martedì , dicembre 18 2018
Home / News / Bellezza e Benessere / "dica 33" / Acido ialuronico: la fontana della giovinezza

Acido ialuronico: la fontana della giovinezza

“Acido ialuronico” risulta essere uno dei termini più ricercati su google, se ne sente parlare così spesso e anche in contesti così diversi da essere ormai entrato nel gergo comune, se ne parla nei focus e approfondimenti sulla salute, così come nei talk show.

Prodotti a base di acido ialuronico sono utilizzati nei centri di bellezza ma anche dai chirurgi estetici, usati per il viso ma anche per il corpo, persino nei trattamenti rivolti ai capelli.

Perché questo acido apporta benefici così ampi e trasversali?

L’acido ialuronico è uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell’uomo, conferisce alla pelle le sue proprietà di resistenza e mantenimento della forma, ha lo scopo di idratare e proteggere i tessuti.

La sua assenza causa un  indebolimento della pelle, promuovendo la formazione di rughe e inestetismi. La sua concentrazione nei tessuti del corpo tende a diminuire con l’avanzare dell’età.

Un primo grande discrimine nel suo uso: è iniettabile solo dal medico.

Acido ialuronico: diminuisce con gli anni

I livelli di acido diminuiscono con l’avanzare della età: ed è proprio per questa ragione che gli inestetismi e le rughe cominciano a manifestarsi sulla pelle delle persone mano a amano che cresce l’età.

L’acido ialuronico è presente  in trattamenti a favore della bellezza della pelle e il contrasto del suo invecchiamento, può essere applicato sulla cute come crema idratante, un suo uso comune riguarda la guarigione di ferite, ustioni e ulcere della pelle.

Acido ialuronico: versatilità

Le proprietà di cui gode l’acido ialuronico sono molteplici. Per questa ragione sono diversi i campi in cui viene utilizzato. Un uso comune riguarda la guarigione di ferite, ustioni, ulcere della pelle. Può essere anche applicato sulla cute come ottima crema idratante, inoltre riduce rughe visibili e di espressione che tendono a comparire dai trent’anni circa.

In campo medico è utilizzato in chirurgia e dermatologia estetica, otologica, oftalmica, in ortopedia come lubrificante antiflogistico e preservante del liquido sinoviale delle articolazioni.

In dermatologia domestica l’acido ialuronico è il principale componente di molti prodotti commerciali topici  venduti in farmacia, profumeria e supermercato, classificati genericamente nella categoria dei prodotti del viso, per impiego diurno o notturno.

La medicina estetica è quella branca della medicina che ha come finalità quella di migliorare l’estetica della persona senza il ricorso a procedure chirurgiche, tramite iniezioni e trattamenti ambulatoriali, che  spesso si avvalgono proprio dell’acido ialuronico.

Trattamenti efficaci e con un buon margine di risultato, che necessitano però di essere ripetuti per assicurare un risultato a lungo termine.

FILLER E BIORIVITALIZZANTI

Si tratta di trattamenti iniettivi a base di acido ialuronico che hanno la finalità di dissimulare rughe o ripristinare volumi che sono stati persi con l’invecchiamento.

Questo glicosamminoglicano è dotato di una grande idrofilia cioè di una grande capacità di attrarre acqua responsabile della idratazione dei tessuti.

A seconda del diverso tipo di risultato che la paziente desidera ottenere si adotta una diversa tipologia di acido ialuronico, diverse infatti le formulazioni farmaceutiche fornite dalle aziende.

A seconda del peso molecolare e del grado di reticolazione il suo uso si presta al riempimento delle rughe, alla profiloplastica delle labbra e della salienza zigomatica,a schemi di trattamento con finalità bioristrutturanti o biorivitalizzanti.

Acido ialuronico: dove può essere usato

Labbra: fillers riempitivi possono essere usati per migliorare l’aspetto della mucosa labiale.

Ginocchio: infiltrazioni di acido ialuronico possono essere molto utili nella riduzione del dolore.

Glutei: per il ripristino del volume.

Dott. Davide Forcellini

About Redazione

Prova anche

Occhio alla truffa “Congratulazioni hai vinto”. L’allarme della GdR

“Congratulazioni, hai vinto un virus” SAN MARINO. Ormai prolifera come un fungo la truffa “Congratulazioni, hai ...