giovedì , Febbraio 22 2024

Aspettando la primavera sistemiamo il nostro giardino interiore

La primavera è nell’aria. Le giornate si allungano ogni giorno un po’ di più, e anche se l’aria è frizzante e pungente il sole ci dà un piccolo assaggio di cambiamento. Anche nella nostra vita è così, l’inverno non dura per sempre, e anche se ci sono momenti difficili che crediamo di non riuscire a superare, alla fine la primavera arriva sempre. Come in natura la nostra vita è scandita dalle stagioni della nostra crescita, degli step evolutivi che attraversiamo e dalla consapevolezza di chi siamo ogni volta che superiamo un ostacolo o realizziamo un desiderio.

Non si cresce solo perché il tempo passa, ma perchè impariamo le lezioni che ogni situazione ci dona. Non è sempre facile e neppure immediato, ma l’importante è arrivare a capire, ognuno col suo tempo. Chi ha figli è un privilegiato, perché i bambini con la loro immediatezza e il saper vivere il momento presente ci regalano pillole di saggezza inaspettate e a volte di una tale semplicità da lasciare a bocca aperta.

Sono loro i veri maestri a volte, i piccoli aiutanti che la vita ci dà per proseguire nel nostro cammino. Basta un loro abbraccio o il suono della loro risata o la semplice frase “Perché sei triste, guarda che bel sole che c’è oggi” per riportare la nostra attenzione non solo al bello che ci circonda ma alla prospettiva da cui guardiamo le cose. L’inverno che alberga dentro di noi per un motivo o per l’altro non dovrebbe mai durare più del tempo necessario a farci comprendere la lezione che siamo chiamati ad imparare. Bisogna che curiamo il nostro giardino interiore, che togliamo le erbacce, sistemiamo le aiuole, piantiamo nuovi semini e innaffiamo tutto con amore e fiducia, perché la primavera è alle porte, e dobbiamo essere pronti ad accogliere il sole caldo che farà nuovamente fiorire il nostro giardino e riporterà la gioia dentro di noi.

Fra i rimedi vibrazionali che possono aiutarci a riportare il sole dentro di noi troviamo:

  • Mustard (fiore di Bach): per la tristezza che ci invade lasciandoci senza speranza, per la malinconia che ci avvolge senza un motivo apparente e che senza un altrettanto apparente motivo se ne va, lasciando spazio a svogliatezza, cattivo umore , mal di testa e un senso di malessere fisico non ben definito. Mustard è come un raggio di sole nel cielo grigio, ci aiuta a creare quello squarcio fra le nubi in cui il sole può di nuovo entrare.
  • Walnut (Fiore di Bach): per vivere il divenire delle cose con coraggio, forza e la capacità di tagliare i rami secchi quando questi impediscono il nostro volo. Sostiene il cambiamento, la crescita, l’evoluzione e ci aiurta ad adattarci alle nuove stagioni della nostra vita.
  • Lontra (Essenza Animali Selvatici) : dona leggerezza, giocosità e permette di non prendere la vita troppo sul serio.
  • Delfino (Essenza Animali Selvatici): insegna l’importanza del riso, della vivacità e del vivere in modo più leggero e spensierato
  • Rana (Essenza degli animali Selvatici): permette di percepire la magia insita nel quotidiano e l’aspetto miracoloso della vita in tutte le sue forme. Per chi si sente annoiato dalla routine e ha perso il senso della meraviglia. Ci soccorre nell’affrontare l’evoluzione profonda delle nostre emozioni e del nostro spirito. Dona il senso di curiosità per affrontare la vita in un modo più colorato e creativo.

Buon cammino anime in viaggio.

Maruska Cappelletti

About Redazione

Prova anche

Quinto appuntamento per il Caffè letterario del Titano

Quinto appuntamento per il Caffè letterario del Titano   Venerdì 26 maggio alle ore 18.30 …