martedì , Maggio 28 2024

“Guardami con nuovi occhi”: raccolta di poesie di Antonio Di Bianco

 

“Guardami con nuovi occhi”: la raccolta di poesie di Antonio Di Bianco

 

“Guardami con nuovi occhi” è il titolo della tua raccolta di poesie. Nomen omen: nel nome il destino. Quale invito profondo rivolgi ai tuoi lettori?

“Guardami con nuovi occhi” è un invito a scoprire l’arte della percezione in modo diverso, a vedere il mondo attraverso una prospettiva rinnovata e a esplorare il significato nascosto nelle sfumature della vita. Questa raccolta di poesie vuole spingere i lettori a uscire dalla loro zona di comfort e ad abbracciare la bellezza e la complessità che si celano nelle emozioni.

Nel nome “Guardami con nuovi occhi”, vi è un richiamo alla capacità di cambiare il nostro punto di vista, di superare i pregiudizi e le abitudini consolidate. Invita a esaminare il mondo e gli altri con un cuore aperto, a essere ben disposti a nuove idee, emozioni e prospettive. È un invito profondo ad abbracciare la crescita personale attraverso l’apertura mentale e l’empatia.

In sostanza, questa raccolta di poesie desidera ispirare i lettori a vedere la bellezza e la profondità che possono emergere quando ci sforziamo di guardare oltre le apparenze superficiali e di percepire il mondo con occhi nuovi e affettuosi.

Come fossero petali di un fiore che alla fine lo compongono nella sua interezza, ogni poesia tocca una diversa corda emozionale. A quale serbatoio emotivo ed emozionale hai attinto?

Il mio serbatoio emotivo ed emozionale è stato alimentato dalle mie esperienze di vita e dalle mie riflessioni su di esse, con l’obiettivo di condividere con i lettori un’ampia gamma di emozioni e pensieri attraverso la mia poesia.

Ogni poesia, è un riflesso di una parte di me stesso e delle mie interazioni con il mondo e con gli altri.

Ho cercato di esplorare una vasta gamma di emozioni nelle mie poesie, dalla gioia alla tristezza, dalla nostalgia all’entusiasmo, dalla speranza alla paura. Seppur restando collegato ai vari concetti di amore. Questa varietà di emozioni rappresenta la complessità della vita e delle esperienze umane.

Mi sono ispirato alla natura, alle relazioni, alla spiritualità, ai viaggi, all’arte, all’osservazione del mondo che mi circonda e alle mie interazioni personali per dar vita a queste emozioni attraverso le parole. Ogni poesia è un tentativo di catturare e comunicare una particolare esperienza o stato d’animo, sperando che i lettori possano identificarsi o trovare conforto nelle parole scritte.

In che modo le parole trasformano ordinario in straordinario?

Secondo me, le parole hanno il potere di trasformare l’ordinario in straordinario attraverso una serie di meccanismi. Uno di questi a me molto caro è “la scrittura per immagini”, infatti scegliendo accuratamente le parole si possono creare immagini mentali vivide ed affascinanti, alla quale agganciare emozioni che se descritte correttamente possono risultare più profonde della percezione soggettiva, e ovviamente, non possono mancare metafore e simbolismi. Se questi elementi sono sapientemente usati, possono creare una connessione emotiva con il lettore catturando così la sua immaginazione e le sue emozioni. Le parole sono strumenti potenti per la comunicazione e l’arte.

In quale periodo della tua vita sono state composte queste liriche?

Le liriche in “Guardami con nuovi occhi” sono state composte nel corso di diversi anni, più precisamente dal 2011 al 2023. Questa raccolta riflette una vasta gamma di esperienze personali e riflessioni che ho accumulato nel tempo. Alcune poesie sono state scritte durante momenti di felicità e ispirazione, mentre altre sono nate dalla tristezza o dalla contemplazione profonda.

Ciascuna poesia è stata influenzata da eventi, relazioni e momenti significativi che hanno plasmato la mia visione del mondo e la mia capacità di esprimere sentimenti attraverso le parole.

“Guardami con nuovi occhi” rappresenta un viaggio attraverso il mio mondo interiore e le mie esperienze di vita, che spero possano connettersi con i lettori in modi diversi e profondi.

Quali poeti contemporanei o del passato ami di più?

Dunque, tra i poeti contemporanei e del passato, ci sono alcuni che occupano un posto speciale nel mio cuore.

Mario Benedetti, con la sua profonda umanità e la sua capacità di trasmettere emozioni autentiche, mi ha insegnato il valore della semplicità nella scrittura. Pablo Neruda, con la sua passione e il suo impegno politico, mi ha ispirato a esplorare temi sociali nella mia poesia. Dario Fo, con il suo umorismo e la sua critica sociale, mi ha mostrato come l’arte può essere una forma di protesta. Leopardi, con la sua malinconia e la sua profonda riflessione sulla vita, mi ha spinto a esplorare il lato più oscuro dell’esistenza. Alda Merini, con la sua audacia e la sua sincerità, mi ha insegnato a non avere paura di esprimere le mie emozioni più profonde. Emily Dickinson, con la sua introspezione e la sua originalità, mi ha mostrato il potere della poesia per esplorare il mondo interiore. Gabriele D’Annunzio, con la sua bellezza, mi ha ispirato a celebrare la vita e la passione.

Ognuno di questi poeti ha plasmato la mia visione della poesia e ha contribuito a definire la mia voce come scrittore. Li ringrazio per l’ispirazione che mi hanno fornito e per avermi fatto sentire meno solo durante la ricerca creativa. Le loro opere continuano a guidarmi e a nutrire la mia passione per la scrittura.

Chi ha letto questa raccolta che tipo di emozione ha provato?

La risposta a questa domanda può variare ampiamente a seconda dei lettori e delle loro esperienze personali. Una raccolta di poesie come “Guardami con nuovi occhi” può suscitare una vasta gamma di emozioni e reazioni diverse in chi legge. Alcune persone potrebbero essere profondamente toccate dalle poesie e provare emozioni come la gioia, la tristezza, la nostalgia ecc. Altri potrebbero trovare le poesie interessanti dal punto di vista artistico o letterario, senza necessariamente provare un’emozione intensa.

La bellezza della poesia sta nella sua capacità di essere interpretata in modi diversi da diverse persone. Ciò che una persona trova toccante o significativo potrebbe non avere lo stesso impatto su un’altra. Pertanto, le emozioni e le reazioni dei lettori a una raccolta di poesie sono spesso influenzate dalle loro esperienze personali, dai loro gusti letterari e dal loro stato d’animo al momento della lettura.

Chi lo desidera dove può acquistare il tuo testo?

Per coloro che desiderano acquistare il mio libro, è possibile trovarlo direttamente su Amazon.

Basterà digitare “Guardami con nuovi occhi” nella barra di ricerca o il mio nome e cognome e verranno visualizzati tutti i formati disponibili del testo. Sono felice di offrire diverse opzioni per i lettori, compreso il formato ebook, che è completamente gratuito per chi ha determinati servizi. Inoltre, potrete scegliere tra il formato copertina flessibile, che personalmente preferisco (e che oltretutto si è velocemente esaurito su una delle piattaforme affiliate), e il formato copertina rigida.

È importante notare che ho mantenuto i prezzi estremamente contenuti per rendere il mio libro accessibile a tutti. Spero che possiate trovare ispirazione e piacere nella lettura di ‘Guardami con nuovi occhi’. Grazie per il vostro interesse e il vostro sostegno. Ecco il link diretto per l’acquisto:

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Nel prossimo futuro, conoscerò i risultati del concorso “Amazon Storyteller2023” alla quale mi sono iscritto. Mentre da gennaio 2024, rilascerò una versione essenziale della medesima raccolta e poi le versioni tradotte in spagnolo, portoghese ed inglese per i vari mercati. Sto pianificando la traduzione in altre lingue e nel mentre ho iniziato a fare promozione. Infine, procedo molto lentamente con la stesura del mio nuovo libro “le storie che non ho mai raccontato”, ho appena terminato il terzo capitolo, ed ho già scelto la copertina attraverso un sondaggio su Instagram.

About Redazione

Prova anche

“CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE” di Renata Rusca Zargar

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE Una stimata famiglia di negazionisti   Provengo da una …