martedì , novembre 13 2018
Home / News / A tavola / Fast Food Romagnolo / Pasta al ragù: un piatto completo

Pasta al ragù: un piatto completo

Le calorie di una porzione media di pasta al ragù varia molto a seconda della preparazione del condimento. Diciamo che 80 g di pasta condite con 1 porzione di ragù sono 500 calorie circa e se aggiungiamo  10 grammi di Parmigiano (una bella grattugiata) salgono a 540.

Pasta al ragù: come tagliare le calorie

Se vogliamo diminuire un po’ l’apporto calorico, utilizziamo la pasta all’uovo. Invece che 80 grammi ne possiamo mangiare grammi 60 (ha un maggiore potere saziante) e mantenendo invariati tutti gli altri ingredienti (Parmigiano compreso) sono circa 500 calorie.

Per quanto riguarda la pasta, in generale,  posso dire che è meglio mangiarla alla sera. Le proteine chiedono un tempo di digestione più lungo pertanto mangiandole a pranzo e avendo anche maggiore attività si aiuta il loro metabolismo. La pasta è solo amido e quindi – mangiata alla sera – serve a mantenere costante il livelli di glucosio nel sangue durante il digiuno notturno quindi addirittura sarebbe da preferire il piatto di pasta o riso alla sera. In questo caso, la pasta al ragu’, è un piatto completo con carboidrati, proteine e grassi  e possiamo mangiarlo a pranzo sempre accompagnato da un piatto di verdure.

Pasta al ragù porzione media per persona Senza Grassi Aggiunti: verdure: sedano, carote, cipolla, pasta ( meglio se integrale)  g 80, carne trita g 40, un cucchiaino di olio extra vergine di oliva a crudo, pomodoro pelato a piacere, sale, pepe e una spolverizzata di Parmigiano Reggiano.

Per ottenere un buon ragù di carne, non è necessario rosolare la carne nell’olio, né tantomeno preparare il soffritto di cipolla!

Ricetta ragù

 

  1. Mondare le verdure, dunque sbucciare la carota e lavarla accuratamente. Lavare il sedano. Tagliare a pezzi carota e sedano, dunque ottenere un trito sottile con l’aiuto di un frullatore elettrico.

 

  1. Rosolare la carne tritata in una casseruola molto calda, avendo cura di sgranare il macinato con un cucchiaio di legno e di mantenere una fiamma sostenuta.

 

  1. Unire il concentrato di pomodoro (oppure la passata di pomodoro), il trito di verdure al macinato, che nel frattempo si sarà perfettamente rosolato. Chi desidera, può aggiungere anche uno scalogno.

 

  1. Aggiustare di sale e pepe ed aromatizzare con spezie a piacere come la cannella e la noce moscata. Coprire a filo il macinato con il vino bianco (oppure rosso) e portare a bollore.

 

  1. Una volta raggiunta l’ebollizione, abbassare la fiamma e cuocere a fuoco molto dolce per 1 ora e mezza circa, fino a quando il liquido si sarà parzialmente asciugato.

 

  1. Si consiglia di controllare spesso la cottura e, se necessario, aggiungere ancora liquido

 

  1. Il ragù di carne è pronto per essere consumato a piacere con l’aggiunta di un cucchiaino di olio EVO.. Si può preparare il ragù la sera prima e conservarlo nel frigorifero fino al momento di utilizzarlo. In questo modo il ragù sarà più saporito.                                                            Sabrina Piantamore

About Redazione

Prova anche

www.aprireunattivitasanmarino.com: edizione aggiornata

Perché aprire un’impresa a San Marino? Quante tasse si pagano oggi? Com’è cambiata la normativa ...