venerdì , settembre 21 2018
Home / News / Come si fa / Proteggere le piante dal gelo

Proteggere le piante dal gelo

Proteggere le piante dal gelo

Il freddo intenso rovina le piante, quindi in inverno, soprattutto nei luoghi più freddi e dove è più probabile che si possano verificare gelate o lunghi periodi di temperature che scendono in prossimità o al di sotto dello 0° termico, è bene adottare degli accorgimenti che permettano di salvare le nostre coltivazioni.

Le gelate si verificano quando il cielo è chiaro, ossia in assenza di precipitazioni, con un tasso di umidità piuttosto basso. Quando queste gelate si protraggono per periodi lunghi le piante possono subire seri danni.

Uno dei primi accorgimenti per far si che le radici delle piante non gelino, è applicare uno strato di pacciamatura naturale: classica paglia, fino alle foglie secche, la corteccia o il cippato. Sono materiali che possono essere facilmente reperibili nel periodo autunnale, sia raccogliendolo per proprio conto, sia acquistandolo presso i negozi di giardinaggio.
Applicare uno strato di pacciamatura sul terreno della pianta, aiuta a proteggerla dalle escursioni termiche, soprattutto notturne, perché aiuta il terreno a mantenere colore: in altre parole è come applicare una coperta.

Se il clima della vostra zona è particolarmente rigido, di ulteriore aiuto può essere il tunnel freddo. Si tratta di una piccola serra che potete realizzare artigianalmente e con poca spesa, che oltre a proteggere dal gelo, protegge le piante anche da precipitazioni eccessive.
Utilizzando archetti in acciaio, ben piantati perpendicolarmente nel terreno (almeno a 15 cm di profondità) e ancorati per fissarli bene, e posizionando sopra un telo di plastica, avendo l’accortezza di metterlo ben teso per evitare avvallamenti in caso di nevicate, otterrete il vostro tunnel freddo.
Attenzione però: il tunnel freddo deve essere lasciato aperto alle estremità durante il giorno per permettere la ventilazione ed evitare problemi di condensa che faciliterebbero marciumi e la proliferazione di malattie fungine. Durante la notte, invece, va chiuso per evitare gelate.

 

 

Per quanto riguarda gli alberi da frutto, occorre ricordare che sono quelli più sensibili al freddo. Per proteggere questi alberi, in particolar modo se coltivati in vaso, si può utilizzare il tessuto non tessuto antighiaccio, detto anche TNT.
Si tratta di un telo in materiale sintetico con trama leggera e traspirante, che permette alle piante di ricevere luce, aria e acqua piovana garantendo comunque un’ottima protezione dalle temperature sotto lo zero. I teli sono reperibili in varie misure e vengono posizionati in modo da coprire la pianta: nel caso di pianta in vaso occorre l’accortezza di coprire bene anche il vaso; per quelle piantate nel terreno è sufficiente legare il telo al tronco.

Il TNT è un’ottima protezione anche per le piante grasse messe a dimora nel terreno, che, come sappiamo, meno di tutte sopportano il gelo.
Nel caso in cui le piante grasse, invece, sono in vaso e non è possibile posizionarle in casa, possiamo avere un’adeguata protezione anche lasciandole all’esterno utilizzando delle serre da balcone o da terrazzo: la differenza tra le due tipologie sta nelle dimensioni.

 

Fonte: coltivazionebiologica.it

 

 

About Valentina Polverelli

Prova anche

Casa pet friendly: qualche consiglio

Casa pet friendly: qualche consiglio La professoressa Rebecca Ricci del Maps – il dipartimento di Medicina animale produzioni e salute dell’Università degli ...