martedì , settembre 17 2019
Home / Zoom / Centro Harmoniae / Intervista a Thamaak il guaritore alla ricerca del suono armonico

Intervista a Thamaak il guaritore alla ricerca del suono armonico

Thamaak lo sciamano del suono armonico

Thamaak è uno sciamano del suono armonico, uno dei più grandi esperti di terapia del suono attraverso le frequenze sonore emesse dal corpo e l’ausilio di strumenti che riequilibrano le energie cellulari oltre che valorizzare le valenze frequenziali. Thamaak è il primo Sciamano di cultura italiana.

Cosa significa esattamente essere uno sciamano del suono armonico?
“Per spiegare al meglio questo profilo parto dalla traduzione delle due parole, sciamano significa guaritore, portatore di saggezza, armonico perchè da 20 anni ho ricercato e selezionato suoni del benessere, individuato le frequenze più adatte alla cura e guarigione. Ciò che propongo è la lettura dell’anima, la persona si posiziona davanti a me, con la mano destra percorro la parte aurica del suo corpo dalla testa al pube, a 20 cm dal corpo. Ogni persona emana la frequenza della sua energia, in maniera diversa a seconda della posizione, la parte davanti indica presente e futuro, quella dietro dietro il passato. Acquisite le notizie comincio a intonare le prime note che arrivano a corpo e mente scatenando nel soggetto trattato una reazione emotiva. Intono un canto a seconda di ciò che mi arriva di una persona, lancio un input mi torna indietro la visione dell’emozione e rilancio il secondo impulso. Il canto non è composto di parole ma di una situazione fonetica.Il canto intonato da Thaamak è una sorta di traduzione sonora delle diverse vibrazioni emesse dalla persona, l’ascolto dello stesso dona un profondo benessere al soggetto trattato, che entra in uno stato di sintonia con il suono, comprendendo nel profondo il senso del canto.
Gli effetti del trattamento sonoro si manifestano in una serie di benefiche reazioni a catena, il suo valore aggiunto risiede nella sua capacità di andare a sciogliere nodi, rigidità di pensieri, ataviche emozioni.
Il canto è registrato su un cd che rimarrà poi al soggetto trattato per dargli la possibilità di riascoltarlo a casa e continuare a beneficiare degli effetti positivi del “creative sound body”.

thamaak guaritore

Gli sciamani sono uomini e donne che hanno ricevuto un dono. Quando è nata in te la consapevolezza di avere ricevuto questo dono?

“Uno sciamano nasce con una predisposizione specifica che poi va affinata, io ho imparato 15 anni fa, grazie a un serio lavoro di formazione, posso insegnare e trasmettere la mia missione ad altri ma solo se la persona ha inclinazione naturale, non si tratta di una disciplina, è necessario avere una sensibilità alta, forte. Solitamente queste proprietà sono tramandate in linea familiare, io non sono in collegamento con gli spiriti, io sono uno sciamano del popolo italiano, primo sciamano di cultura italiano, per me una esiste grande madre, noi italiani siamo legati a questa figura che è anche un ideale. Lo spirito della grande madre è il grande spirito. Gli sciamani sanno che all’ origine di tutto quello che esiste inizia sempre da un pensiero, sono uomini e donne che hanno ricevuto un dono, in grado di entrare negli stati di coscienza superiori e di percepire e comunicare in modi non convenzionali in condizioni normali. Lo sciamano fa una distinzione molto chiara tra la medicina del corpo e quella dello spirito, considerandole complementari, concentra la sua attenzione sulle cause, può essere definito un guaritore spirituale”.

Qualche mese fa a San Marino si è svolto il tuo “concerto di guarigione. Rituale dell’acqua viva”. Com’è andata la serata?
“Tengo molto a questo rituale, ogni giorno ciascuno di noi è vicino a una marea di fonti d’acqua. Durante il rito porto un’antica ciotola in rame, collocandola sotto il grande tamburo della “Madre”. Canto e suono con l’intenzione dell’amore, dono impulsi liberatori all’acqua.
Le persone presenti si posizionano una dietro l’altra, fino a formare dei lunghi raggi, per attivare l’espansione del suono del tamburo da persona a persona, cosi da condividere il suono, infondendo una sensazione di benessere ed appartenenza all’elemento acqua. Il risultato sarà di un profondo benessere ed equilibrio. Le nostre cellule diventano impregnate di frequenze sonore. L’acqua energizzata cambia persino sapore, è poi distribuita ai vari partecipanti.
L’acqua che ogni giorno è presente nelle bottiglie rimane ferma per mesi in magazzino, senza che le molecole abbiano stimoli, prima di aprire una bottiglia sarebbe bene agitarla”.

Chi sono le persone che si rivolgono a te?

Di diversi tipi, da quelli che si sono interessati al mio percorso e arrivano davanti a me già preparati, agli scettici, semplici curiosi, sino alle persone diperate che non sanno più che strada intraprendere per stare meglio. Questi soggetti sono i più semplici da trattare, hanno meno resistenze, questa è una componente di estrema importanza.
Il 20 21 e 22 ottobre Thamaak sarà ad Harmoniae, via 5 Febbraio, 31 a Domagnano per consulenze personalizzate.

Per informazioni: 0549/ 900828
[email protected]

Chiara Macina

About Redazione

Prova anche

Ricordandoti

Ricordandoti   Le mani esili, grigie, delicate come foglie secche cadute in una giornata d’autunno ...