martedì , Maggio 21 2024

Come appendere i quadri

Oggi parliamo di quadri. Spesso cerchiamo un modo per rendere originale e ricercata la nostra casa, dare un po’ di personalità ad una parete vuota, e l’idea di appendere quadri ci sarà passata per la testa, ma poi arrivano le solite domande: come posso appenderli alle pareti? che schema devo seguire? Devo creare una figura o posso disporli in modo casuale?

Le linee guida generali sono innanzitutto seguire le proporzioni: la disposizione dei quadri è infatti legata allo spazio in cui li volete inserire. Non mettete quadri piccoli dispersi, da soli, in pareti ampie e allo stesso modo mai inserire tele enormi in stretti corridoi perché poi non avrete abbastanza spazio per poter guardare il quadro per intero.

Un altro punto importante è l’altezza. Diciamo che non c’è una misura precisa in cui posizionare i quadri, l’importante è che il punto centrale della composizione si trovi circa a 150cm da terra o comunque in linea con i vostri occhi.

Per quanto riguarda le dimensioni, se volete creare una composizione di quadri di diverse grandezze, di solito è bene disporre quelli più grandi al centro e quelli più piccoli intorno.

Ma ora vediamo alcune composizioni da seguire per creare una parete ad effetto grazie all’aiuto dei quadri.

DISPOSIZIONE A BLOCCO

La disposizione a blocco è quella con cui andiamo a comporre una forma ben precisa: un quadrato, un rettangolo, un rombo. Se i quadri hanno dimensioni diverse non importa, basta che l’allineamento esterno crei una figura definita.

linee

SEGUIRE DELLE LINEE

Per creare una composizione ordinata ma allo stesso tempo non troppo inquadrata questo metodo è l’ideale. Si prendono una o più linee di riferimento e, seguendole, si dispongono i quadri.

disposizione quadri a linea

COMPOSIZIONE CREATIVA

Questa è la più complessa perché non ha linee guida ma segue un po’ la vostra creatività e fantasia. Quindi sbizzarritevi e liberate le vostre idee per creare una parete unica!

 disposizione creativa

APPOGGIATI SU MENSOLE

Questa è un po’ la novità delle composizioni, ma forse è anche la più semplice perché non abbiamo la scocciatura di dover fare buchi e piantare chiodi. È semplice, veloce e basta appoggiare i quadri su mensole o piccoli ripiani come più ci piace.

 disposizione a mensole

DISPOSIZIONE SU SCALA

Se avete una bella scalinata in casa e volete decorare la parete su cui poggia, il consiglio è quello di seguire la linea del corrimano, creando quindi una composizione diagonale.

disposizione su scala

Silvia Cardinali

About Redazione

Prova anche

“CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE” di Renata Rusca Zargar

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE Una stimata famiglia di negazionisti   Provengo da una …