lunedì , luglio 15 2019
Home / In Evidenza / Manuel Poggiali torna in MotoGp: sarà il coach del team Gresini

Manuel Poggiali torna in MotoGp: sarà il coach del team Gresini

Manuel Poggiali torna in MotoGp

SAN MARINO. Manuel Poggiali torna fra i grandi in MotoGp. Il 36enne sammarinese entra nel team Gresini come Riders Coach e supervisionerà tutte e tre le categorie della squadra faentina. Una uova sfida per l’ex campione del mondo sammarinese già dallo scorso anno in orbita Gresini: aveva iniziato a seguire i piloti della squadra impegnati nel campionato italiano velocità a metà della scorsa stagione.

Gresini: “Non lasciamo nulla al caso”

“Non vogliamo lasciare nulla al caso e credo che Manuel sia la persona giusta per aiutarci sotto molti punti di vista – dice Fausto Gresini – da ex Campione del Mondo porterà mentalità vincente e potrà consigliare a dovere i nostri piloti, a partire dai giovanissimi del CIV passando per tutte le categorie del mondiale. Sarà un grande aiuto per tutto il team ed è sicuramente un’opportunità per lui di vivere un mondo che ha conosciuto perfettamente da pilota. L’idea è che formi i nostri piloti, ma voglio che segua anche un po’ le mie orme di Team Manager e mi aiuti a gestire un team che cresce ogni anno di più.”

Poggiali: “Porterò la mia esperienza”

“Sono molto contento e orgoglioso di entrare a far parte della Gresini Racing – commenta Poggiali -. Lo scorso anno ci siamo conosciuti e ci siamo piaciuti e da quest’anno sarò parte della famiglia. È una bella opportunità e ringrazio Fausto di questo. Il mio ruolo sarà quello di portare un po’ la mia esperienza ai nostri piloti fuori e dentro dai circuiti. Ci sono tantissimi aspetti su cui lavorare e sono sicuro che potremo fare molto bene con la squadra che stiamo creando”.

Piloti e categorie

L’ex pilota parla poi degli obiettivi di quest’anno: “Partiamo dai giovanissimi: tanto lavoro e tanta voglia di farli crescere in un ambiente sicuramente familiare come il CIV ma allo stesso tempo molto molto competitivo. Nel mondiale Moto3 conteremo su Gabri, che ha già grande esperienza e credo possa aspirare al titolo fin da subito. Per Rossi sarà un anno di apprendistato, non conosce molti circuiti e sarà importante aiutarlo anche da casa, studiando curva per curva. Ha la voglia giusta e sappiamo che può fare bene già al suo primo anno. Sam (Lowes) è un pilota che non ha bisogno di presentazioni e con Gresini ha già fatto bene in passato, può essere un buon ritorno con obiettivi importanti in mente. E poi c’è la MotoE tutta da scoprire con Savadori e Ferrari, due piloti velocissimi che proveranno a stupire”.

Due volte campione del mondo

Campione del Mondo nel 2001, quando portò la Gilera sulla vetta dell’allora classe cadetta, la 125. Poi dopo aver sfiorato il titolo l’anno successivo, nel 2003 debuttò in 250 con l’Aprilia e dominò subito la stagione, portando a casa il secondo mondiale. Dopo altre quattro stagioni, Manuel ha deciso di abbandonare il mondiale nel 2008, a soli venticinque anni. Rientrato alle competizioni ha preso parte al CIV Superbike nel biennio 2013/2014 e più recentemente alla 200 miglia del Mugello,  è ufficialmente un giocatore della rosa della Società Sportiva Pennarossa, squadra di calcio sammarinese. Lo scorso aprile ha provato a prendere parte alla 24 Ore di Le Mans in sella alla Ducati Panigale 1299 R insieme a Lionel Ancelin e Fabio Massei: una brutta caduta in apertura delle prove non gli ha permesso di partecipare alla celebre gara francese.

Manuel Poggiali coach per i piloti della Gresini Racing

About Michele Marino Macina

Prova anche

è ora di crescere

Uomo immaturo: chi è l’eterno Peter Pan

Uomo immaturo: l’eterno Peter Pan Peter Pan: la sindrome Con l’espressione “sindrome di Peter Pan” ...