venerdì , Luglio 19 2024

Titanchomo: il soggetto della sceneggiatura

TITOLO: Titanchomo

DURATA: 85 minuti

GENERE: Film d’animazione

AUTORE: Luca Giacobbi

Aprile/Maggio 2009, Monte Everest. Antonio e Roberto Pazzaglia, cittadini sammarinesi, tentano la scalata alla montagna più alta montagna della Terra. Nel 2012 Luca, grande amico e collega di lavoro di Antonio, appassionato di cinema, pensa di realizzare una sorta di docufiction dell’impresa realizzata dai fratelli tre anni

prima.

Attraverso dei flashback si ricostruisce anche il tentativo di scalata compiuto 4 anni prima, nel 2005, sempre da Antonio però questa volta in compagnia dell’amico Claudio.

Un altro flashback ci riporta al 2009, si vedono i due fratelli allenarsi duramente per ripetere il tentativo che Antonio aveva fallito nel 2005.

Un unico pensiero frulla nella testa di Antonio dal suo ritorno a casa nel 2005. Ritornare e ritentare appena possibile in Nepal.

Seguono 4 anni di preparazione e nel 2009 appunto ritenteranno.

Roberto ci riuscirà! Isserà la bandiera del minuscolo Stato di San Marino sulla vetta. Antonio dovrà fare dietrofront a soli 148 metri dalla cima. Il freddo polare e la cecità provocata dall’altitudine e dalle impervie condizioni meteo lo spingeranno molto saggiamente a rinunciare. Festeggerà poi, con e per il fratello Roberto.

Ma Antonio dopo aver detto “l’eroe lo facciamo la prossima volta” già pensa al prossimo suo tentativo magari nel 2018.

Il bilancio della fatica compiuta sarà comunque pesante. Ad Antonio verranno tagliate tre falangi, le ultime, di tre dita della mano sinistra. Anche Roberto subirà una limatina alle dita dei piedi. Tutto questo a causa dei congelamenti dovuti a temperature freddissime e all’altitudine.

La mancanza di ossigeno genera episodi fantasy. I sogni si mischiano alla realtà e vedremo personaggi leggendari e non, interagire con i nostri eroi.

I fratelli Messner, Stefano Benni, Hemingway, Terzani, Bud Spencer, Pietro Mennea, Marco Pantani e poi ancora il Presidente Obama, il Presidente Lincoln, Walter Bonatti, Gianni Rodari, si continua con Annibale Barca, Alessandro Magno, Giulio Cesare, le corazzate Yamato e Arcadia (con Capitan Harlock), poi ancora Actarus, Tetsuya, Aran Benjo e Hiroshi, i Titani, Edmund Hillary, Tenzing Norgay. Saranno tutti personaggi che terranno compagnia ai nostri eroi (e avranno molto da dire).

Il ricordo del loro amico Piergiorgio.

E poi finalmente la discesa…. a dorso di yak. e le celebrazioni in Patria.

About Redazione

Prova anche

UN ANNO VISSUTO PERICOLOSAMENTE QUARTA PARTE

UN ANNO VISSUTO PERICOLOSAMENTE QUARTA PARTE di Luca Giacobbi In questo caso l’anno vissuto pericolosamente …