martedì , agosto 21 2018
Home / News / Scienza e Tecnologia / Ambiente / McDonald’s: da settembre stop alle cannucce di plastica

McDonald’s: da settembre stop alle cannucce di plastica

McDonald’s: da settembre stop alle cannucce di plastica

L’inquinamento da plastica ha raggiunto dimensioni globali, tanto da essere ormai onnipresente in tutti gli habitat marini del mondo, nessuno escluso.  Anche se l’attenzione dei media si concentra sulle così dette “isole di plastiche”, giganteschi accumuli di rifiuti che si addensano al centro di vaste correnti anti-cicloniche sub-tropicali, la verità è che la plastica raggiunge anche i territori più remoti e incontaminati come le isole oceaniche delle Hawaii e delle Galapagos. Praticamente, non esiste più, sul nostro pianeta, un ambiente che possa considerarsi ancora incontaminato dalla plastica.

Di fronte a questa emergenza, per fortuna, ci sono persone che si impegnano per trovare una soluzione, come ad esempio Boyan Slat con il suo progetto Ocean Cleanup; oppure, come le iniziative adottate dalle grandi aziende e dai marchi più famosi, come ad esempio Adidas che produce scarpe fatte con la plastica degli Oceani.

Ultima, ma solo in ordine di tempo, McDonald’s, che ha annunciato la sua intenzione di sostituire le cannucce di plastica con quelle di carta riciclabile, a partire dal mese di settembre di quest’anno. Per il momento però, la sostituzione verrà attuata solo in Gran Bretagna.

In realtà, il progetto è già partito dal mese di maggio, con una fase di prova in alcuni dei 1300 ristoranti britannici della catena: le cannucce di carta non sono più, diversamente da quelle di plastica, disponibili sul bancone, ma devono essere espressamente richieste dal cliente. Una “rivoluzione” che a partire da settembre sarà estesa a tutti gli altri locali di McDonald’s nel Regno Unito, per arrivare a regime nel 2019. “Sono stati gli stessi clienti a far presente che non tutti vogliono le cannucce – ha spiegato l’ad britannico della società, Paul Pomroy – da qui la decisione di darle solo a chi ne farà richiesta”.

L’iniziativa, che si inserisce nel piano del governo inglese per ridurre l’inquinamento da plastica di mari e oceani, ha avuto il plauso del Segretario di stato britannico Michael Gove, che l’ha definita “un significativo contributo, un bell’esempio per altre grandi aziende”.

Anche se per ora, il bando delle cannucce non interesserà la compagnia a livello globale, McDonald’s pare abbia intenzione di testare “materiali alternativi alla plastica” a breve anche in Francia, Norvegia e negli Stati Uniti.

 

Fonte: tg24.sky.it

About Valentina Polverelli

Prova anche

In viaggio come un eroe

In viaggio come un eroe Concreta o astratta, reale o immaginaria, c’è sempre in ognuno ...