venerdì , settembre 21 2018
Home / In Evidenza / Tatuaggio: la vita disegnata sulla pelle

Tatuaggio: la vita disegnata sulla pelle

Non esistono statistiche ufficiali al riguardo, tuttavia sono in molti quelli che ogni anno cedono alla tentazione di tatuare una parte del proprio corpo.

Tatuaggio: perchè?

I soggetti scelti ad ornamento permanente sono i più disparati, da un disegno, a una frase che rappresenta la propria filosofia di vita, nomi di persone importanti, di amici o parenti che non ci sono più, ma anche date significative.

I tatuatori sono poco propensi a consigliare la riproduzione su pelle del nome della persona amata, la vita è fatta di imprevisti e appuntamenti mancati, ciò che al momento può sembrare eterno può rivelarsi mordace e fuggevole, meglio allora orientare la scelta sul nome dei figli ai quali lega senza dubbio eterno amore. Ben ponderata deve essere la scelta del professionista al quale rivolgersi, il quale deve essere in grado di fornire adeguata garanzia in merito al rispetto di tutte le garanzie igienico-sanitarie.

Tenere sempre presente che l’immagine, il disegno, parola o frase ci accompagnerà tutta la vita, salvo rimozione, mai indolore e semplice, bene scegliere qualcosa per cui a 70 anni non ci si senta in imbarazzo o fuori luogo.

Tatuaggio per dire:sarai sempre nel mio cuore

Il tatuaggio nella foto è stato realizzato sull’avambraccio di una ragazza e riprodotto identico su quello della sua migliore amica. Una sorta di fede nuziale, un modo per rendere permanente e indelebile un messaggio: sarai sempre nel mio cuore amica mia.

Le ragazze hanno scelto lo stesso soggetto, il disegno di un’altalena, non una qualsiasi, un’altalena in riva al mare con sopra il logo della coca cola, uno degli emblemi delle vacanze in Riviera di qualche decennio fa. Un simbolo e un ricordo dotato di una fortissima valenza per entrambe, il simbolo della nascita della loro amicizia, nata quando erano bambine e così forte da continuare ancora oggi!

altalena coca cola

Chiara Macina

About Redazione

Prova anche

Casa pet friendly: qualche consiglio

Casa pet friendly: qualche consiglio La professoressa Rebecca Ricci del Maps – il dipartimento di Medicina animale produzioni e salute dell’Università degli ...