giovedì , Maggio 30 2024

C’era una volta

Tutti uniti appassionatamente!

Una delle serie tv più seguite “Once Upon a Time” è una produzione americana nata nel 2011 in stile Fantasy. Già cinque stagioni trasmesse,riscuotendo un grandissimo successo.

ceraunavoltaLa serie è liberamente ispirata a leggende e ai racconti classici della letteratura fantasy e soprattutto delle fiabe, ma ambientati al giorno d’oggi, facendo spesso riferimento ai film d’animazione Disney tratti dagli stessi, da cui si riprendono nomi, personaggi e luoghi specifici.

L’idea geniale mescola, come nel pentolone di una strega, tutti i nostri beniamini e cattivi personaggi della nostra infanzia , creando rapporti , amicizie e defezioni tra loro. Il tutto nasce da un libro di fiabe denominato “Once Upon a Time” dove Biancaneve e la regina cattiva da nemiche acerrime, si sono addolcite, capite e chiarite, diventando amiche e complici, così come Ulisse viene ucciso da Cerbero ( quindi hanno stravolto una delle sue fatiche) rimanendo però intrappolato in un purgatorio comandato da Ade. Troviamo Ursula e Crudelia De Mon, le quali resuscitano Malefica, ricostituendo le Regine dell’Oscurità. Sempre Biancaneve ha una figlia Emma Swan, chiamata  “La Salvatrice” innamorata dell’affascinate Capitan Uncino, un tempo spietato pirata, ora giovane moro snello e prestante ma molto duro e restio alle dolcezze. Troviamo La bella e la Bestia, in un amore ancora conflittuale ma profondo, dove la bestia racchiude più personaggi ossia Tremolino / Signore Oscuro / Coccodrillo /Signor Gold. La Strega del Nord innamorata di Ade, ma madre di una figlia avuta con Robin Hood il quale ora è fidanzato con La Regina Cattiva, la quale a sua volta è  Figlia della Regina di Cuori! Abbiamo Mulan e Aurora amiche del Principe Filippo, ma arrabbiate e in lotta con Re Artù! I Sette Nani amici della famiglia Biancaneve un po’ frustrati in tanti episodi perché nonostante cerchino di aiutare Biancaneve i cattivi li friggono subito con un piccolo incantesimo! La Regina delle Nevi, zia di  Anna e Elsa di Frozen. Cappuccetto Rosso invece ha fatto una piccola apparizione in un episodio…Pinocchio invece è Figlio di Tremotino e ha avuto un figlio con la figlia di Biancaneve e del Principe Azzurro…. ma aspetta Peter Pan dove lo metti?? Peter è il padre di Tremolino/ Bestia, ma Peter Pan è molto, molto molto cattivo!!!

Locandina-Once-Upon-a-Time-season-2Come concepire, come unire tutto questo… ma soprattutto perché?

La morale delle favole è proprio quella di descrivere il limite dell’uomo, ci parlano della caratteristica di un individuo, della sua scelta specifica nel avere intrapreso la strada del bene o del male. Nella favola un personaggio segue un istinto primario, dettato dal esperienza vissuta precedentemente ad un fatto, cuore poi della storia, messo in discussione e rielaborato alla  conclusione del esperienza. Ecco allora che nasce la morale. Le favole quindi hanno una morale, mentre le fiabe mandano un messaggio immediato perché anche amorali, ci danno un indicazione psicologica soggettiva dove in assenza di un senso di appartenenza , del collettivo, la crescita dell’io ha basi più solide.

foto_once_upon_a_time-1000x400Il mito si abbina alla fiaba, ma la differenza è che troviamo nel primo l’eroe, mentre la fiaba è più terrena quindi più nostra. La genialità di C’ERA UNA VOLTA è proprio il fatto di Unire Fiabe, Favole e Mito in un unico luogo , terreno e presente, dove l’uomo si confronta e si scontra proprio nella sua intelligenze e nelle sue origini, istinto e ragione. Questi tre elementi, favola fiaba e mito, sono l’anello di congiunzione tra l’evoluzione psicologica dell’essere umano e le sue origini.

Infinitamente grato agli autori di questa serie Fantasyonce-upon-a-time-c-era-una-volta-strega, così attenti all’incastro di questi elementi umani. Dopo ogni puntata l’eroe o il cattivo, o il mago ( altra sezione importantissima perché il mago è simbolo di accelerazione del cambiamento)  dicono frasi specifiche, apprese e rielaborate immediatamente da chi ascolta. Viene rappresentata la tesi, l’antitesi  e la sintesi, in maniera del tutto semplice chiara e perfetta, portando il pensiero del uomo verso la luce della conoscenza e della propria evoluzione. L’istinto, rappresentato con la semplicità dei luoghi e la bellezza della natura è attorno a loro, restano in un luogo e sono bloccati però in quel luogo chiamato Storybrooke, perché se dovessero varcare la soglia di confine potrebbero dimenticare chi sono e la loro storia. Ecco allora che prima di uscire per altre strade, bisognerebbe risolvere ciò che si è iniziato con responsabilità, riuscendo poi a trasformare l’esperienza vissuta in un alto pensiero  onesto e generoso.

Fabrizio Raggi

About Redazione

Prova anche

In sala “Confidenza” con Elio Germano

  Film “Confidenza” (con Elio Germano)   Tutto ruota intorno a un segreto, quello che …