lunedì , febbraio 19 2018
Home / News / Bellezza e Benessere / I buoni propositi per l’anno nuovo

I buoni propositi per l’anno nuovo

I buoni propositi per l’anno nuovo

Siamo alla fine dell’anno. Periodo Natalizio a parte, di se per già altissima fonte di stress, siamo reduci da tutto quello che ci è piombato sulle spalle durante questi mesi di lavoro, preoccupazioni, impegni, ecc..

L’inizio di un nuovo anno è sempre, dal vista psicologico, un “nuovo inizio”, e allora perché non impegnarsi in una serie di buoni propositi a vantaggio della nostra salute fisica e mentale?
Provatene alcuni, oppure tutti.

Respirare
Prendetevi alcuni momenti solo per voi, per ritrovare un po’ di calma e allentare lo stress attraverso la respirazione. E, mentre respirate, provate ad entrare in contatto con il luogo in cui vi trovate utilizzando i vostri cinque sensi: i vostri piedi ben piantati per terra, la televisione in sottofondo, i rumori della strada, gli odori dalla cucina, ecc..

Fare esercizio fisico
Che si tratti praticare regolarmente un qualsiasi sport o di uscire a fare due passi almeno una volta alla settimana, non ha importanza: l’importante è che vi muoviate e che vi prefissiate degli obiettivi. Se poi riuscite a fare una passeggiata in mezzo alla natura, magari in una bella giornata di sole, tutto di guadagnato: la vostra salute mentale ne trarrà un notevole beneficio.

Fare nuove esperienza
Basta shopping-terapia avanti avventura-terapia: spendere soldi per fare esperienze, piuttosto che per accumulare oggetti, vi porterà benefici e felicità. Organizzate viaggi o escursioni (secondo una ricerca, anche solo organizzare una vacanza provoca felicità), andate ad un concerto, visitate un museo, fate bungee jumping. Qualsiasi cosa vi possa procurare gioia ed emozioni, ne sarà comunque valsa la pena.

Tenere un diario
Annotare nero su bianco i propri pensieri aiuta a liberare la mente; meglio ancora se si tratta dei vostri pensieri negativi: vi aiuterà ad affrontare le vostre paure e i vostri problemi e vi aiuterà a migliorare il vostro benessere psicologico. Quindi, che si tratti di raccontare la vostra giornate, o stilare un elenco delle cose per cui vi sentiti grati, armatevi di carta e penna e sfogatevi!

Prendere una pausa dai media
Siamo ogni giorno bombardati di notizie, per la maggior parte orrendi resoconti di quello che succede nel mondo. Questo flusso di notizie negative ha un impatto critico sul nostro benessere mentale. Staccate la spina e riducetene la fruizione, almeno per brevi periodi.

Andare a letto un’ora prima
Il sonno è l’elisir di lunga vita: dormire poco rende nervosi e più inclini a perdere il controllo delle proprie emozioni negative, quindi più suscettibili. Concedetevi qualche bella dormita ogni tanto!

Ascoltare musica
Secondo alcune ricerche ci sono canzoni in grado di ridurre fino al 65% l’ansia. In ogni caso, ascoltare i propri artisti preferiti non può che far bene al vostro animo: quindi premete play ogni volta che potete! Se volete, invece, qualche consiglio per musica specificatamente antistress, cliccate qui.

Ridurre il consumo di alcool
Concedetevi un bel bicchiere di vino rosso a fine giornata, ma limitate i super-alcoolici e le sbornie che ne conseguono, soprattutto dopo una lunga settimana lavorativa: troppo alcool può accrescere pesantemente i livelli di ansia.

Tagliare fuori dalla vostra vita le persone tossiche
Stare in compagnia di persone perennemente in ansia o stressate fa male al vostro benessere, perché lo stress è contagioso! Ma lo è anche la felicità, quindi frequentate buoni amici che vi aiutano a stare meglio, che vi fanno divertire o che semplicemente vi consentono di passare bei momenti.

Donare, donare e ancora donare..
Che si tratti di denaro o tempo, poco importa: scegliete un’associazione che persegue una causa che per voi è importante, perché fare del volontariato rafforza la salute mentale del volontario, fornendo uno scopo e rinforzando i legami sociali.
Se, invece, per il volontariato non siete proprio portati, donate atti di gentilezza senza secondi fini: offrite un caffè, tenete una porta aperta, distribuite sorrisi, salutate quando entrate, ringraziate.. qualsiasi cosa che vi venga spontanea solo per essere gentili.

Concedersi il lusso di sentirsi tristi
La vasta gamma di emozioni di cui è formato l’animo umano ha bisogno di piccole attenzioni: il pianto può essere catartico ed aiutarvi ad elaborare meglio ciò che vi sconvolge. Quindi, armatevi di fazzoletti e lasciate piovere le lacrime.

E che un buon inizio sia…

 

Fonte: www.huffingtonpost.it

 

 

 

About Valentina Polverelli

Prova anche

Record della raccolta di farmaci

Raccolta del farmaco: boom di donazioni

Oltre 1300 farmaci donati SAN MARINO. Dare un sostegno a chi ne ha bisogno costruisce ...