sabato , Maggio 25 2024

In arrivo “The Market”. Location: San Marino.

In arrivo “The Market”. Location San Marino.

Ebbene si, aprirà i battenti nel primo semestre del 2018 The Market San Marino Outlet Experience, shopping mall da 110 milioni di euro di investimenti promosso da Borletti group con gli advisor di Dea real estate.

La struttura, di cui è avvenuta nei giorni scorsi la posa ufficiale della prima pietra, ospiterà 120 negozi di abbigliamento, accessori di fascia medio-alta, nonché food e ristoranti, su una superficie commerciale complessiva di 25 mila metri quadrati.

Sarà realizzata in due fasi di cui la prima si chiuderà entro giugno 2018 ed è prevista la creazione di 400 nuovi posti di lavoro e una capacità di attrazione stimata di due milioni di shoppers.

“Puntiamo, oltre che sui visitatori locali, soprattutto sull’incoming di turisti italiani e stranieri, in particolare dell’est Europa, che già visitano l’area della costiera adriatica e trascorrono le vacanze – ha spiegato Luca de Ambrosis Ortigara di Dea real estate -.

San Marino già oggi muove un flusso di turisti pari a due milioni di persone che visitano l’area. Crediamo molto in questo progetto perché è rimasto uno degli ultimi bacini interessanti in Italia a non essere coperto da outlet e, anzi, il fatto che si stiano avvicendando dei progetti in questa zona (tra cui One Gallery Outlet che ha aperto i battenti da poco, ndr) che vanno a prendere il posto di vecchie strutture commerciali conferma l’importanza strategica dell’area”.

Che dire, in un momento caldissimo dove si mette in discussione sotto tanti punti di vista il successo dei centri commerciali, è di sicuro una notizia interessante. Onestamente, ed è sotto gli occhi di tutti noi, la tendenza del consumatore va sempre più, da anni, nella direzione dell’acquisto nello shopping mall, nel centro commerciale, in quelle considerate le città dello shopping. Le motivazioni sono molteplici. Vuoi, la prospettiva del risparmio, vuoi la “geografia” delle strutture che agevola la concentrazione dell’offerta, vuoi la curiosità. Il consumatore oggi è nomade, un pò confuso, infedele e a caccia dell’affare! D’altronde il mercato evolve velocissimamente e con lui le aziende, le proposte, la concorrenza, le necesiità ecc..

Anni fa e neanche troppi si parlava della nascita di questi grandi “mostri” commerciali come grandi opportunità in termini di crescita sia per le aziende che per i consumatori. Naturalmente questo processo di crescita ed evoluzione porta automaticamente ad una fisiologica involuzione, in questo caso del piccolo commercio, delle realtà di nicchia. In Italia sono diverse le realtà che esistono e che funzionano: tra i più noti il Barberino Designer outlet. Anche ben posizionato geograficamente.

outlet-barberino-2

Chi sosteneva e sostiene che il piccolo commercio sia costretto a scomparire, chi no, parte di utenza dice di non frequentare centri comerciali e shopping mall, altri non possono farne a meno. “Il mondo è bello perchè vario” si diceva. Che si riesca con il tempo a trovare con il tempo una forma di equilibrio tra le due realtà? Io ho dei dubbi.

Resta il fatto, che oggi questo è per tutti, ad esclusione di nessuno , è un argomento caldissimo e ancora non si sa quale sia l’esito. Si possono fare delle previsioni ma il mercato è in parte imprevedibile e a muoverlo siamo noi consumatori,i nostri bisogni e le nostre evoluzioni Aggiungiamo poi la nascita e l’importanza dell’e-commerce e la frittata è fatta!

Dietro certi disegni di mercato ci sono interessi e strategie commerciali cosi grandi che spesso certe letture vengono rese chiare solo molto tempo dopo.

Di sicuro questa operazione a San Marino, ha tutte le carte per essere un bel successo. Dalla nostra abbiamo sempre quel “Made in Italy” ,che seppur talvolta scricchiolante per noi Italiani, riempie la bocca di tanti stranieri. 

Noi ci mettiamo il nostro e appena aprirà andremo a curiosare!!!!    

Giulia Castellani

About Giulia Castellani

Prova anche

“CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE” di Renata Rusca Zargar

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE Una stimata famiglia di negazionisti   Provengo da una …