domenica , maggio 20 2018
Home / Zoom / Centro Harmoniae / Gioielli terapeutici: proprietà ed effetti

Gioielli terapeutici: proprietà ed effetti

Non ho mai odiato un uomo a tal punto da restituirgli i gioielli ricevuti in regalo”. Questo è quanto scriveva Zsa Zsa Gabor, su The Observer, 1957 .

I gioielli esposti ad Harmoniae via 5 Febbraio, 31 Domagnano Repubblica di San Marinohanno un valore aggiunto: sono terapeutici, oltre a rendere più bella la donna che li indossa influiscono in maniera benefica, donando profondo benessere a chi li indossa, aiutando a trovare il giusto equilibrio tra mente, corpo e spirito, grazie all’energia che emanano.

All’interno del locale è esposta una vasta scelta di gioielli, monili pezzi unici da collezione, oltre a burattati e pietre grezze per l’ambiente.

Gioielli terapeutici

La Bronzite Burattata è utile a combattere l’aggressività, sentimenti di rancore e rabbia.

bronzite

L’Acquamarina appartiene alla famiglia del berillo, la leggenda narra che riuscirebbe a distinguere il vero dal falso, gli amici dai nemici. Chiarezza mentale. Normalizza l’attività della tiroide, ottima per le problematiche legate alle allergie e infiammazioni delle tonsille. Con un’Acquamarina indossata niente più confusione. Buon senso e leggerezza. Va portata per lunghi periodi.

Il Crisoprasio è un Calcedonio il cui colore verde mela è dovuto alla presenza di nichel. Il Crisoprasio è un minerale che gli antichi avevano associato alla Dea Venere, rappresentava non solo la sensualità o l’attrazione per il sesso opposto, ma era molto apprezzata per “il divino Amore per la verità”. Senso di giustizia che caratterizzava l’immagine di Venere. Hildegerd von Bingen invece gli attribui una forte azione disintossicante.

Aiuta a connetterci con il divino, esiste una visione dove gli Angeli custodi e spiriti protettori convivono tranquillamente con il pensiero logico e razionale. Fiducia e sicurezza in sé stessi, e soddisfazione. Chiamata anche la pietra della pazienza. La sua azione disintossicante nei confronti di metalli pesanti e quelle sostanze che normalmente sono difficili da eliminare si riscontra anche a livello psicologico, la purificazione di immagini negative e distruttive che a volte ci attraversano. Il Crisoprasio le rielabora e le trasforma. Contrasta gli atteggiamenti mentali negativi con la positività, modificando il filtro percettivo.

Il Crisoprasio stimola fortemente l’attività del fegato aiutandolo all’eliminazione di sostanze dannose, si rivela molto utile nelle situazioni e sintomi di parecchie dermatiti. L’uso che ne suggeriamo è quello dell’applicazione diretta sulla parte interessata, nei casi acuti inoltre è opportuno all’elisir.

 

About Redazione

Prova anche

Tre francobolli per il 10° anniversario unesco

Tre francobolli per celebrare il 10° anniversario Unesco

Centro Storico e Monte Titano  nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità SAN MARINO. L’Ufficio Filatelico ...