venerdì , Giugno 25 2021
Home / In Evidenza / “Ho mille frammenti di te” di Antonio Di Bianco

“Ho mille frammenti di te” di Antonio Di Bianco

Ho mille frammenti di te

di Antonio Di Bianco

Ho mille frammenti di te in testa!

Mi accompagnano sul cuscino. Senti?

Ho mille frammenti di te nel cuore!

Sono stampati sul viso, negli occhi.

Non mi lasciano. Vedi?

Ho mille frammenti di te nei sogni.

Ho mille frammenti di te sulle spalle!

Non posso andare avanti se non corri a riprenderli.

Ho mille frammenti di te!

E non posso respirare. Ascoltami!

Tu sei ovunque, mi volto e non vedo altro.

Non posso dormire e nessuno può capire cosa si provi a vivere così.

Io ti amo, ma tu non sei abbastanza forte.

Il mondo vuole separarci e tu mostri la gola.

Ho l’anima compressa, il dolore spezzato e tante luci offuscate.

Mentre il mio dolore evapora. Come farò adesso?

Ho collezionato vittorie a metà.

Guardo ma è come se non vedessi.

Sento ma è come se non ascoltassi.

Hai strappato pezzi di vita e adesso la vita stenta.

Non voglio rassegnarmi.

Ti voglio ma non voglio volerti.

Ti amo ma non dovrei amarti.

Allora cosa resterà di tutto questo?

Quando sarai più distante, vedrai il mondo che hai lasciato nelle mie mani,

e mi rimpiangerai, oh mi rimpiangerai!

Mi hai rubato il cuore, ma non voglio odiarti.

Ti amo, ma a che serve amarti se hai paura di innamorarti?

 

 

 

Sinossi emotiva della poesia: “Ho mille frammenti di te”

“Ho mille frammenti di te” è stata composta a fine 2017, parla della paura che hanno alcune persone di innamorarsi e di come i loro passi indietro, cioè il loro allontanamento, faccia star male.

Il linguaggio è scontato e a momenti volutamente banale, un “banale” però puro, che lascia trasparire la voglia di restare connesso all’altro.

Per la creazione di questa poesia ho tratto ispirazione da diversi elementi artistici, tuttavia penso che sia ancora “incompleta” e “imperfetta” per questo è rimasta inedita fino ad oggi, ad ogni modo credo che meriti un riconoscimento per le sue “intenzioni” e pertanto oggi presento tutte le mie imperfezioni e sbavature con questa poesia, perché è questo quello che sono, un essere umano imperfetto, ma fiero di ciò che è, e felice di far del suo meglio, specialmente nelle relazioni.

Purtroppo, diverse volte mi sono lasciato andare con chi non era ancora pronto ad innamorarsi, il problema è che almeno al principio, queste persone si facevano inebriare da passioni travolgenti fino a pianificare un futuro che poi non arrivava mai. Innamorarsi non è per tutti, è un processo spaventoso per alcuni, Sartre diceva:  “Lo sai, mettersi ad amare qualcuno, è un’impresa. Bisogna avere un’energia, una generosità, un accecamento… C’è perfino un momento, al principio, in cui bisogna saltare un precipizio: se si riflette non lo si fa”. Sono convinto, che l’amore è la cosa più bella che ci sia, perché dobbiamo rinunciare alle cose belle per paura di soffrire? L’amore guarisce più di qualunque altra cosa, non si dovrebbe mai indurire il proprio cuore nemmeno dopo aver sofferto tanto, è quella la vera forza interiore. Perché non ci rendiamo conto che abbiamo una sola vita e dobbiamo vivere senza paura? Ama e vivi senza paura dicono i saggi! Perché per una piccola paura rinunciamo a grandi opportunità? Invece di pensare a ciò che potrebbe andar male, perché non pensiamo a ciò che potrebbe andare bene? Il mondo è pieno di brave e sane persone, solo perché abbiamo avuto delle cattive esperienze questo non significa che tutto il mondo sia marcio.

Avrei dovuto fare tante volte, questo genere di discorsi, a chi si perdeva una tremenda opportunità per essere felice, e ovviamente quella tremenda e meravigliosa opportunità ero io.

Forse, senza volere spavento gli altri, sono troppo affettuoso, troppo attento, troppo disponibile, non sembro reale, ma lo sono; dovrei “fare meno”, che peccato avere la consapevolezza di dover “dare meno al mondo” anche se ho tante cose da donare. Un brindisi a quello che sono, credo di meritarmi qualcuno che possa meritarmi. Salute!

Chi è Antonio Di Bianco

 

IG: https://www.instagram.com/anthonyd.whites/

FB: https://www.facebook.com/antonello.dibianco.7/

 

Antonio Di Bianco, dopo aver terminato il liceo Classico, si è laureato alla triennale di Scienze e Tecniche Psicologiche, dell’università G. D’Annunzio, di Chieti.

Ha terminato il suo ciclo di studi con una laurea magistrale in psicologia clinica e della riabilitazione presso l’università “N.Cusano” di Roma. Ed ha ornato il tutto con un master di secondo livello in “Human Resources Management” presso l’università “N.Cusano” di Roma, superato con il massimo dei voti. Parla quattro lingue e scrive dall’età di 16 anni.

 

La sua prima poesia “Tristezza” è stata pubblicata sulla Gazzetta Del Sud del 22 Novembre 2011.

Classificato al secondo posto, con la poesia “Innocenza”, nella sezione A, al IV concorso letterario “Domenico Zappone” indetto dall’associazione artistico culturale “Amici di Ermelinda Oliva (2012).

La poesia “Smuovi” è stata inserita nell’antologia “Guido Zucchi 2012”.

Semi-finalista, nella sezione tema libero, con la poesia “Natale” alla V edizione del concorso Europeo Wilde, (2012).

Finalista, con la poesia “Natale” al premio internazionale di poesia “Emozioni poetiche”, inoltre la medesima è stata inserita nell’antologia “Agenda Dei Poeti 2013”.

Primo classificato, al concorso letterario nazionale, dell’associazione B-side (2013), nella sezione testi per canzone, con “Disperso”.

La poesia “Smuovi” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 17 Luglio 2013.

La poesia “Un nuovo paio di occhi” è stata inserita nell’antologia “Guido Zucchi 2013”.

Semi-finalista, nel concorso scrittura attiva, indetto dall’associazione “Elementi Dinamici”, nella sezione testo-canzone, con “Hope” (2014).

Semi-finalista, nel XXVIII concorso e premio nazionale letterario, d’arte e cultura Giuseppe Gioachino Belli. Con “Scintille” (2016). Sezione poesia. La stessa è stata inserita nella medesima antologia.

 

Semi-finalista, alla 9° edizione del premio Wilde, nella sezione “Tema libero” con la poesia “La Luce”. E finalista nella sezione speciale “Localitour d’autore” con testo canzone “Mi sto ribellando con amore” (2016).

 

Tra dicembre 2016 e febbraio 2017 ha pubblicato diversi articoli per Blastingnews.com occupandosi di temi quali: eventi, politica europea e benessere. Qui alcuni articoli: https://it.blastingnews.com/tempo-libero/2016/11/epifania-2017-tutto-cio-che-bisogna-sapere-per-non-perdere-gli-eventi-del-6-gennaio-001277743.html

https://it.blastingnews.com/opinioni/2016/12/la-brexit-distruggera-il-regno-unito-001329709.html

 

Finalista, nella III Edizione del premio letterario “per il Verso Giusto”, di Arenzano, nella sezione testo canzone con “Spento”. (2017).

La poesia “Manchester” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 26 Luglio 2017.

Finalista, nel XXIX concorso e premio nazionale letterario, d’arte e cultura Giuseppe Gioachino Belli. Con “Via da qui” (2017).

 

La poesia “Uragano” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 7 Marzo 2018.

La poesia “Il destino degli innamorati” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 9 Ottobre 2018.

La poesia scritta in spagnolo “Fenix” è stata inserita nella seconda edizione della rivista “Nefelismos”, Venezuela, Caracas, del 1 novembre 2019.

Finalista, al IV concorso internazionale di poesia inedita “Il Tiburtino” con la poesia “Siviglia”. Indetto dalla casa editrice “Aletti Editore”. Gennaio 2020.

La poesia “Siviglia” è stata inserita nel giornale “Intimità” del 4 Marzo 2020.

Secondo classificato, con la poesia “Il destino degli innamorati” nel Contest nazionale di poesia “Free Poetry” del 31 Maggio 2020. Indetto dalla casa editrice Tomarchio Editore.

Finalista nel concorso “Antologia poetica accademia dei poeti” IV Edizione, di Castiglione Olona, con la poesia “Il destino degli innamorati” la stessa è stata inserita nella medesima antologia poetica, Settembre 2020.

Le poesie tradotte in spagnolo “La luna de Barranquilla” e “Te he buscado” sono state incluse nel numero 28, della rivista letteraria “Trinando”. Colombia, Bogotà dell’11 Novembre 2020.

http://revistatrinando.com/numero28/pagina11.htm

La poesia tradotta in spagnolo “El destino del los enamorados” è stata inserita nella terza edizione della rivista letteraria Ámalon, Hermosillo, Sonora, Messico del 17 Novembre 2020. https://www.editorial3k.com/revistaamalon003

Le poesie tradotte in spagnolo, “El destino de los enamorados” e “Ruido” sono state incluse nel numero 37 della rivista letteraria “Aristos Internacional” Alicante, Spagna. Novembre 2020. https://aristosinternacional.com/poesia-en-espanol/

Le poesie tradotte in portoghese: “A lua de Barranquilla”, “Algumas pessoas”, “Te busquei”, “O destino dos apaixonados” e “Natal” sono state incluse nel numero 66, della rivista letteraria “Revista Conexão Literatura”. Brasile, San Paolo. 1 dicembre 2020. http://www.fabricadeebooks.com.br/conexao_literatura66.pdf

Finalista nella sezione B (racconti) della prima edizione del concorso nazionale di poesia e prosa “Sei autori in cerca di editore” promossa dalla casa editrice Tomarchio Editore e in collaborazione con altri enti. Con il racconto “Guardami con nuovi occhi”. Dicembre 2020.

La poesia scritta in portoghese “Volim Te” è stata inserita nell’edizione numero 8 della rivista “Projeto AutoEstima”. Brasile, San Paolo. 10 Dicembre 2020. http://www.fabricadeebooks.com.br/revista_projeto_autoestima_8.pdf

La poesia “La luna di Barranquilla” è stata inserita nella rivista letteraria “Zomma.news” della Repubblica di San Marino il 16 dicembre 2020, iniziando così una collaborazione che è ancora in corso, che ha portato alla pubblicazione delle poesie e delle conseguenti sinossi emozionali di: “Natale” 23 dicembre, “Scintille” 30 dicembre, “Sarò libero” 6 gennaio 2021, 13 gennaio “Ti ho cercato”, 20 gennaio “Via da qui”, 27 gennaio “Uragano”, 4 febbraio 2021 “Incancellabile”, 10 febbraio “Il destino degli innamorati, 17 febbraio “Per me”, 24 febbraio “Un nuovo paio d’occhi”, 3 marzo 2021 “Siviglia”, 10 marzo “Abbracciami”, 17 marzo “Tristezza”, 24 marzo “Alcune persone”, 31 marzo “Mi manchi”, mentre il 7 aprile 2021 è stata pubblicata un’intervista all’autore, il 21 aprile “La luce”, il 28 aprile “Manchester”, il 5 maggio 2021 “Volim te”, il 12 maggio “La verità”, il 26 maggio “Fenice”, il 3 giugno 2021 “Ho mille frammenti di te”,

Qui alcuni esempi: https://www.zoomma.news/la-luna-di-barranquilla-sinossi-emozionale/ https://www.zoomma.news/natale-poesia-di-antonio-di-bianco/

La poesia tradotta in spagnolo “Navidad” è stata inserita nel numero 38 della rivista “Aristos internacional” del 21 Dicembre 2020. Alicante, Spagna. https://aristosinternacional.com/poemas-en-espanol-una-navidad-diferente/

La poesia tradotta in spagnolo “Sére libre” ma pubblicata in Italia, Brescia, è stata inserita nel numero 6, della rivista letteraria e artistica “Calameo UMPPL Poetas por la paz y la libertad” del 1 gennaio 2021. https://ita.calameo.com/read/006346568e65a438856d8

La poesia tradotta in spagnolo “Tristeza” è stata pubblicata nella prima edizione, del 15 gennaio 2021, della rivista “Anemeria” Bogotà, Colombia. 7ff18e_08d2c6736aaf468ea0ea49f4d42945c3.pdf (filesusr.com)

La poesia scritta in spagnolo “Los reyes magos” è stata inserita nel numero 39 della rivista “Aristos internacional” del 19 gennaio 2021. Alicante, Spagna. https://aristosinternacional.com/poemas-a-los-magos-de-oriente/

Le poesie pubblicate in formato bilingue, italiano-spagnolo: “Algunas personas”, “La luna de Barranquilla”, “Te extraño”, “Abrázame”, “Te he buscado”, “Chispas”, “Este mundo da escalofríos”, sono state pubblicate il 23 gennaio 2021, nella rivista letteraria “Taller Ígitur”. Città del Messico. Messico. https://tallerigitur.com/poesia/antonio-di-bianco-italia/5827/

 

Le poesie tradotte in spagnolo “Abrázame”, “Algunas personas”, “Seré libre” e “te extraño” sono state incluse nel numero 29, della rivista letteraria “Trinando” Colombia, Bogotà del 26 gennaio 2021. http://revistatrinando.com/numero29/pagina13.htm

Le poesie in formato bilingue portoghese-italiano: “A lua de Barranquilla”, “Algumas pessoas”, “Te busquei”, “O destino dos apaixonados”, “Natal”, sono state pubblicate nel libro: “Poéticas do educar: gênero, poder e ensino remoto 3º edição”. Organizzatore: José Flávio da Paz, Clube de Autores Publicações. Coordinamento editoriale: Casa Literária Enoque Cardozo. (ISBN: 978-65-990067-1-5). Il 31 Gennaio 2021, Joinville, Santa Catarina, Brasile.

La poesia tradotta in spagnolo “Algunas personas” è stata inserita nella rivista letteraria “Collhibri” del 31 gennaio 2021, la medesima è stata commentata nella puntata 22 della seconda edizione del podcast presente su Youtube e Spotify, “Al Aire: Poética en la música”. Puebla, Messico. https://collhibri.com/2021/01/31/algunas-personas/ https://collhibri.com/2021/02/17/al-aire-poetica-en-la-musica/

About Redazione

Prova anche

Presentazione del libro “Folletti in vacanza”

Venerdì 25 giugno zoomma.news sarà presente alla Festa del Castello di Domagnano alle ore 18 ...