giovedì , dicembre 12 2019
Home / In Evidenza / Autoritratto: “La mia vita sorprendente” di Maria Bonaduce

Autoritratto: “La mia vita sorprendente” di Maria Bonaduce

Maria Bonaduce ha partecipato al concorso d’arte a tema “Autoritratto” organizzato dalla Carlo Biagioli srl, con l’opera “La mia vita sorprendente”.

La mia opera si intitola : LA MIA VITA SORPRENDENTE

Tecnica: foto con intervento manuale e racconto.

Misure: cm. 50 x 50

Autrice: Maria Bonaduce

Descrizione: L’immagine si riferisce alla storia della mia vita, come descritta nel testo allegato,  che è per molti aspetti “sorprendente”. Tutto è cominciato con uno scarabocchio che mi ha condotta come un filo magico ad esporre i miei lavori in tutto il mondo.

 

MARIA  BONADUCE

 

Nasce a Terlizzi (Ba) nel 1955 dove lavora dal 1973, anno in cui ha terminato gli studi

artistici. Da allora ha esposto in varie mostre, in Italia e all’estero (Canada, Messico,

Ungheria, Francia, Stati Uniti d’America, Emirati Arabi, Bulgaria, Romania, Inghilterra,

Polonia ecc. ecc).

Dal 2000 al 2017 autrice delle pergamene del prestigioso: “Riconoscimento internazionale S. Rita da Cascia”.

E’ tra i fondatori nel 2005 della galleria ADSUM artecontemporanea.

Opere dell’artista sono esposte in permanenza presso i Musei Diocesani di Jesi (An) e Molfetta (BA); nelle Civiche gallerie di Tolentino, Cupra Montana e Bitonto (BA);  Museo Gianni Rodari a Pieve Torina (Macerata); Museo Francescano dei Frati Minori Cappuccini di Roma; Museo dell’Illustrazione di Bronzolo (Bergamo); Museo di Rossano Calabro; Biblioteca pontificia del Seminario Regionale di Puglia Pio XI,

Hanno scritto di lei: Giuliano Serafini, Anna D’Elia, Antonella Marino, Maria Vinella, Pietro Marino, Armando Ginesi, Bruno Munari, S.E. Felice Di Molfetta, Armando Ginesi, Michele Amorosini, Luigi Dello Russo, p. Leonardo Dipinto, Gaetano Mongelli, Gianantonio Palumbo.

 

Opere pubbliche da lei realizzate sono nel Monastero Agostiniano di Santa Rita a Cascia (PR); nel convento di Santa Fara, nella chiesa delle Carmelitane e nel convento di Sant’Antonio a Bari;  nel convento dei frati minori e sul sagrato della chiesa Madonna del pozzo di Capurso (BA), nel convento francescano di Bitetto (BA); nella chiesa di Sant’Antonio da Padova a Depressa (LE); nella chiesa dei Francescani a Scutari (ALBANIA); nel Santuario Basilica di Sant’Ubaldo a Gubbio (PR); nella chiesa del Monastero Benedettino San Pietro ad Ostuni (BR); nella chiesa dei Cappuccini, nella Cattedrale di San Michele Arcangelo, nella nuova chiesa di Santa Maria della Stella e nella chiesa Immacolata a Terlizzi (BA); nella chiesa della Santa Famiglia, nella chiesa dell’Immacolata Concezione e nella chiesa di S. Lucia a Ruvo Di Puglia; nella chiesa di San Domenico, nel convento Madonna dei Martiri, nella chiesa di San Bernardino, nella chiesa Madonna della Pace, nella chiesa Immacolata, nel Seminario  Vescovile e Regionale a Molfetta (BA);

About Redazione

Prova anche

Il trono dei poveri

Il trono dei poveri di Marino Moretti è un romanzo apparso  per la prima volta ...