mercoledì , settembre 18 2019
Home / In Evidenza / Giro del Monte di corsa: scatta il conto alla rovescia

Giro del Monte di corsa: scatta il conto alla rovescia

Si corre il 25 maggio

SAN MARINO. Un evento sportivo che fa parte della storia del nostro paese e che ritorna senza rinunciare ai suoi rituali, ma con tante novità. Podistica competitiva, corporate run e camminata non competitiva per adulti e bambini, il “Giro del Monte” torna sabato 25 maggio. Il tracciato, quello storico di 7 km attorno al Monte Titano con partenza e arrivo alla Porta del Paese, attraversa le strade dei centri storici, patrimonio Unesco, di San Marino città e Borgo Maggiore, con in mezzo il verde della strada sottomontana.

Tutto partì da una scommessa

Al Bar Giulietti, in una tiepida serata primaverile del lontano 1971, un po’ per gioco, Lazzaro “Ninni” Fantini fece una scommessa con gli amici: avrebbe fatto il giro del monte, in un’ora di tempo. E così la sera successiva “Ninni”, seguito in macchina dagli amici che controllavano che non imbrogliasse, è partito dal Bar Giulietti per poi farvi ritorno, passando per Murata, la Sottomontana e risalendo per Borgo Maggiore. Ci mise un’ora e tre minuti. Da scommessa, il Giro divenne, in pochi anni, un appuntamento fisso, capace di richiamare tanti sammarinesi. Rispolverato nel 2014 da una scommessa vinta dalla Track&Field San Marino e dalla Giunta di Castello di San Marino, che hanno deciso di ridare vita ad una manifestazione che ha fatto la storia del Paese, il “Giro del Monte“, da appuntamento capace di unire la collettività in nome dello stare insieme e del benessere, già dalle prime edizioni ha richiamato la curiosità di tanti atleti, o semplici amatori, provenienti da fuori Repubblica, attirati dallo splendido scenario che solo il “Giro del Monte” può regalare.

Giro del monte di corsa: scatta il conto alla rovescia

L’ultima edizione

L’ultima edizione ha visto la partecipazione record di oltre 2mila presenze. Una marea in movimento che alle 19 si è mossa dalla Porta del Paese in direzione Murata, salutata dalle scie bianche degli aerei in volo a bassa quota sul Piazzale Lo Stradone, per uno spettacolo unico nel cielo azzurro sopra al Monte Titano. Sette chilometri duri ma divertenti. Per la cronaca l’ultima edizione è stata vinta da Matteo Felici che ha tagliato per primo il traguardo in 23’48’’. Secondo Michele Agostini in 24’04’’, mentre Stefano Ridolfi è andato a prendersi il terzo gradino del podio con il tempo di 24’39’’. La gara femminile ha visto imporsi Livia Grazi in 28’15’’ davanti a Luana Leardini (28’55’’) e Oana Alina Popa (32’11’’).

Il programma

Il programma della manifestazione  si aprirà già dalle 14, con l’accoglienza e le iscrizioni in Piazzale Calcigni, ed entrerà nel vivo alle 17.30 con le gare giovanili e Special Olympics, al via da Piazza Sant’Agata. Alle 19, il momento clou della giornata, la podistica competitiva e camminata su un percorso di 7 km, con partenza e arrivo dalla Porta del Paese. Seguiranno le premiazioni e la cena wellness sotto le stelle, grazie alla collaborazione con lo Chef Sartini. Poi l’intrattenimento musicale dal vivo e il DJ set, al quale parteciperanno anche gli studenti dell’Università di San Marino: per la prima volta, infatti, all’evento sportivo seguirà con la Notte Bianca UNIRSM.

Giro del monte di corsa: scatta il conto alla rovescia

Ritrovo: dalle ore 14:00 in Piazzale Calcigni
Partenza gare giovanili e Special Olympics: ore 17:30 da Piazza Sant’Agata e lo Stradone
Partenza podistica e camminata (7 KM): ore 19:00 dalla Porta del Paese
Arrivo: Porta del Paese
Percorso: 7 Km
Tempo massimo: 1h 30

Iscrizioni

On-line 
• Il giorno della gara dalle 14:00 alle 18:00 in Piazzale Calcigni;

– 5 € non competitiva e giovanile, con premio di partecipazione e premio per i primi 3 classificati in ogni categoria;
– 8 € competitiva, con premio di partecipazione e premi per i primi 3 assoluti Donna e Uomo;
– 10 € Corporate Run, con premio di partecipazione e premi per le prime 3 squadre.

 

About Michele Marino Macina

Prova anche

Ricordandoti

Ricordandoti   Le mani esili, grigie, delicate come foglie secche cadute in una giornata d’autunno ...