martedì , settembre 17 2019
Home / In Evidenza / Libri sul comodino: ecco i miei

Libri sul comodino: ecco i miei

Da sempre tengo un libro sul comodino, in questo periodo ben più di uno, rappresenta la mia coperta di Linus la mia isola felice quando durante la giornata o prima di dormire ho voglia di prendermi un momento di svago e relax oppure ho voglia di riflettere.

Leggere è come fare un viaggio che ti permette di conoscere persone, vivere storie e ammirare paesaggi e io amo molto farlo.

Quest’estate ho letto molti thriller, ho scoperto da poco questo genere e devo dire che è quello in assoluto che mi permette di “staccare maggiormente la spina”, appassionandomi e facendomi venire subito il desiderio di arrivare alla fine.

I libri che sono ora sul mio comodino:

Sono in totale quattro: due a sinistra e due a destra, opto per l’uno o l’altro a seconda dell’umore, del mio stato d’animo e del momento della giornata:

“100 abbracci” di Chris Riddel-un libro per tutti quelli che hanno bisogno di un abbraccio”.

Me lo ha regalato la mia migliore amica per Natale ed è veramente una coccola per me, 100 illustrazioni  100 abbracci, un vero e proprio catalogo che ha un effetto immediato: quello di scaldare il cuore di chi sfoglia questo libro.

“L’arte zen del vivere semplice” di Shunmyo Masuno- 100 gesti quotidiani per una vita calma e felice.

Il sacerdote buddhista coniuga l’essenza più profonda dello zen alla vita moderna, tecniche pratiche ben spiegate grazie a parole semplici e incisive,una al giorno per 100 giorni, piccole modifiche al quotidiano, piccole variazioni nelle abitudini, un mutamento di prospettiva che può davvero essere rivoluzionario nella vita di ciascuno di noi.

Un libro che regala serenità dalla prima all’ultima pagina: semplici pratiche per “allenarsi” alla serenità.

“L’amore bugiardo” di Gillian Flynn.

Avevo visto il film tratto da questo libro qualche anno fa e mi aveva colpito per una frase che il protagonista rivolge a sua moglie, non direttamente ma con il pensiero “Chi sei? A cosa pensi? Cosa ci siamo fatti? Cosa ci faremo?”.

Amy e Nick sono arrivati al quinto anniversario di matrimonio, nel giorno dell’anniversario lei scompare misteriosamente e lui sembra essere il solo responsabile.

Una storia serrata ricca di colpi di scena e risvolti psicologici, un libro con due sole voci narranti: quella di Nick e del diario di Amy.

Per finire un bel thriller “L’amica del cuore” in questo caso sono state due le cose che mi hanno spinto ad acquistare questo libro: l’immagine di copertina è un cuore rosso trafitto da spilli, poco più in basso una recensione non da poco, Stephen King definisce l’autrice Sarah Pinborough come “una delle autrici di thriller più brillanti in circolazione”.

Un libro che ho letto tutto d’un fiato una storia avvincente che ruota intorno a tre donne Lisa e Ava mamma e figlia, l’amica Marilyn.

Il passato che torna sempre, le cose non detto, tutto che è sempre diverso da quello che appare, la verità che non è mai quella che sembra.

Impossibile non divorare questo libro!

Buona lettura!

Chiara Macina

 

 

 

About Redazione

Prova anche

Ricordandoti

Ricordandoti   Le mani esili, grigie, delicate come foglie secche cadute in una giornata d’autunno ...