostro filo rosso.

Immensamente aggrovigliato

e poi ancora disteso nel giro di una notte.

Ascolto la voce che ho cercato nei vuoti.

Per così tanti anni,

non ho mai capito cosa fosse l’amore.

Non ho ancora imparato.

Vicini, indivisibili, lontani,

ma sempre ovunque, insieme,

mi aggancio a voci e ad occhi

per rivedere te,

ma non sono mai i tuoi.

Infinitamente ti ho donato tutto di me,

inafferrabile e incancellabile,

l’amore che provo per te,

che ha scoperchiato ogni difesa

perché mi sono

innamorato follemente della tua anima.

Incancellabili,

i giorni che ti ho dedicato con tutto me stesso.

Non mi sono mai risparmiato.

Spontaneo tutto ciò che ho fatto,

nella storia che mi ha cambiato la vita.

Nel mistero della tua voce,

che avevo già sentito prima di conoscerti.

E che ha saputo sempre calmarmi.

Se ci fosse un modo per spiegare,

le energie universali,

che fanno esplodere

questa luce che viene dall’anima

quando ti sento accanto.

Meravigliosamente

colto da eterno stupore,

ti avrei donato la mia vita.

Non so cosa sia il vero amore,

e non ho ancora imparato

ma sono forte nell’amarti.

Più forte del tempo,

delle circostanze,

e dei luoghi.

Solido e invisibile.

L’amore è incancellabile.

 

Sinossi emotiva della poesia: “Incancellabile”

Ultima tra le poesie scritte “Incancellabile” risuona di malinconia e amore puro.

Terminata nelle ultime settimane di gennaio 2021, il testo è stato direttamente ispirato dalla leggenda Cinese, ma molto popolare in Giappone, del filo rosso del destino, nonché da artisti quali: Giorgia, “Gocce di memoria” (2003), “Il mio giorno migliore” (2011). Drake ft. Rihanna “Too good” (2016). Emma marrone, Alessandra Amoroso “Pezzo di cuore” (2021). E per quanto possa sembrare “singolare” dalla serie tv americana “Empire” (2015).

Ovviamente, come per ogni lavoro traggo ispirazione anche dalle mie vicende personali, di fatto, in questo caso, mi riferisco proprio a qualcuno in particolare, a cui dedico questo lavoro. Ma essendo radicalmente coinvolto, questa volta, non ho potuto “maturare un sano distacco da queste parole” pertanto, la sinossi sarà un tantino differente rispetto al solito, ma andiamo avanti.

A breve, arriveranno i rinforzi.

Erano i primi mesi del 2018 quando per caso inizia a chattare con qualcuno dall’altra parte del mondo. Dai primi messaggi simpatici, passammo a lunghissime conversazioni di ore ed ore, senza mai fermarci nei mesi che seguirono. Non avevo mai iniziato una relazione a distanza ma in quel frangente, ci sembrò la cosa giusta da fare. So che molti di voi storceranno il naso, dandomi del matto o dipingendomi come qualcuno che “che vive sulla propria nuvoletta rosa”, ma non avevo mai sperimentato una cosa del genere, tantomeno l’avevo programmata. Però provai a darmi una chance, seguendo le emozioni forti che si stavano strutturando. Consapevole che la distanza impedisce di toccarsi ma non di amarsi, e che l’amore può nascere ovunque. Nei mesi che seguirono la mia vita cambiò parecchio, questa strana esperienza portò con sé una nuova consapevolezza e grandi scoperte. La prima grande scoperta fu quella di comprendere la mia forma d’amare: grande, immensa, pura, universale, romantica, sconfinata, coraggiosa. La seconda e la terza scoperta furono la conferma della mia forza e della mia tenacia: ho grinta da vendere, per il motivo giusto sono in grado di spostare le montagne. “Scoprì altri super poteri in quel tempo, che oggi posso sfruttare al meglio”. Nemmeno per un momento, in quegli anni  ho smesso di lottare per la persona che amavo, avevamo pianificato un viaggio per mezza Europa per vederci, insieme ad altri amici. Mi sono laureato in appena un anno, ho imparato un’altra lingua, ho trovato il denaro per raggiungerci, ho vinto una borsa di studio per studiare in qualunque stato del continente americano. Ho fatto tutto ciò che potevo per stare vicino alla persona che amavo. Con tutta la mia speranza e la mia anima, non ho mai incontrato una personalità che mi ha permesso di aprirmi tanto, e facendomi forte delle storie delle persone che avevo intorno, che mi raccontavamo di amori meravigliosi nati a distanza e che stavano vivendo, decisi di riporre tutto il buono che avevo e tentai, con grande coraggio e umiltà.

Ad oggi, sono successe tante cose, e l’amore non se n’è mai andato, non pensiate che non abbia coronato i miei sogni o che abbia deciso di soffrire inseguendo qualcosa di irraggiungibile, l’amore vale sempre la pena. E oggi anche se le cose sono cambiate, penso che quando ci si innamora dell’anima di una persona, quel filo rosso diventa impossibile da spezzare anche in milioni di kilometri. Non smettete mai di credere nell’amore e nelle buone persone anche quando tutto sembra dirvi il contrario.

Come avevo precedentemente indicato, le cose sarebbero state diverse questa volta, quindi, ho lasciato che qualcun altro commentasse la mia poesia, ed è corso in mio aiuto, Néstor Raúl González Gutiérrez: critico, studioso, ricercatore e professore universitario, attivo in Colombia e in Brasile.

Commento del poema Incancellabile

di Nestor González

Antonio Di Bianco, poeta, (quasi) psicologo e amante della passione e della vita ci invita, ancora una volta, attraverso la sua poesia, a fare un viaggio nelle nostre anime per svelare le passioni e i desideri che si intrecciano attraverso la finezza e l’acutezza delle sue parole.

Con versi e rime liberi, la poesia dal titolo “Incancellabile” ci permette di trovare una voce enunciativa che si divide tra la passione della comprensione irrazionale dell’amore, trasformando il lettore in testimone di un amore che si costruisce dall’agonia latente di un amante che spoglia l’anima per esprimere un sentimento, un’emozione o un pensiero che circola dall’interno e si impadronisce della ragione, cercando di spiegare a parole sensazioni che solo l’affetto può decodificare attraverso il suo corpo e il linguaggio universale della passione.

Sebbene l’io lirico esprima chiaramente la sua inesauribile effervescenza per dichiarare il suo amore, il lettore identifica, al passare dei versi, che il soggetto amato si trasforma in un essere idealizzato come una genesi infinita che vitalizza l’amante.

Tra la convergenza che esiste in amore, amante e amato, Antonio, consolida un dialogo che circola nelle ombre che si intrecciano tra amore e passione per dare vita all’idealizzazione, espressione e allucinazione del pieno in uno scenario di assenze e vuoti.

L’amato come fonte inesauribile delle sensazioni che generano nell’amante desiderio, emozione e conflitto ci induce ad un’incalcolabile ricerca per ritrovare la quiete e la stabilità del nostro interiore, trasformando l’amato come origine e fine di tensioni, angosce e incertezze.

Allo stesso modo, il poema ci presenta un amante incompleto, frammentato e che lotta con il desiderio di trovare un equilibrio tra la sua psiche, il suo contesto e il suo desiderio come analogia dell’essere moderno. Un soggetto incomprensibile che si aggrappa a una società mutevole.

Ancora una volta, Antonio, si confronta con noi per pensare all’amore da una prospettiva affettiva, sociale e culturale, in cui la società moderna si configura come sfondo magico di relazioni interpersonali che si costruiscono da certezze e incertezze, sottraendo l’amante e l’amato per addentrarsi nelle acque torbide della metamorfosi dell’amore.

 

Chi è Nestor Raúl González Gutiérrez

Dottore in studi letterari – Universidade do Estado de Mato Grosso – Brasile. Master of Arts – Universidade de Marilia – Brasile. Specialista nell’insegnamento della lingua spagnola UCAM / PROMINAS – Brasile. Specialista in lingua dei segni brasiliana, insegnamento, traduzione, interpretazione e competenza (FATERN – Brasile), con studi complementari in tecnologie assistive e accessibilità – Universidade Estadual Paulista; Formazione per consulenti di studio del Patto Nazionale di Alfabetizzazione PNCAI – Università Federale di Santa Catarina – Brasile. Formazione ai diritti umani e generazione di pace – Univeridade Estadual do Ceará – Brasile. Laurea in portoghese – spagnolo – Universidade Cidade de São Paulo. Laurea in Pedagogia con specializzazione in Educazione Speciale – Università Pedagogica Nazionale – Colombia. Ha lavorato come ricercatore su temi legati alla letteratura e società, letteratura e potere, letteratura e istruzione, con diversi articoli pubblicati su riviste indicizzate.

Chi è Antonio Di Bianco

 

 

IG: https://www.instagram.com/anthonyd.whites/

FB: https://www.facebook.com/antonello.dibianco.7/

 

Antonio Di Bianco, dopo aver terminato il liceo Classico, si è laureato alla triennale di Scienze e Tecniche Psicologiche, dell’università G. D’Annunzio, di Chieti.

Ha terminato il suo ciclo di studi con una laurea magistrale in psicologia clinica e della riabilitazione presso l’università “N.Cusano” di Roma. Ed ha ornato il tutto con un master di secondo livello in “Human Resources Management” presso l’università “N.Cusano” di Roma, superato con il massimo dei voti. Parla quattro lingue e scrive dall’età di 16 anni.

 

La sua prima poesia “Tristezza” è stata pubblicata sulla Gazzetta Del Sud del 22 Novembre 2011.

Classificato al secondo posto, con la poesia “Innocenza”, nella sezione A, al IV concorso letterario “Domenico Zappone” indetto dall’associazione artistico culturale “Amici di Ermelinda Oliva (2012).

La sua poesia “Smuovi” è stata inserita nell’antologia “Guido Zucchi 2012”.

Semi-finalista, nella sezione “tema libero” con la poesia “Natale” alla V edizione del concorso Europeo Wilde, (2012).

Finalista, con la poesia “Natale” al premio internazionale di poesia “Emozioni poetiche”, inoltre la medesima è stata inserita nell’antologia “Agenda Dei Poeti 2013”.

Primo classificato, al concorso letterario nazionale, dell’associazione B-side (2013), nella sezione testi per canzone, con “Disperso”.

La poesia “Smuovi” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 17 Luglio 2013.

La poesia “Un nuovo paio di occhi” è stata inserita nell’antologia “Guido Zucchi 2013”.

Semi-finalista, nel concorso scrittura attiva, indetto dall’associazione “Elementi Dinamici”, nella sezione testo-canzone, con “Hope” (2014).

Semi-finalista, nel XXVIII concorso e premio nazionale letterario, d’arte e cultura Giuseppe Gioachino Belli. Con “Scintille” (2016). Sezione poesia. La stessa è stata inserita nella medesima antologia.

 

Semi-finalista, alla 9° edizione del premio Wilde, nella sezione “Tema libero” con la poesia “La Luce”. E finalista nella sezione speciale “Localitour d’autore” con testo canzone “Mi sto ribellando con amore” (2016).

 

Tra dicembre 2016 e febbraio 2017 ha pubblicato diversi articoli per Blastingnews.com occupandosi di temi quali: eventi, politica europea e benessere. Qui alcuni articoli: https://it.blastingnews.com/tempo-libero/2016/11/epifania-2017-tutto-cio-che-bisogna-sapere-per-non-perdere-gli-eventi-del-6-gennaio-001277743.html

https://it.blastingnews.com/opinioni/2016/12/la-brexit-distruggera-il-regno-unito-001329709.html

 

Finalista, nella III Edizione del premio letterario per il Verso Giusto, di Arenzano, nella sezione testo canzone con “Spento”. (2017).

La poesia “Manchester” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 26 Luglio 2017.

Finalista, nel XXIX concorso e premio nazionale letterario, d’arte e cultura Giuseppe Gioachino Belli. Con “Via da qui” (2017).

 

La poesia “Uragano” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 7 Marzo 2018.

La poesia “Il destino degli innamorati” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 9 Ottobre 2018.

La poesia scritta in spagnolo “Fenix” è stata inserita nella seconda edizione della rivista “Nefelismos”, Venezuela, Caracas, del 1 Novembre 2019.

Finalista, al IV concorso internazionale di poesia inedita “Il Tiburtino” con la poesia “Siviglia”. Indetto dalla casa editrice “Aletti Editore”. Gennaio 2020.

La poesia “Siviglia” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 4 Marzo 2020.

Secondo classificato, con la poesia “Il destino degli innamorati” nel Contest nazionale di poesia “Free Poetry” del 31 Maggio 2020. Indetto dalla casa editrice Tomarchio Editore.

Finalista nel concorso “Antologia poetica accademia dei poeti” IV Edizione, di Castiglione Olona, con la poesia “Il destino degli innamorati” la stessa è stata inserita nella medesima antologia poetica, Settembre 2020.

Le poesie scritte in spagnolo “La luna de Barranquilla” y “Te he buscado” sono state incluse nel numero 28, della rivista letteraria “Trinando” Colombia, Bogotà dell’11 Novembre 2020. http://revistatrinando.com/pagina11.htm

La poesia tradotta in spagnolo “El destino del los enamorados” è stata inserita nella terza edizione della rivista letteraria Ámalon, Hermosillo, Sonora, Messico del 17 Novembre 2020. https://www.editorial3k.com/revistaamalon003

Le poesie in spagnolo “El destino de los enamorados” e “Ruido” sono state incluse nel numero 37 della rivista letteraria “Aristos Internacional” Alicante, Spagna. Novembre 2020. https://aristosinternacional.com/poesia-en-espanol/

Le poesie scritte e tradotte in portoghese: “A lua de Barranquilla”, “Algumas pessoas”, “Te busquei”, “O destino dos apaixonados” e “Natal” sono state incluse nel numero 66, della rivista letteraria “Revista Conexão Literatura”. Brasile, San Paolo. 1 dicembre 2020. http://www.fabricadeebooks.com.br/conexao_literatura66.pdf Finalista nella sezione B della prima edizione del Concorso nazionale di poesia e prosa “Sei autori in cerca di editore” promossa dalla casa editrice Tomarchio Editore e in collaborazione con altri enti. Con il racconto “Guardami con nuovi occhi”. Dicembre 2020.

La poesia scritta in portoghese “Volim Te” è stata inserita nell’edizione numero 8 della rivista “Projeto AutoEstima”. Brasile, San Paolo. 10 Dicembre 2020. http://www.fabricadeebooks.com.br/revista_projeto_autoestima_8.pdf

La poesia “La luna di Barranquilla” è stata inserita nella rivista letteraria “Zomma.news” della Repubblica di San Marino il 16 dicembre 2020, iniziando così una collaborazione che è ancora in corso, che ha portato alla pubblicazione delle poesia: “Natale” il 23 dicembre 2020, “Scintille” 30 dicembre 2020, 6 gennaio 2021 “Sarò libero”, 13 gennaio 2021 “Ti ho cercato”, il 20 gennaio “Via da qui”, il 27 gennaio “Uragano” Qui alcuni esempi: https://www.zoomma.news/la-luna-di-barranquilla-sinossi-emozionale/ https://www.zoomma.news/natale-poesia-di-antonio-di-bianco/

La poesia tradotta in spagnolo “Navidad” è stata inserita nel numero 38 della rivista “Aristos internacional” del 21 Dicembre 2020. Alicante, Spagna. https://aristosinternacional.com/poemas-en-espanol-una-navidad-diferente/

La poesia tradotta in spagnolo “Sére libre” ma pubblicata in Italia, Brescia, è stata inserita nel numero 6, della rivista letteraria e artistica “Calameo UMPPL Poetas por la paz y la liberatad” del 1 gennaio 2021. https://ita.calameo.com/read/006346568e65a438856d8

La poesia tradotta in spagnolo “Tristeza” è stata pubblicata nella prima edizione, del 15 gennaio 2021, della rivista “Anemeria” Bogotà, Colombia. 7ff18e_08d2c6736aaf468ea0ea49f4d42945c3.pdf (filesusr.com)

La poesia scritta in spagnolo “Los reyes magos” è stata inserita nel numero 39 della rivista “Aristos internacional” del 19 gennaio 2021. Alicante, Spagna. https://aristosinternacional.com/poemas-a-los-magos-de-oriente/

Le poesie pubblicate in formato bilingue, italiano-spagnolo: “Algunas personas”, “La luna de Barranquilla”, “Te extraño”, “Abrázame”, “Te he buscado”, “Chispas”, “Este mundo da escalofríos”, sono state pubblicate il 23 gennaio 2021, nella rivista letteraria “Taller Ígitur”. Città del Messico. Messico. https://tallerigitur.com/poesia/antonio-di-bianco-italia/5827/

 

Le poesie in formato bilingue portoghese-italiano: “A lua de Barranquilla”, “Algumas pessoas”, “Te busquei”, “O destino dos apaixonados”, “Natal”, sono state pubblicate nel libro: “Poéticas do educar: gênero, poder e ensino remoto 3º edição”. Organizzatore: José Flávio da Paz, Clube de Autores Publicações. Coordinamento editoriale: Casa Literária Enoque Cardozo. (ISBN: 978-65-990067-1-5). Il 31 Gennaio 2021, Joinville, Santa Catariana, Brasile.

Le poesie tradotte in portoghese: “Sevilha” e “Serei livre” sono state incluse nel numero 68, della rivista letteraria “Revista Conexão Literatura”. In più nella stessa è inclusa un’intervista all’autore. Brasile, San Paolo. 1 febbraio 2021. http://www.fabricadeebooks.com.br/conexao_literatura68.pdf

 

About Redazione

Prova anche

“Io la matematica l’ho sposata”

Y=mx+q È tutto ciò che ricordo del programma di matematica del liceo, l’equazione della retta, ...