martedì , giugno 25 2019
Home / In Evidenza / Crisi di coppia dopo la nascita di un figlio: 3 consigli per ritrovarsi

Crisi di coppia dopo la nascita di un figlio: 3 consigli per ritrovarsi

La crisi di coppia dopo la nascita di un figlio è un passaggio che molte coppie vivono.

Si tratta di un momento particolare in cui la coppia si trova a creare un nuovo ed importante equilibrio.

Se anche a te è capitato di avvertire la crisi di coppia dopo la nascita di un figlio, tranquillo/a va tutto bene!

E vedrai che con qualche piccolo accorgimento la coppia potrà ritrovare il giusto assetto.

In fondo è proprio nei momenti di crisi che si cresce e si imparano tante cose!

Perché subentra la crisi di coppia dopo la nascita di un figlio?

L’arrivo di un bambino porta con sé nuove esigenze, nuovi ruoli, ritmi e anche nuove emozioni.

Inizialmente il tempo infatti è tutto per la coppia.

Ognuno ha i suoi spazi, momenti per stare insieme, per divertirsi, riposarsi e coccolarsi.

Quando arriva un bebè tutto è da rivedere.

La mamma, perlomeno all’inizio, si trova molto impegnata con il bambino, è spesso stanca e difficilmente può contare su momenti di ricarica tanto necessari per il suo benessere e quello del piccolo.

Nella mia esperienza come mamma, ricordo che appena rientrata a casa dopo il parto in ospedale, mi sono ritrovata con la mia creatura in braccio e tutto il resto del mondo era tornato alla vita di sempre.

E nella mia testa iniziavano ad affacciarsi alcune domande: “E adesso cosa devo fare? Come si fa a fare la mamma? Come farò a soddisfare al meglio le esigenze di mia figlia? “

Il risultato era un senso di smarrimento, inadeguatezza abbinato a momenti di solitudine.

Il papà invece, con il fatto che qualcuno deve pur lavorare, si ritrova a riprendere la routine di sempre, vivendo di riflesso questo momento.

Torna a casa la sera dopo una giornata di lavoro, stanco, e ad aspettarlo c’è la moglie sfinita ed esausta che gli molla il pargolo perché non ne può più e si rischia di perdere di vista il bello di questo momento.

Risultato finale: si finisce per litigare anche per piccole cose.

Involontariamente si è sempre concentrati sulle esigenze del figlio, ci si accusa a vicenda mettendo sul piatto della bilancia ciò che fa uno e ciò che l’altro non fa e il risultato è l’allontanamento dei due pilastri della coppia.

Cosa è utile fare per evitare la crisi di coppia dopo l’arrivo di un figlio?

Entrambi i coniugi devono darsi il tempo di entrare nel nuovo ruolo di genitore senza dimenticarsi che è necessario rimanere complici e rispettosi l’uno dell’altro.

A essere genitori si impara, fondamentale è la voglia di entrambi di mettersi in discussione.

Come fare allora?

Se la tua intenzione è quella di sfruttare l’arrivo di un figlio per far crescere la coppia, per gettare basi solide, ecco 3 semplici consigli che possono aiutarti a superare la crisi di coppia dopo l’arrivo di un figlio:

  1. Ammetti le tue debolezze

Non sono i nostri nemici che ci spaventano, ma i nostri punti deboli.” Valeriu Butulescu

E’ normale avere dubbi e perplessità quando si diventa genitori, ammettere e portare a consapevolezza le proprie debolezze è un punto di forza che spinge a migliorarsi.

Sia che si tratti di senso di inadeguatezza, paura di sbagliare, di non fare abbastanza, il fatto di esternarle al proprio coniuge può essere utile per condividerle, superarle insieme e ammettere di essere umani!

Ciò rafforza e dà sostegno alla coppia.

  1. Impara a chiedere aiuto quando hai bisogno di ricaricarti

È nella separazione che si sente e si capisce la forza con cui si ama. Fëdor Dostoevskij”

E’ normale avere momenti in cui si ha bisogno di fare una pausa e prendersi del tempo per se stessi.

E’ fondamentale imparare a chiedere aiuto apertamente al coniuge, ai nonni o ad una persona di fiducia senza sensi di colpa e giudizi.

Entrambi i coniugi devono avere il tempo per dedicarsi alle proprie passioni e ai propri interessi!

Al tuo ritorno apprezzerai ancora di più il tempo che trascorrete insieme.

Se non dai prima a te stesso/a non puoi dare agli altri.

  1. Tempo esclusivo per la coppia!

La coppia, la relazione ha bisogno di essere nutrita.

Spesso un figlio cattura tutta l’attenzione con il rischio che la coppia venga trascurata e messa da parte.

Tant’è che quando si rimane in due non si ha più niente da dire e ci si annoia.

Una frase che mi è rimasta in testa e che mi ha detto una mia amica prima che io diventassi mamma è questa: “Ricordati che se non funziona la coppia non funziona neppure il triangolo”.

Ed è verissimo…

E’ importante per la coppia stare assieme, prendersi del tempo, andare a cena, divertirsi e parlare (non di figli!!!!) liberamente per ritrovarsi.

Mantenere armonia e sintonia nella coppia è un grande valore aggiunto.

Il tutto poi ha un effetto a cascata anche sulla relazione con i figli.

Sei pronto/a per sfruttare la crisi di coppia e trasformarla in una grande opportunità di crescita?

Metti in pratica questi semplici consigli, lascia un commento se vuoi o condividi l’articolo con chi si trova a vivere questo momento di passaggio.

E’ nei momenti di difficoltà che si cresce e si impara a conoscere chi hai al tuo fianco.

Fa che la tua relazione sia una palestra dove ogni giorno puoi allenarti ad essere il meglio che puoi essere!

Romina Angeli

Life Coach

www.rominaangeli.it

About Redazione

Prova anche

19 giugno: sul Titano si celebra il Corpus Domini

20 giugno: sul Titano si celebra il Corpus Domini

Festa religiosa e civile SAN MARINO. Giovedì 20 giugno San Marino celebra la festa civile e ...