mercoledì , maggio 22 2019
Home / News / Storia e Cultura / Arte / “Serpent d’océan”, il serpente che gioca con le maree

“Serpent d’océan”, il serpente che gioca con le maree

“Serpent d’océan”, un serpente che gioca con le maree

Lunga 130 metri e completamente in alluminio, l’installazione di Huang Yong Ping, artista franco-cinese che ha utilizzato l’iconografia classica dei draghi mitologici cinesi, affiora dalle acque di una spiaggetta appena fuori Nantes, nei pressi del ponte di Saint-Nazaire, precisamente nell’area della foce della Loira.

La scultura, intitolata “Serpent d’océan” – serpente marino –  riproduce in maniera inquietante e realistica lo scheletro di un gigantesco serpente posizionato in un movimento strisciante: grazie al gioco delle maree, è possibile seguire il suo continuo affiorare e sparire fra le acque dell’oceano, bloccato in uno stato di perenne decadenza.

L’opera è stata posizionata nel 2012 come parte della mostra d’arte moderna Estuaire, che invitava gli artisti proveniente da tutto il mondo a creare opere di grandi dimensioni utilizzando l’ambiente che circonda la Loira. Il messaggio dietro l’opera sembra ricollegarsi alle grandi tematiche ambientali, in particolare al “maltrattamento” dell’uomo verso gli Oceani che ne sta uccidendo la vita, di grande, e molto sentita, attualità in questi ultimi mesi.

 

Fonte: atlasobscura.com

About Valentina Polverelli

Prova anche

Giro del monte di corsa: scatta il conto alla rovescia

Giro del Monte di corsa: scatta il conto alla rovescia

Si corre il 25 maggio SAN MARINO. Un evento sportivo che fa parte della storia ...