martedì , febbraio 19 2019
Home / News / A tavola / Samuele Cesarini nei ‘magnifici 20’ di Masterchef Italia 8

Samuele Cesarini nei ‘magnifici 20’ di Masterchef Italia 8

Samuele entra nella MasterClass

SAN MARINO. Nella cucina più famosa d’Italia sventola ancora la bandiera biancazzurra. Dopo il secondo posto di Cristina Nicolini nella sesta edizione, Samuele, macellaio di Murata, si è aggiudicato il tanto ambito grembiule personalizzato di Masterchef. Da giovedì prossimo Samuele e gli altri aspiranti chef inizieranno a fare sul serio, dando inizio alla gara vera e propria per decretare il vincitore del cooking show di Sky.

Samuele Cesarini tra i magnifici 20 di Masterchef

Il pugile macellaio

“Mi chiamo Samuele, ho 23 anni, vengo da San Marino e faccio il macellaio– così si presenta il giovane sammarinese-. Fare questo mestiere non è così facile come sembra: il macellaio non taglia solo fettine e bistecche! Io vado direttamente dall’allevatore e decido insieme a lui il cibo e il trattamento degli animali, per far sì che la materia prima sia sempre al meglio. La mia specialità (ovviamente) è cuocere la carne in qualsiasi modo, interiora comprese: la fortuna (o sfortuna) del macellaio è che porta a casa tutto ciò che non vende, e le frattaglie non è che si vendano così bene… Oltre alla cucina pratico il pugliato: è uno sport stupendo, dove il valore fondamentale è il rispetto. Praticare questo sport mi ha reso molto competitivo: credo che questa mia caratteristica mi aiuterà molto qui! Mi piacerebbe tanto aprire un agriturismo e realizzare in proprio quello che ho studiato come perito agrario e quello che è il mio lavoro: solo produzione propria! MasterChef per me è un’occasione per imparare tutto della cucina: non so dire se vincerò…io ci provo, spero di riuscirci!”

Live cooking

La specialità di Samuele è cuocere la carne in qualsiasi modo. Ai live cooking ha portato carne, precisamente un carrè d’agnello: il suo intento era quello di lasciar assaporare la qualità del pezzo, mantenendo il suo gusto intatto. Ha ricevuto 4 sì perché la cottura era perfetta!

La sfida dell’Hangar

La seconda puntata del talent show culinario, andata in onda il 24 gennaio su SkyUno, ha visto i 40 cuochi amatoriali, selezionati nella settimana precedente, affrontare sfide a eliminazione diretta. Samuele ha sfidato Massimo nella preparazione di un piatto vegetariano. Ironia della sorte per un macellaio come lui! La sua melanzana grigliata con pomodorini gialli glassati e formaggio ha convinto di più della zuppa cruda e cotta di verdure di Massimo. “Ho avuto grande difficoltà– confessa Samuele- perché ho dovuto cucinare un piatto vegetariano: per fortuna sono stato salvato dalla cottura perfetta delle uova“.

Samuele Cesarini tra i magnifici 20 di Masterchef

Curiosità su Samuele

Qual è il tuo piatto forte?
Il mio piatto forte sono tutte le preparazioni al barbecue!

Il piatto cui sei particolarmente affezionato e che ti evoca emozioni?
I cappelletti e la piadina, è stata mia zia Graziella a insegnarmi come prepararli.

Hai un cuoco a cui ti ispiri?
No, cerco di imparare da tutti.

L’ingrediente che non manca mai nella tua cucina:
Le spezie e le erbe aromatiche.

Il tuo miglior pregio
Sono una persona di cuore e sincera.

Il tuo peggior difetto
Posso sembrare arrogante.

Raccontaci un tuo aneddoto divertente legato alla cucina:
Quando ero piccolo passavo i pomeriggi a cucinare con la nonna al posto di studiare!

(Fonte: http://masterchef.sky.it)

 

About Michele Marino Macina

Prova anche

Essere mamma oggi: intervista all’autrice

“Essere mamma oggi”, un breve testo che vuole porsi come strumento d’aiuto per le mamme ...