lunedì , Luglio 22 2024

Gli uomini giapponesi e le Sex Dolls

Gli uomini giapponesi e le Sex Dolls

 

 

In Giappone si sta affermando ed ampliando fenomeno sociale nuovo: un numero crescente di uomini sta girando le spalle al matrimonio e ai valori tradizionali, scegliendo di avere relazioni amorose con sex dolls, piuttosto che con donne vere.

Ogni anno circa 2.000 sex dolls vengono venduta in Giappone. Hideo Tsuchiya, amministratore delegato dell’azienda produttrice di bambole Orient Industry, ha dichiarato: “La tecnologia è andata molto avanti. Adesso sembrano incredibilmente reali e sembra di toccare la pelle umana. Molti uomini le acquistano perché ritengono che possano effettivamente comunicare con le bambole “.

“Gli esseri umani sono così esigenti. E le donne senza cuore”, dice Masayuki Ozaki, e giura che Mayu, bambola di plastica ultra realistica, sia l’amore della sua vita. Infatti, non solo condivide il letto del 45enne giapponese, ma abita anche sotto lo stesso tetto della moglie e della figlia. Una situazione surreale che ha scatenato una vera e propria guerra in casa prima che si raggiungesse un delicato equilibrio per il bene di tutti.

“Dopo che mia moglie ha dato alla luce nostra figlia, – ammette Ozaki – abbiamo smesso di fare sesso e ho sentito un profondo senso di solitudine. Ma quando ho visto Mayu nello showroom, è stato amore a prima vista”.

 

Un colpo di fulmine, che la moglie (in carne e ossa) di Masayuki, non ha preso benissimo: “Era furiosa quando ho portato a casa Mayu. Quando mia figlia ha capito che non era una bambola gigante di Barbie, si è molto dispiaciuta, ma ora è abbastanza grande per condividere i vestiti di Mayu”.

Ozaki, che lavora come fisioterapista, trasporta la bambola su una sedia a rotelle, la veste con parrucche, abiti sexy e gioielli. Ammette di aver rinunciato ad avere rapporti con gli essere umani, d’altronde “le donne giapponesi sono fredde, egoiste. Gli uomini vogliono che qualcuno li ascolti senza urlare quando tornano a casa dal lavoro”. – “Qualunque problema abbia, Mayu è sempre lì per me” aggiunge. “La amo da impazzire e voglio stare con lei per sempre. Non posso immaginare di tornare agli essere umani. Voglio essere sepolto con lei e portarla in paradiso “.

Ozaki fa parte della schiera sempre crescente di uomini giapponesi che costruiscono rapporti d’amore con bambole di plastica. Gli esperti sono preoccupati per il basso tasso di nascite del Giappone, che pone gravi problemi per il futuro dell’economia in quanto comporta un numero decrescente di lavoratori.

 

Anche Enji Nakajima, 62 anni, la pensa come Ozaki e ama profondamente la sua ragazza di gomma Saori: “Gli esseri umani sono così esigenti. La gente vuole sempre qualcosa da te – come denaro o impegno. Il mio cuore scorre quando torno a casa a Saori. Non mi tradisce mai, fa sì che le mie preoccupazioni si sciolgano. Non avrò mai più una donna reale, sono senza cuore”.

About Valentina Polverelli

Prova anche

“UN GIORNO VISSUTO MAGNIFICAMENTE” di Luca Giacobbi

UN GIORNO VISSUTO MAGNIFICAMENTE di Luca Giacobbi Nella giornata di domenica 7 Luglio assieme al …