domenica , agosto 18 2019
Home / In Evidenza / Aspetto un bambino: come gestire l’ansia durante l’attesa

Aspetto un bambino: come gestire l’ansia durante l’attesa

Il giorno in cui nasce un bambino nasce una mamma

Aspetto un bambino! Ecco che inizia una nuova avventura!

Sono attualmente alla mia seconda gravidanza e devo dire che ciò a cui ho pensato più spesso in questo periodo è come fare a vivere senza ansia l’attesa di un figlio.

Già alla prima visita ti dicono: mamma stai tranquilla, fai la vita di sempre e non preoccuparti!

Facile dirlo…ma farlo?

Fin da subito nascono pensieri nuovi, scatta un turbinio di emozioni e nuove domande si affacciano nella mente.

Aspetto un bambino…

Quando è il momento giusto per dirlo?

Andrà tutto bene?

Che cosa mi aspetta?

Riuscirò a conciliare tutto?

Per non parlare dei primi mesi, decisivi e forse i più difficili..

La prima fase è quella fase dell’elaborazione, devi accettare chi hai dentro di te, devi accoglierlo…facile farlo a livello conscio/razionale, un po’ meno a livello inconscio!

Perché tutto dipende da te mamma, tutto ciò che provi e vivi passa al tuo bambino per cui ti senti ancora più responsabile.

Per non parlare di quei sensi di colpa che emergono quando ti senti come non vorresti!

E poi…

Starà bene mio figlio?

Sarà sano?

Farò le scelte giuste?

Se vuoi puoi fare tutti gli accertamenti del caso….analisi, visite e così si riparte con altri pensieri ed emozioni fino a quando non hai gli esiti!

Da quando aspetto un bambino mi rendo conto di quanto il cambiamento in una donna avvenga velocemente.

I sapori cambiano, potresti mangiare cose che prima non toccavi neanche, il corpo si modifica ogni giorno, il peso aumenta, la vulnerabilità si accentua e la fatica si fa sentire.

Sono cambiamenti fisiologici, bisogna comunque adattarsi e accettare che sia così.

Il momento dell’attesa è uno stato di Benessere…

Ho sempre guardato con ammirazione quelle mamme che dicono che la gravidanza è stato il momento più bello della loro vita.

Ma come può esserlo con tutti questi cambiamenti repentini che affiorano ogni giorno?

Ogni donna vive a modo suo la propria attesa e non sarà mai uguale per tutte.

Aspettare un bambino con serenità si può mettendo in pratica qualche piccolo accorgimento:

  • Approfitta della gravidanza per entrare ancora più in contatto con te stessa.

L’ascolto è fondamentale, è bene fare analisi, controlli e tutto il resto per stare tranquille ma è anche utile ascoltare il tuo stato interiore.

E’ importante prenderti momenti per te stessa, facendo attività dolci che rilassano sia la mente che il corpo.

Abituarsi ad ascoltarsi significa anche fare un controllo di qualità dei propri pensieri, stati d’animo, delle tue esigenze e bisogni.

E’ solo quando sei in ascolto che riesci a percepire il tuo intuito e la tua voce interiore.

  • Riconosci la saggezza del tuo corpo.

Il corpo è una macchina fantastica che funziona a meraviglia e si adatta a tutto ciò che ci succede ogni giorno.

Durante la gravidanza lui sa cosa fare e quali trasformazioni mettere in atto.

Abituarsi ad ascoltare i tuoi sintomi ti aiuta a capire meglio ciò che stai vivendo e ad intervenire quando effettivamente necessario.

  • Ritagliati momenti di condivisione con altre mamme

E’ importante creare un gruppo di supporto con altre mamme con le quali condividere la gravidanza.

La condivisione consente di percorrere il viaggio dell’attesa in compagnia di qualcuno che si trova nella tua stessa situazione, con la possibilità di esternare liberamente i tuoi dubbi, perplessità e allo stesso tempo scambiare idee, parlare, fare attività insieme e costruire nuove amicizie.

  • Sii gentile con te stessa, accetta le tue debolezze e tutto ciò che vivi durante questa fase.

Può succedere che le cose non vadano come vuoi e che non ti senti come vorresti.

Va bene così…non c’è niente di sbagliato…

Ciò che fa la differenza è vivere la gravidanza con consapevolezza.

Niente succede a caso, in ogni situazione c’è qualcosa da imparare soprattutto su di te.

Sii gentile con te stessa.

Aspetto un bambino e mi dò il permesso di vivere al meglio questo momento.

E’ vero che le donne in gravidanza hanno una luce diversa, perché credo sia un vero miracolo quello di poter mettere al mondo dei figli.

Se fossimo più abituate a seguire con fiducia il flusso della vita, se iniziassimo a credere che è la vita stessa che ci sostiene e si prende cura di noi, forse avremmo meno pensieri e preoccupazioni.

Come cambierebbero i tuoi pensieri e stati d’animo se sapessi che sei al sicuro e che la vita è pronta a sostenerti in qualsiasi momento?

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un “mi piace”, condividilo con chi vuoi sui social oppure lascia un tuo commento.

Sarò felice di leggerti e risponderti.

Felice attesa!!

Romina Angeli

About Redazione

Prova anche

Paura d’amare: intervista all’autrice

“Paura d’amare” è il primo romanzo dell’autrice sammarinese Catia Berardi, recentemente presentato al Be Art ...