giovedì , Febbraio 2 2023
Home / News / Costume e Scostumati / Fashion, what else / Semplicemente Re Giorgio. La classe di Giorgio Armani.

Semplicemente Re Giorgio. La classe di Giorgio Armani.

Giorgio Armani, per molti “Re Giorgio”, è in tutto il mondo sinonimo di eleganza e di italianità, oggi è a capo di un vasto impero e il suo, è un regno che dura da tanto tempo, esattamente dal 1975, anno in cui insieme a Sergio Galeotti fondò appunto il suo marchio. Piacentino di origini, classe 1934, Armani si avvicinò alla moda per caso nel 1957, quando decise di abbandonare la Facoltà di Medicina di Milano a cui era iscritto da due anni ed in cerca di un lavoro e gli fu proposto un posto alla Rinascente dall’amica Rachele Enriquez.

Lì iniziò a collaborare con il team degli architetti che curavano l’immagine dell’importante magazzino.  Nei primi anni ’60 divenne assistente di Cerruti per la nuova linea di moda uomo Hitman che Armani disegnò fino al 1970, e da li l’esperienza nel progetto di una propria linea di moda.

Fin da subito sulla passerella di Armani comparvero alcuni elementi chiave della sua moda che ne segnarono la fortuna: la giacca da donna modellata su quella maschile, ma destrutturata che diventò la divisa delle nuove donne in carriera bisognose di praticità nell’eleganza. Stessa rivoluzione fu applicata agli abiti maschili allora troppo rigidi, le sue giacche flosce, la morbidezza delle stoffe e i colori sfumati restituirono l’immagine di un uomo elegante, ma non austero, vanesio e non stravagante.

Era l’anno 1980 e  i suoi abiti erano protagonisti  sul set di “American gigolò” il film  che rese popolare lo stilista in tutto il mondo, dove furono indossati dalla star nascente del cinema Richard Gere;

americangigolo

 

1980 --- Actor Richard Gere in the movie American Gigolo. --- Image by © CinemaPhoto/Corbis
Image by CinemaPhoto/Corbis

 

Nel 1982 era in copertina sul  “Time”, rivista  che lo celebrò scrivendo: “I vestiti sono la stoffa della storia e la texture del tempo. E questo tempo, proprio ora, appartiene a Giorgio Armani” e nell’anno successivo il Council of Fashion Designers of America lo premiò come stilista dell’anno.

L’attenzione di tutte le star fu subito catturata dal suo stile, per la sua avanguardia e la capacità di rispondere alle esigenze dei  tempi.

Nel frattempo Armani iniziò la sua espansione: nel 1981 intuì la necessità di creare delle collezioni meno costose così aprì il marchio Emporio Armani con il celebre aquilotto come logo e la linea denim Armani Jeans, nel 1991 la linea fast fashion Armani Exchange, nel 2000 Armani collezioni e Armani casa, fino al 2004 la linea dedicata al junior.

Oggi il nome Armani è impresso anche su due hotel di lusso a Dubai e a Milano nei cui interni regna l’eleganza, la misura, il design pulito, i colori rilassanti e sofisticati che definiscono lo stile Armani e anche sulle insegne del ristorante Nobu.

Tutte le star hollywoodiane lo adorano.

 

armani6

 

nicoletta-romanoff-in-giorgio-armani

I grigi perlati, il rosso tibetano, il blu del profondo mare evocano la sua amata Pantelleria dove trascorre moltissimo tempo e l’Oriente le cui filosofie lo affascinano al punto da riuscire a tradurre nei suoi abiti una spiritualità inusuale e tipicamente Giorgio Armani.

armaniok

 

armani4

armani-prive-sfilata-pe-2011

 

Oggi La Giorgio Armani S.p.A. ,  un’azienda italiana leader nel mondo nel campo della moda. Il gruppo disegna, produce e distribuisce prodotti di moda, abiti, accessori, occhiali, orologi, gioielli, cosmetici, profumi, mobili e complementi d’arredo. Include tutti i marchi fondati da Giorgio Armani.

armani2

 

armani

Raccontare in qualche riga chi è Giorgio Armani, sarebbe impossibile, lasciamo che le immagini parlino da sole.

Ciò che a mio avviso rende ancora più affascinante il brand Giorgio Armani è che nel panorama odierno, tra gli imperi del lusso, l’azienda rappresenta l’anima di un singolo.

Il nome riporta oggi ancora una figura che è colei che ha creato ciò che è oggi: una stella del Made in Italy, quello di cui essere veramente orgogliosi.

Quel Made in Italy fatto di capacità, di ricerca, di specialità uniche che molti ci invidiano, unite a una sensibilità tutta e solo Italiana.

 

Giulia Castellani

 

 

About Giulia Castellani

Prova anche

“Aforismi” di Selena Simoncini

Aforismi di Selena Simoncini     Quando il giudizio altrui è maggiormente influente rispetto all’opinione ...