domenica , Maggio 26 2024

“L’algoritmo imperfetto” il secondo volume del progetto Breaking Book

Breaking Book è il progetto ambizioso e un po’ folle realizzato da una piccola e giovane casa editrice indipendente, la pugliese Nowhere Books. Un prodotto letterario non-finito che cresce al passo della vita dei suoi autori e dei suoi lettori: dalla pubblicazione di un insolito bando letterario, infatti, realmente proposto all’attenzione di scrittori esordienti e non, ha preso vita un progetto sperimentale di meta-narrazione in cui l’immedesimazione tra autore e personaggio non è mai stata spinta così lontana. L’espressione Breaking Book sottolinea proprio la rottura della parete che da sempre separa la realtà dell’autore da quella narrativa raccontata nelle pagine di un libro: “una storia così non l’hai mai letta, perché mai una storia è stata scritta così”. Il soggiorno letterario, pertanto, è il fulcro del Breaking Book e fa parte della finzione letteraria: in un arco di tempo prestabilito, ogni autore veste i panni del suo personaggio e interagisce con gli altri autori solo ed esclusivamente dal punto di vista del personaggio, interrogandosi inoltre su quesiti universali: i soldi, la morte, il rischio, il rapporto premio-punizione, la posta in gioco.

Il volume 8 corde tese, pubblicato nel gennaio 2017 e presentato in molte librerie italiane, è il primo risultato di questo lavoro che ha visto gli otto autori selezionati impersonare ciascuno la vita del proprio personaggio originale, costretti a vivere i suoi panni ventiquattr’ore su ventiquattro in un luogo isolato dal mondo, per la durata di cinque giorni e senza comunicazioni con l’esterno, raccontando in forma di diario l’avventura vissuta. Ad innescare la vicenda, dando al testo ritmo e pathos da thriller psicologico, la certezza che, “da contratto”, uno degli autori-personaggi coinvolti dovrà morire. Ma 8 corde tese è solo il primo di quattro volumi (ciascuno auto-conclusivo): L’algoritmo imperfetto, infatti, presentato nei giorni 10 e 11 marzo in un’anticipazione in anteprima nazionale a Tempo di Libri (la Fiera Internazionale dell’Editoria di Milano), rappresenta la continuazione naturale del progetto Breaking Book, il suo secondo volume, in uscita a maggio 2018.

Ripercorrendo il medesimo processo di selezione e lavorazione, ma cambiando l’ambientazione fisica del soggiorno letterario, la casa editrice Nowhere Books ha dato seguito a questa interessante sperimentazione antropologica e letteraria: gli autori-personaggi coinvolti per questo secondo tassello della serie sono diventati nove, c’è una talpa di cui il lettore è al corrente sin dall’inizio e la posta in gioco è drasticamente aumentata: i morti, alla fine, dovranno essere due. La vicenda si svolge in una nuova località, scelta per questo secondo soggiorno letterario: Elcito, borgo sperduto e abbandonato nelle Marche, caratterizzato da un forte vento che si contrappone alla pioggia costante del primo volume, ambientato nell’entroterra del Gargano. Una nota inquietante a margine di una fotografia del paese sintetizza la storia recente di questo disabitato centro marchigiano: “Piano piano il paesino perde la sua natura contadina e montanara per lasciare spazio ad una comunità sempre più anziana e sofferente. La storia degli abitanti nativi di questo luogo termina alla fine degli anni 2000”.

About Redazione

Prova anche

“CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE” di Renata Rusca Zargar

CONSIDERAZIONI SEMISERIE SULLA MIA DEMENZA SENILE Una stimata famiglia di negazionisti   Provengo da una …